Giugno 27, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

DAX a 13.700 punti: la paura della recessione tiene sotto controllo gli investitori


Rapporto di mercato

Stato: 19/05/2022 13:05

I timori di un rallentamento economico negli Stati Uniti, insieme a una politica monetaria restrittiva, stanno spingendo gli investitori fuori dal mercato azionario. A quanto pare, i rischi di recessione vengono rivalutati.

Il DAX ha esteso le sue perdite in risposta alle pesanti vendite di ieri a Wall Street, e attualmente è in calo di circa il 2% a poco più di 13.700 punti. A volte, l’indice principale tedesco è sceso al di sotto del segno 13700.

“Altri rallentamenti economici globali, inflazione persistentemente elevata, aumenti rapidi e bruschi dei tassi di interesse chiave e problemi della catena di approvvigionamento portano spesso a ondate di vendite sui mercati”, gli osservatori del mercato di Commerzbank descrivono la situazione sugli scambi globali.

Di nuovo l’orgasmo

Un motivo specifico per la massiccia vendita negli Stati Uniti Erano numeri deboli dalla vendita al dettaglio, poiché artisti del calibro di Walmart e Target hanno avvertito di un futuro accidentato. Per quanto riguarda l’inasprimento della politica monetaria da parte della Federal Reserve statunitense (Fed), gli esperti ora temono almeno un rallentamento economico. La Federal Reserve rischia di far precipitare la più grande economia del mondo nella recessione aumentando drasticamente i tassi di interesse, secondo lo stratega degli investimenti Michael Hewson dell’intermediazione CMC Markets.

Christian Henke, osservatore di mercato presso IG Markets, ha commentato che è improvvisamente tornato il timore che l’economia statunitense possa inciampare a causa della politica aggressiva della banca centrale. L’ultimo orgasmo deve prima essere accantonato.

Nessun contromovimento in vista

Al momento, gli investitori non dovrebbero sperare nel sostegno degli Stati Uniti. I futures statunitensi indicano un’altra battuta d’arresto su Wall Street. Apparentemente, dati i rischi attuali, gli investitori considerano ancora il livello dei prezzi basso troppo alto per impegnarsi di nuovo. Ma è ancora presto e la situazione potrebbe cambiare quando Wall Street aprirà alle 15:30.

READ  La filiale Rewe introduce un servizio nuovo di zecca: è così che i clienti risparmiano tempo

Tanto più che nel primo pomeriggio verranno diffusi i dati economici statunitensi, che dovrebbero ricevere un’attenzione particolare nell’attuale situazione critica del mercato. Alle 14:30 verrà pubblicato il Philadelphia Fed Index, una misura del sentiment nel settore manifatturiero. Se si verifica un calo del sentiment, è probabile che l’incertezza economica aumenti e che le aspettative sui tassi di interesse vengano messe alla prova, affermano gli osservatori del mercato di Helaba. Al contrario, forse questo significa che una forza inaspettata può ispirare gli investitori ad acquistare azioni.

L’euro torna a salire

Anche le speculazioni su un imminente cambiamento dei tassi di interesse dell’Eurozona stanno sostenendo l’euro. La moneta unica è salita temporaneamente dello 0,4% a $ 1,0506. Venerdì scorso, è sceso al livello più basso in più di cinque anni a $ 1,0348.

“Quasi ogni giorno, alti funzionari della BCE parlano di segnalare ai mercati che sono pronti ad agire di fronte a un’inflazione elevata”, hanno scritto gli analisti di LBBW in un commento. Un aumento chiave dei tassi da parte della Banca centrale europea rafforzerebbe l’euro.

Deutsche Bank: Achleitner dice addio

In modo autocritico, il presidente del consiglio di sorveglianza di Deutsche Bank, Paul Achleitner, ha detto addio agli azionisti dopo dieci anni. “Ho anche valutato le condizioni di partenza nel 2012 in modo diverso da come appaiono oggi”, ammette Achleitner nella sua lettera precedentemente pubblicata all’inizio dell’assemblea generale annuale. “Ma è anche un dato di fatto che abbiamo messo la tua Deutsche Bank sulla strada giusta negli ultimi 10 anni. Alla fine, è in una posizione molto migliore oggi rispetto a qualche anno fa”.

Fiducia in Easyjet

Il recente aumento della domanda di prenotazione dei biglietti rende Easyjet attraente per gli investitori e le azioni della compagnia aerea low cost britannica sono in aumento. Secondo la società, le prenotazioni nelle ultime 10 settimane sono state costantemente superiori al livello che erano prima della crisi del Corona. Easyjet ha registrato una perdita di 545 milioni di sterline nella prima metà dell’anno. L’offerta è stata in linea con le aspettative del gruppo. Dall’inizio dell’anno, le azioni hanno perso circa il dieci per cento di valore.

READ  Aziende sopravvalutate: il vicepresidente del Berkshire Charlie Munger lancia l'allarme: "Questo mercato è più pazzo di quanto non fosse durante la bolla delle dotcom" | newsletter

Südzucker fa di nuovo un profitto

La conclusione è che la società di zucchero Südzucker è tornata alla redditività e sta espandendo la sua attività con i succedanei della carne. Il gruppo ha acquisito la società olandese Meatless BV attraverso la sua controllata Beneo. Nell’esercizio 2021/202 chiuso a febbraio l’utile netto è stato di 123 milioni di euro. Un anno fa si registrava una perdita di 36 milioni di euro.

Volkswagen fa affari in India

Il Gruppo Volkswagen ha trovato un altro potenziale acquirente per la tecnologia delle auto elettriche in India. La casa automobilistica Mahindra intende utilizzare componenti della piattaforma MEBSecondo Volkswagen, le due parti hanno firmato un accordo di cooperazione. In primo luogo, tuttavia, si sta esaminando l’ambito di una potenziale cooperazione e entro la fine del 2022 sarà redatto un accordo di consegna vincolante.

Quali sono le prospettive per Ford nel Saarland?

Il primo ministro del Saarland, Ank Rellinger (SPD), ha condotto una campagna per il sito in Saarland presso lo stabilimento automobilistico Ford di Dearborn (Detroit) negli Stati Uniti. “È stata una conversazione importante che ha approfondito la fiducia”, ha detto. “La conversazione è stata aperta e costruttiva, il cui contenuto è confidenziale”. Rillinger si è recato a Detroit con il ministro dell’Economia della Saar Jürgen Parke (SPD) per aumentare le prospettive future della sede Ford di Saar-Louis.

Titoli tecnologici interessati dall’avviso sulle entrate di Cisco

I titoli tecnologici tedeschi hanno reagito a un avviso di vendita da parte del fornitore di rete statunitense Cisco, con una significativa perdita di prezzo oggi. Tra le altre cose, sono diminuite le carte dell’Infineon Semiconductor Group, i titoli del produttore di chip Siltronic e le azioni dello specialista laser LPKF.

READ  Deal Under Cash: gli investitori Tesla stampano: Musk pagherà $ 13 miliardi per l'accordo SolarCity - Le azioni Tesla scendono sotto $ 1.000 Mark | newsletter

Ieri, Cisco ha sbalordito gli investitori avvertendo che le chiusure dovute al coronavirus in Cina e altre interruzioni dell’approvvigionamento dimezzeranno quasi la crescita dei ricavi del produttore di apparecchiature per le comunicazioni nel trimestre in corso. Di conseguenza, le azioni Cisco sono scese di circa il 13% negli scambi post-chiusura negli Stati Uniti.

Le svalutazioni della Russia consumano gli utili di Generali

La guerra in Ucraina e le sanzioni contro la Russia hanno ridotto i profitti della compagnia assicurativa italiana Generali nel primo trimestre. A causa della riduzione dei titoli a reddito fisso russi e della partecipazione nella compagnia di assicurazioni russa Ingosstrach, l’eccedenza è scesa del 9% su base annua a 727 milioni di euro. Senza queste commissioni, gli utili sarebbero saliti a 863 milioni di euro.

Il comandante Under Armour lascia la posizione

Il CEO di Armor Patrick Friske si dimetterà il 1 giugno e rinuncerà anche al suo posto nel consiglio di amministrazione. Il successore di Frisk sarà inizialmente Colin Brown, responsabile degli affari quotidiani nel consiglio di amministrazione. Brown si fa carico solo fino a quando non viene trovata una soluzione permanente. Frisk ha sostituito il fondatore dell’azienda Kevin Plank come CEO nel gennaio 2020. Il produttore di articoli sportivi è stato recentemente deluso da una perdita trimestrale e da prospettive economiche scadenti. Dall’inizio dell’anno, il valore del mercato azionario è diminuito di oltre la metà.