Dicembre 6, 2021

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Dopo BTC-ETF: il rally di Bitcoin guadagna di nuovo velocità: questo è davvero dietro il recente boom delle criptovalute | newsletter

?? Bitcoin salta a un nuovo record
?? Cambiare la strategia delle autorità
?? “FOMO” vorherrschend

Bitcoin segna un nuovo massimo storico

Bitcoin è stato sulle montagne russe negli ultimi 12 mesi. Mentre la più grande criptovaluta ponderata per la capitalizzazione di mercato era ancora quotata a $ 13.000 nell’ottobre 2020, le cose hanno continuato a salire all’inizio dell’anno. In primavera la moneta elettronica ha superato per la prima volta i 60mila dollari. Tuttavia, a maggio, il rally di Bitcoin si è concluso per il momento: dopo che la Cina ha annunciato regolamenti contro la valuta di Internet a causa dell’elevato consumo di energia che si verifica durante il mining, e anche il CEO di Tesla e BTC Elon Musk ha criticato lo scarso equilibrio ecologico dell’asset digitale , il prezzo è sceso, prima si è dimezzato e poi è sceso sotto i $ 30.000. Tuttavia, in estate, Bitcoin è riuscito a riprendersi di nuovo e recentemente è salito a nuovi massimi. A $ 66.930,39, la valuta Internet ha stabilito un nuovo record il 20 ottobre 2021. Anche se da allora le cose sono diminuite in modo significativo, la performance nel corso dell’anno è chiaramente positiva.

Una forte azione sui prezzi richiama sulla scena i detrattori di Bitcoin

Non è un segreto che il prezzo della criptovaluta sia particolarmente impressionante a causa della sua elevata volatilità – anzi, un punto critico che viene spesso menzionato. Rispetto all’oro e alle azioni in particolare, c’è una maggiore volatilità dei prezzi, che è associata a maggiori rischi per gli investitori. E mentre le forti oscillazioni dei prezzi di Bitcoin hanno spesso una causa chiara, come è successo di recente Il primo ETF Bitcoin lanciato negli Stati Uniti – Può sembrare arbitrario di tanto in tanto come si muove il prezzo della valuta Internet. Tre fattori stanno aiutando la recente ascesa di Bitcoin, come spiega l’editorialista di Bloomberg Lionel Laurent in un articolo pubblicato dall’agenzia.

READ  Il test cellulare mostra: l'arresto del 3G rende le reti cellulari più veloci | vita e conoscenza

Vuoi investire in criptovalute? Le nostre guide spiegano come farlo in 15 minuti:

» comprare bitcoin, comprare ondulazione, comprare IOTA, comprare litecoin, comprare ethereum, Acquista Monero.

Cambio di strategia da parte delle autorità e degli istituti di credito statunitensi

Laurent ha affermato che uno dei motivi alla base del recente rally di Bitcoin è la nuova strategia del governo e del settore finanziario degli Stati Uniti nei confronti delle risorse digitali. Mentre il presidente della Securities and Exchange Commission (SEC) statunitense, Gary Gensler, ha ripetutamente espresso le sue critiche alle criptovalute in passato e A volte il potere contro lo sviluppatore Von Ripple è andato al fronte e si sono imbattuti in Dichiarazioni sicure riguardanti BTC ETF Il mercato è chiaramente sorprendente.

Quindi, invece di andare contro la tendenza delle criptovalute, lo stato e gli istituti di credito stanno cercando di utilizzare l’interesse pubblico sull’argomento per se stessi, continua l’autore di Bloomberg. Nello specifico, l’ETF Bitcoin, così come è iniziato, rende tangibile il trading di criptovalute per molti trader. Pertanto, questo approccio di SEC & Co è una strategia molto più moderata rispetto al percorso della Cina contro Bitcoin, ad esempio.

Le cattive notizie colpiscono meno investitori in criptovalute

Una forma di capitolazione ora è riconoscibile anche tra i trader, continua Laurent. Mentre gli investitori in precedenza vendevano le loro partecipazioni in una vendita di panico quando le notizie erano cattive, le cattive notizie non influiscono più sulle vendite, crede l’editorialista. I prezzi invece continuano a salire. Laurent cita qui come esempio Contraddizioni Per far funzionare la stablecoin Tether, che difficilmente intacca il mercato delle criptovalute. Di recente, la situazione in Tether ha attirato l’attenzione anche di Hindenburg Research, che in precedenza aveva esposto una truffa che coinvolgeva il concorrente di Tesla Nikola. Mentre la società di analisi sta scrivendo sul suo sito Web, vuole pagare una ricompensa fino a $ 1 milione a coloro che possono fornire dettagli inediti sul background di Tether. “Nonostante le sue frequenti affermazioni sulla trasparenza, le informazioni sulle sue partecipazioni sono oscure”, ha detto Hindenburg. “La società afferma di detenere una parte significativa delle sue riserve in titoli del mercato monetario, ma non ha rivelato quasi nulla sui suoi pari”.

READ  Il messaggio DHL "Non abbiamo potuto consegnare un pacco" può costare 700 euro

La “paura di perdere qualcosa” continua a guidare il boom delle criptovalute

Laurent vede anche la “paura di perdere” (FOMO) come la forza trainante del boom di bitcoin, ovvero la paura di perdere la prossima grande tecnologia. In un sondaggio condotto dal regolatore finanziario del Regno Unito citato dall’autore, il 76% dei giovani intervistati ha affermato di investire in prodotti finanziari ad alto rischio che competono con amici, familiari e conoscenti. Secondo la CNBC, il 69% degli intervistati si sbaglia anche nel ritenere che le criptovalute siano beni regolamentati. Secondo Laurent, questo falso senso di sicurezza continua a contribuire alla tendenza della crittografia. L’autorità dietro lo studio mostra che molti intervistati non sembrano capire che investire in Bitcoin & Co. È un compito rischioso senza la protezione degli investitori. Non è la prima volta che la struttura ti avverte. All’inizio dell’anno, i regolatori hanno affermato che gli investitori in criptovalute dovrebbero aspettarsi di perdere tutto il denaro investito, secondo la CNBC.

Richiesta di protezione dei consumatori

Con gli investitori privi di protezione, Laurent vede un grosso problema nell’hype intorno al bitcoin. Nel suo testo, ha invitato le autorità di vigilanza a dare la massima priorità alla protezione dei consumatori, poiché il mercato delle criptovalute diventerà più ampio e diversificato nel lungo periodo. Così è tra gli investitori di criptovalute nel contesto della mentalità “HODL”, il cui nome scherzosamente si riferisce alle partecipazioni azionarie, è sempre più prevalente per Bitcoin & Co. nei loro portafogli di investimento. Nel frattempo, è meglio che la stessa comunità cripto sia saggia, come spiega l’editorialista: “Invece di cercare di trovare nuovi superlativi per descrivere i massimi storici di Bitcoin, le parole di Scott Minerd di Guggenheim, che ha preso posizione su Bitcoin durante il processo va notato Vendere all’inizio dell’anno: “Il sistema ora mi dice che non lo capisco bene.” Non è solo.

READ  Macchine da caffè del Black Friday: queste macchine da caffè sono in mostra

Bitcoin come protezione contro l’inflazione?

Inoltre, l’osservatore del mercato osserva che l’immagine prevalente nella scena secondo cui Bitcoin è adatto come copertura contro l’inflazione può essere considerata confermata dagli appassionati di criptovalute con il recente salto di prezzo e l’aumento dei prezzi in generale. In effetti, la preferenza della valuta diventerà evidente solo in una recessione più lunga o addirittura in un’inflazione più elevata. Pertanto, l’autore avverte che questa ipotesi attirerà più investitori nel mercato delle criptovalute. Laurent conclude: “La necessità di una maggiore protezione dei consumatori sta crescendo man mano che i regolatori aprono la porta a più prodotti”.

La redazione di Finanzen.net

Fonti immagine: Natali_Mis/Shutterstock.com, Parilov/Shutterstock.com