Gennaio 23, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Dieci casi confermati di omicron a Berlino – BZ Berlin

La variante omicron del coronavirus è stata rilevata dieci volte a Berlino. Lo ha annunciato il Dipartimento della salute del Senato su richiesta di BZ.

Non è noto come le persone infettate dal nuovo virus siano state infettate. Il primo caso Omicron è stato confermato a Berlino il 2 dicembre.

Un esperto dell’Organizzazione mondiale della sanità ha espresso cauto ottimismo sugli effetti della variante Corona Omicron sugli infetti.

I primi dati dal Sudafrica hanno mostrato un decorso a rischio inferiore di COVID-19 nell’infezione da omicron rispetto ad altre varianti del virus, ha detto giovedì a Brazzaville Richard Mihijo, coordinatore della vaccinazione per l’ufficio regionale dell’OMS.

In Sud Africa, dove la nuova variante si sta diffondendo rapidamente, il tasso di occupazione nelle unità di terapia intensiva con pazienti Omikron è stato solo del 6,3% tra metà novembre e inizio dicembre. Questo valore è molto basso rispetto al precedente tasso di occupazione nelle unità di terapia intensiva con pazienti con variante delta. Inoltre, relativamente pochi pazienti Omikron necessitavano di ventilatori e apporto di ossigeno.


Leggi anche tu

▶ ︎ 2.618 nuovi casi di corona a Berlino: il tasso di infezione e il tasso di occupazione pesante continuano ad aumentare

▶ ︎ La trasformazione è “la combinazione più stupida” – Drosten vede il problema Omikron avvicinarsi alla Germania


Tuttavia, il coordinatore dell’OMS ha osservato che i dati sono preliminari. Secondo le informazioni, Omikron si è già diffuso in 60 paesi in tutto il mondo. L’esperto ha anche avvertito delle conseguenze del basso tasso di vaccinazione in Africa.

READ  Coronavirus: in attesa di approvazione: un vaccino contro il coronavirus a base di proteine ​​potrebbe convincere gli scettici

Nel continente, solo il 3% circa degli 8,2 miliardi di dosi totali somministrate in tutto il mondo è stato vaccinato contro il Covid-19. Una protezione debole della popolazione consente al virus di mutare più e più volte. L’Ufficio Regionale dell’OMS per l’Africa si trova a Brazzaville, capitale della Repubblica del Congo.

con dpa