Luglio 1, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Corona negli Stati Uniti: a gennaio un appello contro l’onda Omicron

Stato: 18 dicembre 2021 13:12

Vaccinazioni Il presidente degli Stati Uniti Biden e l’immunologo Fauci hanno chiamato questa, poiché si aspettano una violenta ondata di omicroni a gennaio. Ha detto che gli scenari di distribuzione calcolati dagli esperti a volte sono spaventosi.

Di Ralph Burchard, ARD-Studio Washington

Solo poche settimane fa, quando la variante Omikron veniva ampiamente discussa in Europa, il Nord America sembrava molto lontano dall’argomento. Ma ora gli avvertimenti di una nuova ondata di coronavirus dominano il dibattito anche negli Stati Uniti.

Ralph Burchard
ARD-Studio Washington

Il presidente Joe Biden ha scelto parole dure: “Le persone non vaccinate affrontano un inverno di gravi malattie e morte. Le persone non vaccinate mettono a rischio se stesse e le loro famiglie e gli ospedali stanno esaurendo la capacità”. E ha detto nell’ultimo briefing su Corona alla Casa Bianca: “Ma ci sono anche buone notizie: se sei vaccinato e ricevi la vaccinazione di richiamo, sei protetto da malattie gravi e morte”.

Gli Stati Uniti sono in ritardo rispetto all’Europa per quanto riguarda i tassi di vaccinazione

L’immunologo più famoso del paese, il consigliere presidenziale Anthony Fauci, rilascia di nuovo interviste ogni giorno. Omikron è stato definito il coronavirus più contagioso fino ad oggi, che potrebbe presto sostituire la variante delta attualmente prevalente. Fauci ti esorta a vaccinare con voce urgente: “Se ottieni la vaccinazione di richiamo, questa dose di richiamo aumenta la tua difesa efficace contro i sintomi di Covid al 75%”.

La quota di vaccinazione negli Stati Uniti è in ritardo rispetto alla quota in molti paesi europei. Con una popolazione totale di 330 milioni, le autorità statunitensi stanno attualmente registrando una media di 1.150 morti per Covid al giorno.

READ  Monkeypox: la Svezia classifica il virus come una "malattia grave".

Lo scenario più ottimistico: 190.000 feriti al giorno

Un team di scienziati dell’Università di Austin in Texas, guidato dalla professoressa Lauren Ansel Myers, ha calcolato 16 scenari per quanto velocemente la variante di Omikron si diffonderà negli Stati Uniti e le conseguenze che ciò potrebbe avere in ciascun caso. “Lo scenario pessimistico più spaventoso”, ha detto Myers.

Di conseguenza, circa 500.000 persone in tutto il paese potrebbero essere infettate ogni giorno entro la fine di gennaio, più del doppio del numero di persone infette nell’ondata di coronavirus dello scorso inverno. Secondo il calcolo del modello, si potrebbero registrare fino a 3.900 morti al giorno. Lo scenario più ottimistico ipotizza che ogni giorno circa 190.000 nuove infezioni e 1.400 decessi siano collegati all’infezione da Covid a livello nazionale.

Torna a scuola a casa

Mentre il presidente Biden e il cancelliere Fauci hanno escluso nuove chiusure alcune settimane fa, ora ci sono sviluppi che puntano almeno in quella direzione.

Il primo grande distretto scolastico dello stato americano del Maryland ha nuovamente richiesto lezioni virtuali esclusive e ha chiuso tutte le scuole. In Ohio, il personale della clinica affaticato riceverà supporto da più di 1.000 membri della Guardia Nazionale a partire da lunedì. La scorsa settimana, diversi spettacoli a Broadway a New York sono stati cancellati a causa di membri della band che sono risultati positivi. Le leghe professionistiche di football americano, basket e hockey su ghiaccio hanno dovuto annullare o posticipare diverse partite a causa di due giocatori infortunati. Secondo il produttore statunitense di vaccini Pfizer, l’epidemia durerà fino al 2024.