Cosa significa il programma Le Pen per l’Unione Europea?

Date:

Share post:

Edoardo Borroni
Edoardo Borroni
"Fanatico di alcol esasperantemente umile. Praticante di birra impenitente. Analista."
  1. Home page
  2. Politica

Insiste

C’è resistenza contro Le Pen (foto d’archivio) © IMAGO/MAXPPP

La nazionalista di destra Marine Le Pen potrebbe destabilizzare l’Unione Europea come presidente della Francia. Guarda la piattaforma del tuo partito.

PARIGI – La “Frexit”, ovvero l’uscita della Francia dall’Unione Europea, non è più un’opzione esplicita per Marine Le Pen. Dietro questo c’è più opportunismo che condanna: il 73% della popolazione del paese sostiene ormai il “progetto europeo”; Anche la maggioranza degli elettori di Le Pen lo sostiene. Molti si lamentano di Bruxelles e dell’euro, ma segretamente conoscono molto bene i vantaggi che ne derivano per il loro Paese.

L’attuazione del programma del partito di Marine Le Pen significa la fine dell’Unione Europea

Marine Le Pen ha abbandonato la “Frexit” diversi anni fa. Funziona sul relativismo, distinzione e manovra – e richiede una “alleanza europea tra stati liberi e sovrani”. Il 55enne populista di destra sostiene di essere in linea con l’eroe nazionale francese Charles de Gaulle, che invocava “un’Europa delle patrie” dopo la seconda guerra mondiale.

Cosa non hai detto: se questo concetto venisse attuato oggi, non sarebbe la “Brexit”, ma la fine dell’UE. Se si guarda più da vicino il programma europeo del Rally Nazionale (RN), tutto si riduce a questo. Nello specifico, il leader della lista del Raduno Nazionale Jordan Bardella ha introdotto una cosiddetta strategia del “semaforo” (nessuna relazione con il governo tedesco) nella recente campagna elettorale europea, che riorganizzerebbe e classificherebbe le responsabilità dell’UE:

Continua a leggere

Le elezioni in Francia gettano un’ombra sugli Europei di calcio

Uno sguardo al programma RN in Europa rivela che l’idea di Schengen è stata completamente minata

verde Sono state segnate le zone da cui il Fronte Nazionale continuerà a partire per l’Unione Europea. Non ce ne sono molti: ad esempio, il programma di studio europeo Erasmus, un programma europeo di protezione civile per la risposta alle catastrofi e la cooperazione individuale congiunta industriale o di ricerca, compreso l’idrogeno o le batterie.

arancia Secondo Bardella sono questioni da riformare. L’agenzia per la protezione delle frontiere Frontex dovrebbe chiudere le frontiere esterne, non dare la caccia ai rifugiati. Secondo Bardella, l’UE dovrebbe lavorare per proteggere la Francia con “doppi confini”: intorno all’UE e in tutto il paese. Lo spazio Schengen dovrebbe continuare ad esistere, ma solo per i cittadini dell’UE. Ciò minerebbe l’intera idea di Schengen.

Esiste il rischio di caos nella politica economica? Il mercato interno è minato dal “patriottismo economico”.

Nella politica economica, gli Stati membri devono avere la possibilità di proteggere e sostenere le proprie imprese. Gli esperti temono un caos enorme se Parigi, ad esempio, proteggesse la casa automobilistica Renault, ma la Germania si astenesse dal fornire tali sussidi e gli Stati Uniti imponessero tariffe sull’intera Unione Europea. Alla fine, il mercato interno sarà minato da questo “patriottismo economico”.

rosso Sono questi gli ambiti in cui la Francia dovrebbe riconquistare la sua piena autorità rispetto all’Unione Europea. Ciò include la gestione dell’immigrazione, la politica energetica compreso il Green Deal e l’energia nucleare. Bardella cita anche la politica estera e la deterrenza nucleare, il potere di Frappe. Tuttavia, queste questioni sono già regolamentate a livello nazionale, in Francia, ad esempio, nelle mani del presidente. Forse Bardella cita questi aspetti per far capire che l’approccio comune seguito dalla diplomazia europea non è più un’opzione. Ne trarrà particolare beneficio il presidente russo Vladimir Putin, che da tempo cerca di dividere i suoi partner dell’Unione europea. Anche l’allargamento dell’Unione Europea ai Balcani è fuori questione per il Fronte Nazionale.

La strategia del “tricolore” verde, arancione e rosso è molto simile alla lista “à la carte” di altri nazionalisti che vogliono servirsi come vogliono nell’UE, ed è anch’essa spesso criticata.

“Uscita francese verso l’interno”: ecco come Le Pen rimodellerà l’Unione Europea

Il fatto che l'”Alleanza delle Nazioni” di Le Pen non abbia più molto a che fare con l’Unione europea risulta spesso evidente a una seconda occhiata. Secondo il programma RN, gli Stati membri devono creare un nuovo trattato UE. In caso contrario, Le Pen, dopo la sua possibile elezione a presidente della Francia nel 2027, indirà un referendum per trasferire i casi “rossi” alla giurisdizione nazionale. Secondo Le Pen, la Costituzione francese determinerà anche il primato del diritto nazionale sull’autorità giudiziaria europea.

Il fatto è che tenere un referendum sulle importanti competenze chiave dell’UE in Francia significa agire da soli politicamente. Questa “uscita francese dall’interno” da parte dello Stato fondatore dell’Unione Europea porterebbe inevitabilmente alla disintegrazione dell’Unione Europea. La Francia non dovrà più uscire dall’Unione Europea, perché quest’ultima non esisterà più.

C’è solo un punto in cui Le Pen è considerato più moderato degli altri. A differenza dell’AfD, è fondamentalmente contraria al ritorno dei cittadini francesi di origine straniera. Le Pen dice che qualunque francese può certamente restare in Francia, anche se non si integra mai e commette crimini gravi.

Related articles

Turista italiana prima salvata dalle lavoratrici stagionali, poi violentata?

Pagina inizialePanoramastava in piedi: 21 luglio 2024, 22:39Da: Moritz BlitzingerPremeredivisoDue uomini avrebbero prelevato un turista dalla strada a...

Audi riporta le auto elettriche rottamate e taglia i prezzi delle auto elettriche

Home pageun lavorostava in piedi: 21 luglio 2024, 15:14da: Patrick FreewahInsisteDivideTuttavia, il nuovo modello Audi Q4 non è...

Questi sono i vincitori di quest’anno del premio di gioco da tavolo più prestigioso al mondo

I vincitori delle tre categorie Gioco dell'anno sono stati annunciati ufficialmente domenica a Berlino. Ogni estate viene assegnato il...

L’atmosfera terrestre ha dimostrato di essere il miglior scudo protettivo contro le supernove vicine

Home pageLo sappiamostava in piedi: 21 luglio 2024, 19:13da: Giuliano MayerInsisteDivideIn teoria, una supernova potrebbe rappresentare una grave...