Maggio 18, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Crescita debole?: Gli analisti tagliano l’obiettivo di prezzo per le azioni NVIDIA: NVIDIA sta affrontando un calo della domanda? | newsletter

Fonti esclusive indicano un presunto calo della domanda
Alcuni analisti abbassano gli obiettivi di prezzo per i produttori di chip
Prezzo in un sacco di crescita? Il titolo NVDIA si indebolisce

La quota di borsa di NVIDIA negli ultimi anni non è stata in grado di rallentare: la società di schede grafiche con sede a Santa Clara (California) è riuscita a superare le aspettative anche degli analisti più sfrenati quasi ogni trimestre e il prezzo delle azioni ha continuato a salire . NVIDIA ha un’ottima posizione in molte grandi tendenze come la guida autonoma o il gioco e finora il mercato ha registrato un’enorme crescita nel corso di diversi anni. L’analista CJ Muse ha recentemente suscitato scalpore quando ha classificato NVIDIA come “probabilmente la più importante azienda tecnologica del mondo”. Ma ora ci sono due rapporti di analisti che stanno destando grande preoccupazione tra gli azionisti di NVIDIA. Sempre più analisti e investitori si chiedono: la rapida crescita dell’azienda sta gettando le basi?

La società di investimento Trust ha annunciato un calo della domanda di prodotti a semiconduttore

La scorsa settimana, un rapporto della società di investimento statunitense Trust ha causato un calo significativo dei prezzi nel settore dei semiconduttori. Come riportato da Alpha Search, Trust afferma di avere “prove credibili di riduzioni dei contratti”. L’analista di fiducia William Stein ha parlato di un “improvviso cambiamento negativo” nella situazione della domanda, che si rifletterà nella situazione della domanda per i produttori di semiconduttori nei prossimi mesi. Ricevi informazioni esclusive sugli sconti sugli ordini da esperti del settore dei semiconduttori. Il motivo esatto non è stato menzionato. La cosa peggiore per l’industria dei semiconduttori sarebbe un calo generale della domanda dovuto alla saturazione del mercato, mentre un rallentamento a breve termine dovuto a scorte temporaneamente piene sarebbe più gestibile.

READ  Burger King: Il cliente si sente totalmente tradito: "Davvero adesso?!"

Ad ogni modo, Stein è ribassista per NVIDIA e Co. Nel prossimo futuro: sebbene l’analista preveda di continuare i numeri forti per il primo trimestre e forse anche per il secondo trimestre di quest’anno, la crescita rallenterà in modo significativo nella seconda metà del 2023. Gli investitori hanno reagito a questa notizia con incertezza e hanno fatto sempre più clic sul pulsante di vendita: le azioni di NVIDIA, AMD e Intel sono scese di diversi punti percentuali nel sud.

Baird abbassa anche gli obiettivi di prezzo per le azioni di semiconduttori

Stein ha collegato queste nuove informazioni a un avviso di acquisto per i suoi clienti. L’analista ha anche abbassato i suoi obiettivi di prezzo per i tre maggiori produttori di chip del mondo: NVIDIA da $ 347 a $ 298, AMD da $ 144 a $ 111 e Intel da $ 53 a $ 49. Truist non è l’unica società di analisi che sta minimizzando i suoi obiettivi di prezzo per le azioni di semiconduttori. Anche Tristan Gera della banca d’investimento Robert W. Bird ha drasticamente abbassato il prezzo di NVIDIA da $ 360 a soli $ 225. Secondo “Search for Alpha”, Jira ha giustificato la sua rivalutazione con il calo dell’interesse dei consumatori per i processori grafici a causa di “stock eccessivi”. È interessante notare che Jira vede l’imminente “hard split” (diviso nella blockchain a causa dei piani contrastanti dei programmatori crittografici) dell’etere di criptovaluta come una possibile ragione per la “domanda debole intensificata” di processori grafici, come NVIDIA, la scheda grafica più grande del mondo creatore, che colpisce soprattutto su. Inoltre, la domanda di computer è in calo e le sanzioni occidentali contro la Russia non lasciano invariata NVIDIA. Come Stein, anche Gerra presume che dopo un primo trimestre del 2022 positivo, NVIDIA inizialmente non avrà i tassi di crescita degli ultimi anni.

READ  L'albero del pane si attacca a te stesso: una ricetta per il forno

Le azioni NVIDIA sono attualmente in calo dopo un rapido aumento negli ultimi anni

Le azioni NVIDIA sono le preferite da molti investitori. Quando si guarda alla performance del titolo, non c’è da meravigliarsi: mentre le azioni NVIDIA costavano meno di $ 75 prima della pandemia di Corona, hanno raggiunto il loro record precedente di $ 346,47 il 22 novembre 2021. Grazie a questo sviluppo nel mercato azionario, la società è diventata Il produttore di schede grafiche è ora uno dei più grandi al mondo con una capitalizzazione di mercato di oltre $ 500 miliardi. Tuttavia, negli ultimi mesi, NVIDIA non è stata in grado di continuare le prestazioni di successo dell’anno scorso. Le azioni NVIDIA sono attualmente scambiate a $ 222,03 al Nasdaq (data di chiusura: 13 aprile 2022), un record di oltre il 30%. Dopotutto, NVIDIA è ancora in crescita di oltre il 45% in un periodo di 12 mesi. Se segui l’analisi di Baird, la recente debolezza delle azioni NVIDIA potrebbe avere ragioni specifiche dell’azienda, nonché una debolezza generale delle azioni tecnologiche a causa dei tassi di interesse più elevati negli Stati Uniti, soprattutto perché NVIDIA continua a negoziare con un rapporto prezzo/utili di over 50 nonostante la sua ambiziosa battuta d’arresto nel rating.

redazione finanzen.net

Altre notizie su AMD (Advanced Micro Devices) Inc.

Fonti immagine: Katherine Welles/Shutterstock.com, michelmond/Shutterstock.com