Agosto 17, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

File del rivenditore dopo il fallimento – Altri potrebbero seguire presto

Dopo Orsay e Conrad, scompare un altro noto rivenditore con un concept speciale. C’è fine a più affari?

BERLINO – Il prossimo rivenditore sembra essere sull’orlo del collasso. Una nota startup berlinese, che ha ispirato modelli di business simili in molte città, ha dichiarato bancarotta. Ha aperto la strada al concetto di “rifiuti zero”“Original Unpacked” è iniziato nel 2014 e sarà terminato a breveCome RUHR24 menzionato. ma c’è ancora speranza.

supermercato Originale disimballato
capo Milena Glimbowski
Motivo insolvenza

I rivenditori popolari potrebbero chiudere presto? “Original Unverpackt” finirà?

Il concetto del negozio, che finora è diventato virale, è che invece di acquistare cibi come riso, pasta o muesli in imballaggi di plastica o carta, i clienti portano i propri contenitori e imballaggi, come barattoli a vite o lattine riutilizzabili. Come anche i giganti delle farmacie Dm e Rossmann hanno sperimentato tali concetti.

L'”Original Unverpackt” ha aperto un concept store a Berlino nel 2014 e molti negozi non imballati sono stati aperti in tutta la Germania. L’azienda vende anche un negozio online dal 2016.

Motivi esatti per la presentazione di una procedura di insolvenza secondo Industry Journal Giornale alimentare (LZ) Non ancora noto. Il supermercato alternativo ha problemi a dimostrarsi contro concorrenti come Aldi, Edeka e Lidl?

Anche il negozio non imballato a Dortmund è insolvente – stesso problema a Berlino?

Almeno questa è un’ipotesi LZ. Perché anche il supermercato online “Gerneohne”, che opera in modo molto simile, ha annunciato che presto scomparirà. Il rivenditore riempie gli alimenti biologici in bicchieri riutilizzabili e vende online questi prodotti confezionati in modo sostenibile. Ma a fine giugno era finita.

Con “Öke Möke” nel distretto di Aplerbeck, Dortmund ha perso anche un negozio non imballato. Secondo il blog, anche la società ha dovuto dichiarare fallimento nel febbraio 2022Siamo a Dortmundmenzionato. Uno dei motivi era semplicemente non abbastanza clienti. Quindi la madre di tutti i negozi non imballati in Germania, l'”Original Unverpackt” di Berlino, ha problemi simili? E altri negozi che portano questo concetto potrebbero essere interessati e anche chiusi? Si può solo speculare su questo.

Un supermercato in Germania ha dichiarato fallimento.

© Joseffson / Imago

Intanto nei centri urbani chiudono altri negozi: Conrad, Primark e Zara, tra gli altri, hanno annunciato che chiuderanno le filiali.

READ  Brenmarkt da molto tempo: il gestore del fondo avverte: ecco perché gli investitori non dovrebbero ancora tornare sul mercato | newsletter

Gli acquirenti vogliono rivenditori: Unverpacktladen vuole continuare

Ad ogni modo, “Original Unverpackt” spera di avere un acquirente per un negozio a Berlino e un business online. secondo LZ L’amministratore delegato Milena Glimbowski e l’esperto di ristrutturazione Sven Kirchner “sono ottimisti sul fatto che lo troveranno il 1° agosto. Fino ad allora, l’azienda continuerà a operare. In caso di una potenziale acquisizione, è anche importante preservare 13 posti di lavoro.

“Data la consapevolezza nazionale del marchio e la popolarità dei negozi all’ingrosso, sono fiducioso che una soluzione di ristrutturazione a lungo termine arriverà come parte delle azioni iniziali”, afferma Glimbowski.

Elenco delle regole: © Anja Cord / Imago