Febbraio 22, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Fallimento della catena di moda tedesca “Zapata” – chiusura di tutte le filiali

Fallimento della catena di moda tedesca “Zapata” – chiusura di tutte le filiali

L’affermato business della moda è ancora in difficoltà e c’è il rischio di altri fallimenti. Ora si è scontrato con una catena della Germania meridionale.

Adler, Gerry Weber, Orsay: Durante la crisi della corona, molti rivenditori di moda tedeschi si sono messi nei guai. Mentre alcuni, come Adler, sono riusciti a riprendersi, altri sono stati catturati. Sono falliti, hanno dovuto presentare istanza di fallimento e, come Orsay l’anno scorso, hanno chiuso tutte le filiali.

Ora l’azienda di moda Zapata della Germania meridionale condivide questo destino. A quasi sei mesi dalla dichiarazione di fallimento della catena, ora è chiaro: l’azienda non può più essere salvata, come ha recentemente riportato la rivista di settore “Textilwirtschaft”.

Di conseguenza, le quattro filiali rimanenti a Passau, Würzburg, Augsburg e Neu-Ulm devono ora essere chiuse. Il negozio online Zapata è già stato interrotto. Solo gli ultimi 30 dipendenti devono registrarsi come disoccupati.

“Appello perso”.

Zapata è stata fondata nel 1985 e opera principalmente nel sud della Germania. Al suo apice, la serie era rappresentata in 15 città. Di recente, le vendite hanno raggiunto quasi i sei milioni di euro all’anno.

Il motivo dell’uscita di Zapata è la situazione tesa in atto nel commercio al dettaglio. In un’intervista alla rivista “Textilwirtschaft”, il curatore fallimentare responsabile Matthias Reinel ha affermato che dopo l’ultimo fallimento alla fine dello scorso anno, Zapata ha continuato a “perdere il suo ricorso”.

Il commercio fisso in Germania si trova da tempo ad affrontare una crescente concorrenza su Internet. Inoltre, come nel caso della Galeria Karstadt Kaufhof, molti dei negozi si trovano in grandi tenute che mostrano la loro età e sono quindi meno attraenti per i clienti.

Secondo gli osservatori, nei prossimi anni dovrebbero esserci più fallimenti di catene più grandi. E questo, a sua volta, diventerà un problema non solo per i dipendenti, ma anche per i centri urbani, che in molti luoghi stanno già registrando alti tassi di sfitto.