Agosto 11, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Dopo le minacce di Mosca: l’Unione Europea detta le regole per le sanzioni dopo la disputa sul passaggio a Kaliningrad

all’estero Dopo le minacce di Mosca

L’UE chiarisce le norme sulle sanzioni dopo la disputa sul passaggio a Kaliningrad

“Putin vuole fare soldi con il suo gas, vuole un transito regolare”

La Russia sta inviando segnali per espandere le forniture di gas all’Europa attraverso l’Ucraina oltre il 2024. Il corrispondente di Mosca Christoph Wanner legge tra le righe – e adduce buone argomentazioni per questo: “Lavoriamo su una situazione vantaggiosa per tutti, se vuoi”. Questo allevierà la crisi del gas?

L’Unione Europea sta cercando di disinnescare il conflitto sulla limitazione della circolazione delle merci russe attraverso la Lituania a Kaliningrad. Il movimento di merci nel ghetto russo dovrebbe essere consentito per le merci interessate dalle sanzioni. Tuttavia, ci sono delle limitazioni.

DottSulla scia delle proteste e delle minacce di Mosca, la Commissione dell’Unione Europea ha elaborato nuove linee guida per il traffico in transito tra la Russia e Kaliningrad limitato al Mar Baltico. Di conseguenza, la Russia può trasportare merci civili nell’elenco delle sanzioni attraverso la Lituania, uno stato membro dell’Unione Europea, per ferrovia senza restrizioni significative.

Tuttavia, secondo il documento pubblicato mercoledì, il trasporto su strada degli spedizionieri russi attraverso il territorio dell’Unione Europea è ancora vietato. Inoltre, le merci che possono essere utilizzate anche per scopi militari non possono essere trasportate su rotaia.

Il governo di Mosca aveva precedentemente accusato la Lituania di imporre restrizioni illegali alla circolazione delle merci tra la Russia e Kaliningrad. Gli stagni si trovano intorno all’ex Königsberg tra gli stati dell’Unione Europea Lituania e Polonia. Dista solo circa 500 chilometri da Berlino, ma più di 1.000 chilometri da Mosca. Il punto critico sono le merci sugli elenchi delle sanzioni dell’UE, compresi i prodotti siderurgici, nonché i fertilizzanti, il legno e il cemento.

Leggi anche

Secondo le informazioni dell’agenzia di stampa tedesca (Dpa), la Commissione dell’Unione europea afferma nelle sue linee guida per il trasporto di merci civili su rotaia che possono essere trasportate solo in quantità precedentemente normali. I controlli mirati ed efficaci devono continuare. Se si osserva che vengono trasportate quantità di merci superiori al normale, la produzione deve essere interrotta come indicato. Ciò ha lo scopo di impedire alla Russia di trasportare merci sanzionate in altri paesi attraverso Kaliningrad, evitando così misure punitive.

Mosca ha criticato le restrizioni al transito, definendole “illegali”.

La Germania in particolare aveva anche spinto per le nuove linee guida. Il governo tedesco temeva che la Lituania avrebbe causato una pericolosa escalation delle tensioni con la Russia attraverso un’interpretazione particolarmente rigida delle norme sanzionatorie dell’UE.

Mosca aveva criticato le restrizioni di transito imposte a metà giugno come “illegali” e minacciato contromisure “pratiche” contro gli Stati baltici dell’Unione Europea e della NATO se non fossero state revocate. Nello specifico, la Russia ha discusso, tra l’altro, dell’abolizione del trattato russo-lituano sui confini di stato. È stata anche discussa l’esclusione della Lituania dalla rete elettrica comune a commutazione sincrona.

Con la nuova linea guida, la Commissione europea chiarisce ora che pone la legge russa sul transito al di sopra della prospettiva legale, secondo la quale alla Russia dovrebbe essere impedito di spostare merci attraverso la Lituania sullo sfondo delle normative sulle sanzioni. I regolamenti vietano l’importazione di alcune merci russe nell’Unione Europea.

Il capo di stato della Lituania, Gitanas Nauseda, ha ripetutamente invitato l’Unione europea a mostrare solidarietà nel conflitto. “Vorremmo sottolineare, e questa è la nostra posizione, che non dovrebbe esserci una corsia verde per le merci speciali”, ha affermato di recente.

Leggi anche

Nella capitale estone Tallinn, le manifestazioni di solidarietà con l'Ucraina fanno parte della scena cittadina

Diaspora russa in Estonia

READ  Il test Öko-Sour giudica agrodolce: un succo d'arancia è insufficiente, tre è insoddisfacente