Marzo 4, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Di quali vitamine ha bisogno il corpo in inverno?

Di quali vitamine ha bisogno il corpo in inverno?


In inverno inizia la stagione fredda e il sistema immunitario lavora a pieno ritmo. Puoi leggere le vitamine che possono supportare il corpo qui.

Vitamine Il corpo ne ha bisogno non solo in inverno, ma ogni giorno. Partecipano a molti processi vitali. Esistono però delle vitamine che possono essere utili, soprattutto nella stagione fredda. Puoi leggere quali sono qui.

Il corpo ha bisogno di queste vitamine soprattutto in inverno

Ci sono un totale di quattro vitamine liposolubili e nove vitamine idrosolubili. Devono essere tutti assunti attraverso gli alimenti quotidianamente per fornire all’organismo i nutrienti di cui ha bisogno. Tuttavia, ci sono quattro vitamine particolarmente importanti in inverno:

Vitamina D in inverno: perché gli integratori possono essere utili?

La vitamina D è anche conosciuta come la “vitamina del sole” perché viene prodotta dall’organismo utilizzando le radiazioni ultraviolette. Il numero di minuti o ore che dovresti trascorrere ogni giorno al sole per assumere abbastanza vitamina D dipende da molti fattori. Tra le altre cose, l’ora dell’anno e il giorno. In inverno il sole in questo paese non è così intenso come in estate. Quindi devi trascorrere più tempo fuori per assumere abbastanza vitamina D. L’Ufficio federale della sanità pubblica fornisce linee guida per i tipi di pelle chiara, media e scura. Ecco una panoramica:

Tipi di pelle chiara:


Tarda mattinata mezzogiorno pomeriggio
Gennaio e dicembre > 4 ore Da 1,5 a 2,5 ore Troppo poco sole per essere sufficiente vitamina d produrre
Febbraio e novembre 2,5-3,5 ore Da 30 minuti a 1,5 ore 2 o 3 ore

Tipi di pelle media:


Tarda mattinata mezzogiorno pomeriggio
Gennaio e dicembre > 5 ore dalle 2 alle 7 ore Troppo poco sole per essere sufficiente vitamina d produrre
Febbraio e novembre dalle 3 alle 5 ore Da 45 minuti a 2,5 ore Troppo poco sole per essere sufficiente vitamina d produrre

Tipi di pelle scura:


Tarda mattinata mezzogiorno pomeriggio
Gennaio e dicembre >7 ore Troppo poco sole per essere sufficiente vitamina d produrre Troppo poco sole per essere sufficiente vitamina d produrre
Febbraio e novembre Dalle 4 alle 8 ore Da 1,5 ore a 5 ore Troppo poco sole per essere sufficiente vitamina d produrre

Come si vede dalle tabelle, nei mesi di gennaio e dicembre è difficile assumere quotidianamente la quantità sufficiente di vitamina D, anche per i tipi di pelle chiara. Secondo l’RKI, in inverno l’organismo può fare affidamento sulle riserve di vitamina D che si trovano nel tessuto adiposo e muscolare. Tuttavia, diventa un problema se questi impianti di stoccaggio non vengono riempiti adeguatamente anche in estate. Le ragioni possono essere diverse, poiché anche il tempo gioca un ruolo importante nella produzione di vitamina D in estate. Malattie come l’infiammazione gastrointestinale o alcuni farmaci possono rendere difficile l’assorbimento della vitamina D.

Se desideri saperne di più sulle tue riserve di vitamina D, puoi farti eseguire un esame del sangue dal tuo medico. Tuttavia, la cassa malati si assumerà i costi solo se si sospetta un difetto. Un buon livello di vitamina D è compreso tra 30 e 40 nanogrammi per millilitro. Se ne hai una quantità minore, dovresti prendere in considerazione l’assunzione di integratori di vitamina D in compresse in inverno. La vitamina del sole si trova raramente negli alimenti. Pesci grassi e funghi, tra le altre cose, possono contribuire alle scorte invernali.

Vitamina C in inverno: ha senso?

La vitamina più conosciuta è la vitamina C. Protegge le cellule dallo stress ossidativo e sostiene il sistema immunitario e nervoso. È sempre consigliabile assumere vitamina C, soprattutto in inverno, poiché si dice che la vitamina aiuti a curare il raffreddore. Su questo punto le opinioni degli esperti sono divise. Il Cochrane Research Network ha valutato 29 studi su questo argomento ed è giunto alla conclusione che l’assunzione di vitamina C a lungo termine può ridurre la durata del comune raffreddore dell’8% negli adulti e del 14% nei bambini. Ma la dose conta: secondo la DGE il fabbisogno giornaliero degli adulti è di 95 (per le donne) e 110 (per gli uomini) al giorno. Questo valore può essere facilmente raggiunto attraverso alimenti che contengono vitamina C, come peperoni o broccoli. Sebbene il corpo espelli la vitamina C in eccesso attraverso le urine, l’avvelenamento da vitamina C può verificarsi quando vengono assunte dosi molto elevate.

Perché le vitamine A ed E possono essere benefiche in inverno?

Vitamina A E ed E sono vitamine liposolubili che possono essere immagazzinate dall’organismo. La vitamina A è necessaria per il processo visivo, durante… Vitamina E Che può proteggere le cellule dallo stress ossidativo. In uno Studio osservazionale del 2020 Ricercatori inglesi hanno scoperto che le persone con un buon apporto di vitamina A e vitamina E hanno meno probabilità di sviluppare malattie respiratorie. Come ci informa su richiesta la professoressa Caroline Stokes dell’Università Humboldt di Berlino, lo studio non dimostra che le vitamine A ed E prevengano le malattie respiratorie, ma sono comunque associate ad un minor rischio di sviluppare la malattia. Soprattutto nella stagione fredda è opportuno garantire che il fabbisogno giornaliero di vitamine A ed E sia adeguatamente coperto dalla dieta. Tra gli alimenti che forniscono all’organismo una quantità particolarmente elevata di vitamina A ci sono, ad esempio, le carote.

Di quali vitamine hanno bisogno i bambini in inverno?

I bambini hanno bisogno delle stesse vitamine degli adulti, anche se ovviamente il fabbisogno giornaliero è molto inferiore. In inverno i genitori dovrebbero assicurarsi che i loro figli ricevano abbastanza vitamine del gruppo B, perché sostengono tra l’altro il sistema immunitario. La vitamina D è particolarmente importante per i bambini perché è necessaria per la crescita delle ossa. Se sia opportuno assumerne di più in inverno, dovresti discuterne con il tuo pediatra.

Stanchezza invernale: le vitamine possono aiutare?

La stanchezza può avere molte cause. A volte dietro c’è anche una carenza di nutrienti. Ci sono alcune vitamine che hanno dimostrato di aiutare a ridurre l’affaticamento. Eccoli:

Secondo l’assicurazione sanitaria Parmer l’organismo produce più melatonina, soprattutto in inverno. La sostanza messaggera è anche conosciuta come l’ormone del sonno. Sebbene ci aiuti a dormire, in inverno potrebbe farti sentire stanco più rapidamente del solito.