Maggio 29, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Costiera Amalfitana: l’Italia chiude il percorso turistico

Costiera Amalfitana: l’Italia chiude il percorso turistico
  1. Pagina iniziale
  2. il mondo

Creato da:

Da: Patrick Mayer

Tra Sorrento, Positano e Salerno: Amalfitana sulla Costiera Amalfitana in Italia è solo parzialmente accessibile in coda durante le festività natalizie.

Monaco di Baviera/Positano – Questa è una delle strade turistiche più frequentate del sud Italia. Questo è ciò che l’Allgemeine Deutsche Automobil-Club eV, o ADAC in breve, scrive sul suo sito web.

Amalfitana: Regole ferree per la strada costiera tra Salerno, Amalfi e Positano

Significa “Amalpitana”. Il suo nome completo in italiano è: Strada Stale 163 Amalfitana. La tortuosa strada costiera, che degrada ripida sul lato mare, collega l’omonima città di circa 130.000 abitanti, a 50 chilometri di distanza sul Golfo di Salerno, e le rinomate località di villeggiatura della Costiera Amalfitana, ovvero la Viatri sul Mare occidentale . , Maiori, Minori, Atrani, Amalfi, Briano e Positano fino a Sorrento.

Ma: quest’anno la famosa strada costiera, costruita a metà del XIX secolo, sarà “temporaneamente chiusa”. C’è anche un complicato sistema di targa che determina chi è autorizzato a guidare sul percorso più trafficato e quando. La regione italiana della Campania ama tagliare il traffico a volte intenso.

Popolare tra i turisti di tutto il mondo: Positano sulla Costiera Amalfitana italiana. Ben visibile, in alto a sinistra, entrando nel borgo di Amalfitana. © IMAGO / Immagini di Cavan

L’ADAC ha scritto sul suo sito web che il traffico sarà limitato dal 24 aprile al 2 maggio a causa delle festività regionali, dopo il primo divieto di circolazione durante le vacanze di Pasqua.

Costiera Amalfitana: la Campania vuole bloccare il traffico stradale intorno a Positano

In estate le cose si fanno più dure sia per i vacanzieri che per i locali: le regole si applicano tutti i giorni ad agosto in tutti i fine settimana da metà giugno a fine settembre. Ciò che segue quindi si legge in modo strano all’inizio.

Perché: le auto con targa che termina con un numero dispari non possono circolare sull’Amalfitana nei giorni dispari del calendario, ad esempio 1/3/5/7. Niente agosto. E avanti e indietro. Questo vale anche per le auto con targhe che hanno doppi numeri alla fine della targa. Anche nei giorni del calendario la strada è quasi chiusa per loro.

Amalfitana: Chi è in vacanza tra Positano, Amalfi e Ravello dovrebbe fare attenzione

Secondo ADAC, le regole per il traffico misurato saranno applicabili durante questo periodo dalle 10:00 alle 18:00 tutti i giorni. «La restrizione vale anche per le auto con targa straniera, le auto a noleggio, i bus turistici e i passeggeri che hanno prenotato un alloggio in Amalfitana», scrive l’Adac in una guida: «Sono esentati dal divieto di circolazione taxi, autobus e Moto, Vespe e altri veicoli a due ruote”. Chiunque infranga le regole può aspettarsi multe.

Al tramonto: Amalfi sulla costa omonima nella regione italiana della Campania.
Al tramonto: Amalfi sulla costa omonima nella regione italiana della Campania. © IMAGO / Panthermedia

L’ADAC consiglia pertanto, ad esempio, collegamenti regolari in autobus lungo il percorso. O di prendere un traghetto da Vietri sul Mare ad Amalfi e da lì – Positano. In Italia, intanto, altre zone turistiche sono alle prese con problemi dovuti all’afflusso di persone provenienti da tutto il mondo.

Vacanze in Italia: Portofino lotta con l’entusiasmo per i selfie, il Lago di Garda con la mancanza d’acqua

Positano sulla riviera italiana, ad esempio, ha dichiarato guerra a una vera e propria mania dei selfie dopo che una località di villeggiatura in Liguria ha istituito “zone rosse” nel porto. L’Alto Adige (Alto Adige), nel nord del paese, ora vuole introdurre un limite al turismo perché i locali non riescono più a trovare alloggi a prezzi accessibili. Il Lago di Garda deve affrontare gravi carenze idriche prima che fuori faccia troppo caldo. (sera)