Luglio 2, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Downhill in Val Gardena: Jocher porta sul tetto del mondo – un ragazzo americano imbroglia i migliori candidati della Saslong

Simon Jocher ha messo un grande punto esclamativo sulla pista classica della Val Gardena. Il 25enne ha corso fino all’ottavo posto nella prima vittoria completamente scioccante dell’America in Coppa del Mondo, Bryce Bennett e, come il compagno di squadra Josef Verstel, ha acquistato il biglietto olimpico proprio dietro di lui.

I piloti di punta Andreas Sander e Romed Baumann hanno completato il buon risultato del team tedesco in 11° e 18° posto.

“Sono davvero felice, non me lo sarei mai aspettato, sono davvero felice”, ha detto Jocher. Tipico della Val Gardena: con un alto numero di partenza di 51, è entrato nella top ten – per la prima volta nella sua carriera.

Valle dell’Iser

Goggia continua la serie di mostri a scendere – Weidle commette un brutto errore

12 ore fa

E questo nonostante il fatto che “non si sentiva bene” prima dell’inizio, come ha detto pubblicamente: “Ecco perché è così incredibile che sia arrivato un posto così meraviglioso”.

Emozioni allo stato puro! Bennett fa una grande sorpresa in Val Gardena

Sander non è soddisfatto

D’altra parte, Sander ha rotto il secondo in Coppa del Mondo. Il suo miglior risultato stagionale, ha detto, è stato sicuramente un “passo in avanti”.

D’altronde i westfaliani della pittoresca zona di Langcoville dovrebbero ammettere: “Certo che avrei preferito avere davvero un bel risultato prima di Natale”. Alla fine, i “pro chiaramente” hanno prevalso, ma: “Non vuoi che vada così bene”.

Con Sander ci sono stati tanti piccoli errori, ha dato a Bowman un posto decisamente migliore nel prato del Ciaslat, dove si è strappato gli sci. “Era stupido, e poi ho capito: la gara è finita”, ha detto storto.

Con il primo posto sul podio: Stridinger convince in Val Gardena

Verstel IX nonostante la ‘doppia partenza’

Molto diverso da Jocher, che coraggiosamente ha colto l’occasione. Era a 0,74 secondi dal vincitore inaspettato. Verstel è stato un centesimo di secondo più lento, anche se ha dovuto iniziare la rampa due volte.

Al primo tentativo, è stato salutato poco più della metà quando l’italiano Emmanuel Buzzi alla fine è caduto. “Mi ha davvero infastidito”, brontolò, ma era “molto soddisfatto” del suo nono posto.

L’incidente di Verstel ha aiutato il suo compagno di stanza Jocher. Quando il guerriero veterano si alzò per la seconda volta, “Ci siamo davvero spinti. Ho detto: ‘Scendi, ti seguirò!'” Quello che Jocher ha mostrato dopo è stata una “performance fantastica”, ha detto Verstel.

Nonostante la ‘doppia partenza’: Verstel compra il biglietto per l’Olimpico

Kilde “Forse ho festeggiato troppo”

Dominic Schweiger ha guadagnato un altro punto in Coppa del Mondo al 30° posto.

Bennett, che non era mai stato sul podio in una Coppa del Mondo, ha anche beneficiato del fallimento del candidato di punta Alexander Aamodt Kelde nel suo colpo di stato.

“Forse abbiamo festeggiato un po’ ieri”, ha scherzato il norvegese, che venerdì ha vinto il Super G. Bennett voleva “cominciare a piangere”. Molto probabilmente, il 29enne californiano ha dichiarato: “Prenderò una birra o due”.

Potrebbero interessarti anche: Grave calo dell’allenamento: un’amara diagnosi di velocità

(SID)

Kilde corre per il miglior tempo e fallisce con conseguenze disastrose

Val Gardena

Verstel fa il primo passo verso le Olimpiadi – Keldi vince in Val Gardena

Ieri alle 12:30

Olimpia – Sci alpino

Nessun ‘appassionato di sci’, nessuno da Olympia: la strada rocciosa di Driessen torna indietro

Ieri alle 11:48

READ  Ihizibo: "Tutti pronti, tutti hot, tutti vivaci"