Giugno 29, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Espulsione di agenti di polizia: la Guardia nazionale russa si rifiuta di andare in Ucraina

Gli agenti di polizia hanno sparato
La Guardia Nazionale Russa si rifiuta di andare in Ucraina

Putin non sta usando solo l’esercito russo nella guerra aggressiva in Ucraina. Tra l’altro, le unità di polizia della Guardia nazionale nel paese vicino stanno combattendo secondo la volontà del Cremlino. Ma alcuni parenti rifiutano – e quindi perdono il lavoro.

Nel Caucaso settentrionale russo, la 115a Guardia Nazionale ha rifiutato di schierarsi in guerra contro l’Ucraina. Tuttavia, ciò ha portato al loro licenziamento, che un tribunale militare ha dichiarato legale, secondo le informazioni di giovedì. Lo ha riferito Interfax di Nalchik, la capitale della Repubblica Kabardino-Balcaria.

Secondo quanto riferito, la Guardia Nazionale si è rifiutata di obbedire agli ordini ed è tornata alle loro baracche. Quando i loro contratti sono stati successivamente rescissi, hanno citato in giudizio, ma hanno perso la causa. La sentenza non è ancora giuridicamente vincolante. Secondo i media, 15 membri dell’unità di polizia di Omon hanno perso il lavoro nella regione di Krasnodar, nel sud della Russia. A febbraio stavano effettuando una manovra in Crimea e si sono rifiutati di essere schierati nella guerra contro l’Ucraina.

Oltre all’esercito regolare, il comando russo invia anche unità della Guardia Nazionale a partecipare alle “operazione militari speciali”, come viene ufficialmente chiamata la guerra. La Guardia Nazionale è stata creata nel 2016. È una forza di gendarmeria che segue il presidente Vladimir Putin, appunto per uso interno. L’unità di polizia OMON è integrata nella Guardia Nazionale.

In tutte le unità c’è un’alta percentuale di giovani provenienti da regioni particolarmente povere della Russia. Ciò include anche Kabardino-Balcaria e Daghestan nel Caucaso o Buriazia in Siberia. Per questi uomini, l’esercito o la polizia è spesso l’unica possibilità di ottenere un lavoro. Secondo gli esperti, queste repubbliche periferiche sono anche colpite in modo sproporzionato dai morti e feriti russi nella guerra in Ucraina.

READ  Il conflitto tra Russia e Ucraina: la NATO mette le forze di crisi in allerta crescente per l'azione