Dicembre 5, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Dow in primo piano: ripresa a Wall Street


Rapporto di mercato

Stato: 6 dicembre 2021 22:20

Il calo dei timori degli investitori su Omicron ha portato a una forte contromossa da parte di Wall Street. La star della giornata è stata l’indice Dow Jones Leading, ma anche il Nasdaq è cresciuto più fortemente nel corso della giornata.

I rialzisti del mercato azionario hanno agitato aggressivamente una mazza a Wall Street all’inizio della settimana. Le scorte sono tornate a essere richieste dopo che le preoccupazioni sulla nuova variante Omikron sono passate in secondo piano. Anche se la situazione dei dati rimane debole, il mercato ha affermato che Omikron ha perso un po’ il timore a causa di notizie più promettenti dal Sudafrica. I rapporti secondo cui le infezioni da virus potrebbero essere meno entusiasmanti hanno incoraggiato gli investitori a comprare di nuovo.

Dow Jones ancora più di 35.000 punti

L’indice Dow Jones Leading, in particolare, è stato molto forte oggi alla Borsa di New York. È aumentato dell’1,87 percento a 35.227 punti, ed è salito in cima a 35.356 punti, o quasi il 2,2 percento. L’indice Standard & Poor’s 500 è aumentato a livello di mercato dell’1,17 percento a 4.591 punti.

Secondo gli osservatori del mercato, a causa dei segnali di stretta monetaria negli Stati Uniti, gli investitori stanno sempre più passando dai titoli tecnologici ai titoli delle industrie tradizionali. Il rapporto sul mercato del lavoro di novembre pubblicato venerdì era in qualche modo contrastante, ma secondo gli esperti era abbastanza buono che la Federal Reserve (Fed) potesse ridurre i suoi acquisti di obbligazioni più velocemente di quanto si pensasse in precedenza.

Ciò era particolarmente vero per le carte dei rami classici dell’industria e di quei settori particolarmente vulnerabili agli sviluppi della crisi di Corona. Nel settore dei viaggi, ad esempio, i titoli delle compagnie aeree sono saliti alle stelle e anche gli investitori hanno raccolto titoli delle crociere. Al contrario, l’interesse per le scorte di vaccini è diminuito rapidamente, con ricadute che hanno mostrato il 18,6 percento e il 13,5 percento in Biontech o Moderna.

Il Nasdaq diventa positivo

Tuttavia, la cosa più sorprendente della giornata è stata che il Nasdaq non solo ha completamente compensato le perdite iniziali, ma è anche diventato significativamente positivo. L’indice composito è aumentato dello 0,93 percento a 15.225 punti e l’indice Nasdaq 100 è aumentato dello 0,85 percento a 15.846 punti.

Questo nonostante il cambiamento dei tassi di interesse della Federal Reserve stia causando venti contrari. Perché i modelli di business delle società tecnologiche di alto livello di solito hanno costi di rifinanziamento più elevati rispetto a quelli della “vecchia economia”. Sebbene lo sviluppo non sia stato una sorpresa e i guadagni precedenti siano stati impressionanti, il Nasdaq sta minacciando di perdere slancio in questo contesto.

DAX con lieto fine

Il mercato azionario locale è stato molto volatile all’inizio della settimana, continuando così la violenta volatilità vista la scorsa settimana. L’indice leader tedesco DAX si è mosso a forma di V durante la giornata, il che è sempre segno di un aumento del nervosismo tra gli investitori. Alla fine, però, i rialzisti del mercato azionario, gli ottimisti, hanno avuto una fine migliore per se stessi.

READ  Movimento dei tassi di interesse previsto per luglio: la Banca centrale europea inizia a modificare il tasso di interesse nell'eurozona

L’indice alla fine ha chiuso in rialzo dell’1,39 percento a 15.380 punti, avvicinandosi così al suo livello più alto oggi a 15.415 punti. In termini assoluti, ha guadagnato poco più di 210 pips e ha raggiunto a malapena la serie di 200 giorni. La linea è un importante indicatore di direzione nel contesto dell’analisi tecnica.

Questo non è stato un lieto fine nel frattempo, perché dopo un inizio veloce, l’indice inizialmente si è ritirato e ha raggiunto il livello più basso della giornata a 15.150 punti in tarda mattinata. Con l’emergere dell’indice Dow Jones leader negli Stati Uniti sullo sfondo, le cose sono poi riprese altrettanto rapidamente nel pomeriggio.

Mettere in prospettiva le preoccupazioni di O’Micron

L’attuale elevata volatilità è ancora dovuta al boom dell’aura di Omikron, apparso in passato. Perché in generale mancano ancora informazioni fondate sul virus, che sta causando tensione e incertezza in borsa. Inoltre, ci sono segnali di un cambiamento dei tassi di interesse negli Stati Uniti che inizierà prima del previsto.

Le dichiarazioni delle autorità sanitarie in Sudafrica e negli Stati Uniti secondo cui la variante Corona non è stata finora collegata a nessun serio sviluppo di malattie garantiscono fiducia nella questione Omikron.

“È probabile che le perdite della scorsa settimana vengano compensate di nuovo questa settimana quando le persone vedono che Omikron non è così mortale come i boom precedenti e che la BCE si sta attenendo alla serie di inflazione temporanea”, ha affermato Stuart Cole, economista presso la società di brokeraggio Equiti Capital. A differenza degli Stati Uniti, in Europa non è previsto alcun cambiamento nel regime dei tassi di interesse.

Tre aumenti di prezzo negli USA nel 2022?

Gli investitori ora ipotizzano che la Fed possa ridurre i suoi acquisti di obbligazioni di $ 30 miliardi al mese da gennaio. Questo raddoppierebbe il ritmo e il cosiddetto “tapping” potrebbe finire a marzo. Allora sarà un modo gratuito per aumentare i tassi di interesse.

“I futures statunitensi sono prezzati in tre aumenti dei tassi della Fed entro la fine del 2022”, conferma l’esperto di mercato Robert Rithfield di Wellenreiter-Invest. Il primo taglio dei tassi potrebbe arrivare a giugno, e forse anche a maggio. Tassi di interesse più elevati rendono le azioni meno attraenti rispetto alle obbligazioni.

Rialimentare i timori di bancarotta di Evergrande

Nel frattempo, le preoccupazioni degli investitori per il settore immobiliare in Cina sono tornate oggi a crescere. timori di fallimento Il prezzo delle azioni del secondo più grande sviluppatore immobiliare cinese Evergrande alla borsa di Hong Kong è sceso di quasi il 20 percento a un minimo record. E un altro sviluppatore immobiliare cinese, Sunshine 100 China Holdings, ha ammesso che ci sono stati problemi a servire un grosso prestito.

READ  Guerra in Ucraina in live tape: +++ 01:43 Altro Internet via satellite: Selenskyj al telefono con Elon Musk +++

“Anche se il governo di Pechino è sempre riuscito sorprendentemente bene a gestire lo scoppio delle bolle speculative nel mercato immobiliare e le loro conseguenze senza effetti di contagio sull’economia globale, ciò non significa che ci riuscirà anche questa volta”, avverte il mercato. analista Yuchen. Stanzl von CMC Markets.

Calo del prezzo del bitcoin come segnale di avvertimento

Nel frattempo, è anche un segnale di allarme per i mercati azionari Interruzione negli scambi di criptovalute. Alla fine della settimana, il bitcoin è aumentato di oltre il 20% a volte. All’inizio della settimana si è attestato a poco più di $49.000.

Agli esperti piace tracciare la traiettoria delle criptovalute in relazione alla tolleranza al rischio generale degli investitori. Si parla del movimento “risk off” della borsa quando gli investitori escono da investimenti rischiosi come criptovalute, materie prime e azioni.

I prezzi del petrolio sono di nuovo in aumento

Tuttavia, le crescenti speranze economiche sono spesso associate a prezzi del petrolio più elevati. Gli investitori stanno accumulando petrolio greggio oggi nella speranza che la forte domanda continui. Il prezzo del greggio Brent dal Mare del Nord è di circa il 4,0 percento, così come il prezzo del petrolio leggero e dolce americano WTI.

Secondo gli agenti di borsa, gli investitori del petrolio sono incoraggiati dai prezzi più alti in Arabia Saudita per i clienti asiatici. Inoltre, a causa dei colloqui sul nucleare in stallo tra l’Occidente e l’Iran, le prospettive di un rapido ritorno del petrolio iraniano sul mercato globale stanno diminuendo.

Il costo di un’oncia troy d’oro è sceso di circa lo 0,2 percento a $ 1.779. Nel commercio statunitense, l’euro è sceso dello 0,3 per cento a 1,1284 dollari. La Banca centrale europea ha fissato il tasso di riferimento a 1,1287 dollari (venerdì: 1,1291).

Prezzi bassi alla consegna Hero

Contro questa tendenza, Delivery Hero è stato uno dei più grandi perdenti nel DAX di oggi, anche se è stato in grado di limitare un po’ le sue perdite nelle ultime ore di trading. Gli investitori si sono ritirati dai fornitori di generi alimentari, temendo normative UE più severe. Stuart Cole, capo economista della società di brokeraggio Equiti Capital, prevede che se in futuro gli appaltatori dovessero essere pagati come dipendenti anziché subappaltatori, ciò ridurrà la redditività e la resilienza del settore.

Nel caso di Delivery Hero, c’è stata anche una brutta notizia che il fornitore di servizi di consegna online non ha attualmente successo con un secondo tentativo di acquisizione da parte di un concorrente in Arabia Saudita. La commissione per la concorrenza del paese ha vietato a DAX di rilevare The Chefz durante il fine settimana.

Questo potrebbe stare bene

Forse Herbert Diess, capo della Volkswagen, può continuare a ristrutturare la casa automobilistica con sede a Wolfsburg. Dopo che il suo futuro come amministratore delegato è rimasto appeso a un filo per così tanto tempo nelle ultime settimane a causa di una lotta di potere con il Consiglio del lavoro, Ci sono crescenti indicazioni che il 63enne possa rimanere nella posizione. “Sta andando nella direzione che la controversia sarà risolta e Dess rimane amministratore delegato”, ha detto una persona che ha familiarità con le discussioni dell’agenzia di stampa Reuters oggi.

READ  'Partecipazione di qualità': Deutsche Bank fissa un obiettivo di prezzo ambizioso per le azioni Apple | newsletter

La soluzione, trovata in lunghe trattative, prevede che il capo del marchio VW, Ralf Brandstätter, salga nel consiglio di amministrazione del gruppo. In futuro, questo dovrebbe concentrarsi su questioni strategiche relative alla gestione dell’azienda. Con l’ascesa di Brandstätter, Diess stava perdendo influenza sull’attività operativa, si sosteneva nei circoli del gruppo. Né Volkswagen né la Porsche SE hanno commentato, poiché le famiglie Porsche e Pech detengono la maggioranza dei diritti di voto nel gruppo con sede a Wolfsburg.

Deutsche Bank con Bonus Analista

JPMorgan ha aggiornato le azioni di Deutsche Bank da “neutrali” a “sovrappeso”. L’analista Kayan Abu Hussein ha scritto che il gruppo ha costantemente implementato la strategia di ristrutturazione introdotta nel 2019 sotto l’attuale gestione. Il reddito è stabile e, soprattutto, il budget sta dando i suoi frutti. Il giornale ha guadagnato più del quattro per cento.

Deutsche Wonen presto in MDAX?

Il gruppo immobiliare Deutsche Wohnen, che esisteva prima dell’acquisizione, passerà a MDAX e sostituirà Zooplus lì. La data di ammissione è stata fissata per il 20 dicembre. Per allora Vonovia avrà probabilmente acquisito Deutsche Wohnen, il che porterà a ulteriori cambiamenti nell’indice.

Tre cambiamenti in SDAX

Dal 20 dicembre verranno apportate le seguenti modifiche a SDAX: Vitesco Technologies sostituirà il rivenditore di mobili online Home24 e Heidelberger Druckmaschinen passerà al fornitore di armi Hensoldt. Westwing sta anche facendo spazio a GFT Technologies.

Booster-News positivo von Bavarian Nordic

Jefferies Investment Bank possiede documenti Ricercatore bavarese sui vaccini nordici Dopo la notizia del Covid-Booster con un prezzo indicativo di DKK 415 quando “compra” a sinistra. I segnali di uno studio di fase II sull’ABNCoV2 hanno confermato che il siero è un potenziale agente rafforzante globale, secondo l’analista Peter Welford. C’è stato un massiccio aumento degli anticorpi contro tutte le varianti di Covid testate prima di Omikron. La terza fase potrebbe iniziare nella prima metà del 2022.

AstraZeneca offre i vaccini pubblici?

Secondo fonti informate, l’azienda farmaceutica AstraZeneca sta valutando un’offerta pubblica iniziale nella sua nuova divisione di vaccini e immunoterapie. Gestione in una fase iniziale per esplorare la migliore formazione per il dipartimento, come l’agenzia di stampa Bloomberg Scritto da persone che hanno familiarità con l’argomento. Si parlava anche di essere distribuito al pubblico.