Febbraio 25, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Dopo il fallimento dell’Union: l’allenatore del Colonia Baumgart è sotto pressione

Dopo il fallimento dell’Union: l’allenatore del Colonia Baumgart è sotto pressione

Al: 21 dicembre 2023 alle 8:33

Dopo la sconfitta per 0-2 (0-0) contro l’Union Berlin mercoledì (20 dicembre 2023), il club di Colonia ha trascorso l’inverno al 17° posto in Bundesliga e quindi in zona retrocessione. Non è chiaro se Steffen Baumgart resterà l’allenatore del Colonia anche l’anno prossimo.

Con solo dieci punti (e solo dieci gol segnati) nelle prime 16 partite, l’FC è in una brutta posizione. Prima della partita i dirigenti avevano già evitato di impegnarsi con Baumgart, quindi le discussioni sul futuro dell’allenatore continueranno probabilmente a preoccupare il club.

Jakob Roger, Sportschau, 20 dicembre 2023 ore 20:32

Abbiamo giocato un’ottima partita per 60 minuti, poi l’Union ha segnato l’1-0 senza preavviso. Quindi è un risultato sportivo e il risultato lo ha ottenuto la federazione. Non è stata la squadra migliore a vincere, ma quella che ha segnato due golha detto Baumgart in un’intervista a Sportschau e ha aggiunto riguardo al suo futuro:Ora passeremo all’analisi e parleremo di tutto. Allora saprai com’è.

La situazione era chiara all’allenatore del Colonia Baumgart prima della partita

Baumgart non ha girato a lungo nel giro di poco prima della partita. “Entrambe le squadre hanno il culo sul ghiaccio“, ha detto l’allenatore dell’FC prima della partita contro l’Union, di cui è tesserato.

Tuttavia, il duello è stato anche una grande opportunità per entrambe le squadre. Perché: il vincitore era sicuro che, dopo una prima metà di stagione debole, almeno avrebbe potuto trascorrere l’inverno in zona non retrocessione.

Tanti crampi, poco calcio e nessun gol nel primo tempo

Considerata la situazione di partenza, un contrasto di calcio era improbabile – e così è stato. La prima fase è stata caratterizzata da duelli e si è svolta quasi esclusivamente tra le aree di rigore, senza tiri in porta. Entrambe le squadre si sono concentrate sulla difesa e hanno aspettato l’occasione per creare una minaccia senza dover correre rischi.

Le statistiche dei primi 25 minuti mostrano un solo tiro in porta da parte di entrambe le squadre, ma i tentativi sono lungi dall’essere descritti come occasioni da rete. Il primo segnale di pericolo è arrivato dopo un tiro dalla distanza di Eric Martel del Colonia, che ha sfondato poco sopra la porta da circa 22 metri (27 minuti). Anche l’FC ha avuto la sua prima occasione leggermente più grande, quando uno dei suoi portieri, Frederic Rono, ha dovuto effettuare il suo primo intervento su un tiro di Denis Husinbasic (37).

La guardia dell’Unione era ancora richiesta. Poco dopo la Renault ha effettuato due parate: prima ha bloccato il tiro di Rasmus Carstensen, poi è stata presente anche al tiro di Jan Thielemann (43esimo). Un minuto dopo, Marvin Schwabe ha partecipato alla prima partita, riuscendo a lanciarsi sulla traiettoria di Kevin Behrens poco prima del gol (44). È stato un primo tempo molto difficile.

“Can Opener” – Hollerbach colpisce dal nulla

Nel secondo tempo l’immagine si è ripetuta dal primo. Il Colonia ha provato a dare il tono offensivo, mentre l’Union ha deluso su tutta la linea in termini di gioco. Gli ospiti sono così molto più vicini al primo gol, ma Rono riesce anche a disinnescare un colpo di testa di Davy Selke (51).

E poi è bastata una buona mossa perché i berlinesi prendessero davvero l’iniziativa. Kevin Volland ha passato in area di rigore Benedict Hollerbach, che prima ha dribblato Martel e poi ha messo con forza la palla nell’angolo corto superiore (55).

Il gol era molto importante“Hollerbach ha raccontato a Sportschau del suo gol dopo la partita.Era un apriscatole e si poteva dire che c’era stata una scossa nella squadra.

Benedikt Hollerbach festeggia il suo gol

All’improvviso, nonostante una prestazione molto deludente, l’Unione è stata improvvisamente molto vicina a una vittoria di fondamentale importanza. Il giorno prima le ultime due squadre (Darmstadt 98 e Mainz 05) avevano solo pareggiato, quindi tre punti avrebbero dato al Berlino un po’ di respiro in classifica.

Schwabe salva più volte, finché non arriva Fofana

Poco dopo il primo gol, Hollerbach è penetrato ancora una volta nell’area di rigore avversaria e ha concluso la partita, ma questa volta Schwabe è riuscito a salvare la sua squadra dal subire il secondo gol in due minuti (57esimo). Il portiere del Colonia è dovuto intervenire anche al 71′ quando Josip Goranovich ha segnato un gol da una distanza di dieci metri. Schwabe ha fatto anche un’impresa notevole contro Alex Kral, che è stata migliorata da Max Finkgräfe, che è riuscito a bloccare il tiro successivo di Volland davanti alla linea di porta (72).

A questo punto dal Colonia non è arrivato più nulla e la squadra di Baumgart può solo ringraziare Schwabe che all’inizio dell’ultimo quarto d’ora la partita non fosse ancora decisa. Il 28enne ha dovuto impedire ripetutamente un altro gol di David Fofana (76). Ma chi ha di fronte può garantire che queste azioni verranno premiate facendogli guadagnare un punto?

La risposta è arrivata in tempi relativamente brevi. Poco dopo l’Union risponde, Volland riparte e questa volta Fofana conclude con successo – come Hollerbach, lancia la palla sotto il tetto della porta (78′). 2-0 e la decisione è a favore dei padroni di casa.

  • Per leggere la diretta: Union Berlino-Colonia
    Freccia destra

  • Giro 16
    Freccia destra

Sono riusciti a dare un po’ di tregua dopo un semestre problematico, avendo avuto l’esordio in Champions League, ma anche un fallimento in Bundesliga.

Anche se il Berlino è ancora in pericolo al 15° posto, la vittoria sul suo diretto concorrente permette alla squadra guidata da Nenad Bjelica di respirare più facilmente in questo momento.