Marzo 4, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Economia russa: il produttore di culto Lada lancia un attacco al low-tech

Economia russa: il produttore di culto Lada lancia un attacco al low-tech
  1. Home page
  2. un lavoro

Showroom vicino a Mosca: il produttore cult Lada vuole tornare alla sua vecchia forza (avatar). © Imago/Petrov Sergey

Una volta Lada era considerato un marchio di alta qualità. Tuttavia, l’industria religiosa russa ha sofferto notevolmente, anche a causa delle sanzioni. Ora il brand ha in programma un nuovo tentativo.

Togliatti/Monaco – Come tutti sappiamo, a volte meno è meglio. Ma nel caso della Lada, negli ultimi decenni questo principio si è invertito: mentre fino agli anni ’80 la casa automobilistica russa era considerata un marchio di alta qualità con tecnologia potente e comfort superiore, questi attributi sono ormai diventati un ricordo del passato. La popolare Lada Niva 4×4 (WAS-2121) è in servizio da decenni Praticamente invariato rispetto alla linea di produzione Gode ​​ancora oggi di un’ottima reputazione nei paesi dell’ex blocco orientale e oltre.

Dall’invasione russa dell’Ucraina all’inizio del 2022, l’arretratezza tecnologica dei modelli AvtoVAZ (nome dell’azienda) ha portato anche a problemi finanziari. Dopotutto, l’economia locale è stata fortemente colpita dalle sanzioni occidentali. Da un lato ciò riduce i potenziali mercati di vendita, ma c’è anche un altro elemento: i sistemi di sicurezza più moderni come l’ABS, gli airbag o il sistema automatico di chiamata d’emergenza E-Call sono stati eliminati dalle auto perché i componenti provenivano da fornitori locali.

L’economia russa: Lada sotto le sanzioni occidentali

La crisi economica dovuta al conflitto nel paese vicino a Lada (noto anche come “Zhiguli”) si è però conclusa nel 2023: la sospensione della produzione dovuta alle sanzioni è stata superata grazie alla perdita di componenti di automobili, ha affermato il presidente dell’associazione Andrey Karagin . La televisione di stato russa in agosto: “Abbiamo potuto riprendere la produzione. Prima da Lada Granta, poi da Niva. Quest’anno la nuova generazione di Lada Vesta è entrata nella fase di produzione in serie Tagesschau.de Direttore del dipartimento AvtoVAZ. La Federazione Russa ne è proprietaria dal maggio 2022, quando lo specialista di autocarri e trattori NAMI ha acquisito azioni di Renault-Nissan-Mitsubishi dopo l’inizio della guerra.

Nel frattempo, gli affari di Lada sembrano essere di nuovo in acque più tranquille, nonostante le recenti sanzioni statunitensi: in Russia, il marchio è leader di mercato, e il mercato automobilistico nazionale è generalmente fiorente, perché i marchi importati dall’Occidente hanno ceduto. di marchi russi e russi. I fornitori cinesi colmano il divario. Questo esempio dimostra che i paesi occidentali non sono gli unici ad essere diventati più indipendenti dalla Russia, ma che è vero anche il contrario. Circa un’auto su tre venduta in Russia è una Lada. C’è anche l’attacco di aggiornamento:

Lada: produttore russo famoso per il suo programma di modernizzazione

Come Motore auto e sport Secondo i rapporti, AvtoVAZ sta apportando importanti aggiornamenti tecnici ai suoi veicoli. Da un lato ricevono Lada Niva classica Le più giovani Legend e Niva Travel erano dotate del sistema di frenata antibloccaggio (ABS), che nel frattempo dovette essere interrotto. A tal fine, la tecnologia del motore è stata rivista, con conseguente riduzione delle emissioni di sostanze nocive: d’ora in poi, i modelli soddisfano gli standard sulle emissioni Euro 5, diventati obbligatori per le nuove auto nei paesi dell’UE nel 2011. Allo stesso tempo, il produttore ha annunciato con orgoglio che Le innovazioni sono state sviluppate in Russia, a testimonianza della “supremazia tecnologica” di Lada.

Inoltre, la Lada Niva Travel – che è certamente moderna in termini di design – ha nuove funzionalità a cui gli acquirenti nazionali di auto nuove sono abituati da tempo: cruise control con limite di velocità, computer di bordo e quadro strumenti illuminato. Le innovazioni di Lada sono più “low-tech” che high-tech, ma i veicoli fuoristrada differiscono anche nel costo dai nuovi prodotti delle case automobilistiche occidentali: AME I prezzi della versione Legend partono da 927.500 rubli (circa 9.300 euro), mentre la versione Niva Travel costa poco meno di 1,22 milioni di rubli (circa 12.200 euro). (BF)