Dicembre 8, 2021

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Due pantofole elettorali per i Democratici americani: ora Trump è seduto sul collo di Biden – Politica all’estero

Non c’è da stupirsi che Joe Biden (79) continui a parlare di Donald Trump (75)…

Esattamente un anno dopo che il presidente in carica degli Stati Uniti ha sconfitto Donald Trump nella battaglia per la Casa Bianca, negli Stati Uniti si sono svolte le prime storiche elezioni. Era in Virginia e nel New Jersey.

Riguardava anche la domanda: Trump può tornare in campo politico e diventare di nuovo l’uomo più potente del mondo nel 2024?

La prima risposta: Sì, può. (Tedesco: Sì, può).

Colpo d’avvertimento n. 1: In Virginia, il democratico Terry McAuliffe (64) è stato votato contro il nuovo arrivato conservatore Glenn Youngkin (54). Joe Biden ha vinto qui il 3 novembre 2020 con una vittoria in fuga (più il dieci percento)!


È stato ufficialmente sostenuto da Trump e ha vinto un trust: il repubblicano Glenn Yongkin. Sullo sfondo: il futuro vice governatore della Virginia Winsome Sears e il nuovo procuratore generale Jason MiyaresFoto: Cliff Owen/AP

Scatto cautelativo n. 2: nel New Jersey, dove i Democratici hanno vinto con ampio margine tutte le gare presidenziali dal 1992, il duello tra l’attuale liberale Phil Murphy (64) e lo sfidante repubblicano Jack Ciatarelli (59) è stato così serrato che solo poche ore fa sarebbe stato possibile Etichetta un vincitore. Murphy ha vinto dal 50,2 al 49,23 percento!

La vittoria dei Democratici è sempre stata considerata un affare. Un chiaro segno di una vittoria sottile e tremante: gli elettori americani sono scontenti dei liberali!

E c’è stato un altro colpo di avvertimento per Biden & Co.: nelle elezioni locali nello stato americano di New York, i Democratici hanno subito dolorose sconfitte in molti consigli comunali.


L'uomo di Trump Jack Ciatarelli celebra il suo inaspettato successo con i tifosi nel New Jersey mercoledì sera.  Si trova dietro l'attuale governatore Phil Murphy

L’uomo di Trump Jack Ciatarelli celebra il suo inaspettato successo con i tifosi nel New Jersey mercoledì sera. Si trova dietro l’attuale governatore Phil MurphyFoto: Spencer Platt/AFP

Joe Biden non dovrebbe essere affatto contento del contenuto dei media americani. “La debolezza dei democratici esposta”, ha stabilito il New York Times liberale. Il conservatore New York Post ha riferito che i Democratici si sono congelati. Non basta essere anti-Trump da soli”.

In effetti, Joe Biden ha menzionato il nome di Trump 24 volte in un discorso durante le sue apparizioni nella campagna di McAuliffe. Ma gli elettori della Virginia non furono impressionati. La paura di Trump sembra essere un ricordo del passato. Nel frattempo, la paura dell’aumento delle tasse e dell’inflazione è onnipresente.


Dopo le elezioni governative in Virginia e New Jersey, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden deve essere molto premuroso

Dopo le elezioni governative in Virginia e New Jersey, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden deve essere molto premurosoFoto: MANDEL NGAN / AFP

Le elezioni presidenziali statunitensi sono come un secchio d’acqua fredda di fronte all’uomo che Donald Trump ha ripetutamente denigrato come “Joe addormentato”.

Perché ora è sempre più chiaro che nelle prossime elezioni del Congresso nell’autunno del 2022, i Democratici perderanno la maggioranza al Senato e alla Camera dei Rappresentanti. Quindi Biden – che sta già avendo problemi a pagare il suo budget e i suoi programmi di investimento – alla fine sarà una “anatra zoppa”. Il capo praticamente non può più spostare nulla.

W: Un sondaggio della NBC questa settimana ha mostrato che solo il 42% degli americani pensa che Biden stia facendo un buon lavoro come presidente. Lo ha detto ad aprile il 53 per cento.

Inoltre, sette cittadini americani su dieci ritengono che il Paese abbia preso la strada sbagliata sotto il 46° presidente. Quasi la metà dei democratici preferirebbe entrare nella corsa presidenziale con un candidato diverso da Joe Biden nel 2024.

Di conseguenza, Trump è di buon umore. Non ha esitato e ha considerato la scorsa notte elettorale un successo personale. “Voglio ringraziare la mia base per aver votato così fortemente per Glenn Yongkin. Se non fosse stato per te, non si sarebbe avvicinato alla vittoria”, ha dichiarato in una nota.

Trump ha ufficialmente sostenuto Yongkin. E sebbene non sia mai apparso con lui in pubblico, non si è distinto dall’eloquente ex presidente.

Anche il candidato repubblicano del New Jersey Jack Ciatarelli è l’uomo di Trump. Dopo la sua sconfitta l’anno scorso, ha partecipato a un evento “Stop Theft” in cui Trump ha affermato di essere il vero vincitore delle elezioni del 2020 e Biden ha vinto solo truccando il voto per corrispondenza.

Questo chiarisce: Donald Trump è ancora una forza per i repubblicani.

Se molti dei suoi candidati vinceranno le “elezioni di medio termine” di questo autunno, una maggioranza al Congresso degli Stati Uniti, questa affermazione, fatta lo scorso settembre, deve essere confermata: “Solo una sentenza negativa del dottorato potrebbe impedirmi di candidarmi nel 2024”.

Poi ha aggiunto: “Ma mi sento molto bene…”

READ  Scuola USA: i genitori di un ragazzo di 15 anni accusati dopo un attacco mortale