Gennaio 25, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Corona: Merck tablet molnupiravir funziona meno del previsto – studio corretto – prove

Cattive notizie dal colosso farmaceutico statunitense Merck: The Corona– pillole di gruppo, MolnopiravirRiduce significativamente il rischio di sviluppare COVID-19 grave rispetto a quanto precedentemente ipotizzato. che si iscrive a il creatore Anche a pranzo il venerdì.

Di conseguenza, la valutazione dello studio del farmaco, che è stato ora completato, ha mostrato che: La pillola contraccettiva riduce il rischio di ricovero o addirittura di morte per infezione da corona solo del 30 percento. Finora, il gruppo ha promosso questo valore al 50 percento.

Motivo della forte correzione: solo ora sono stati contati i risultati di tutti i 1.408 partecipanti allo studio. Finora il numero era solo 762.

Merck ha dichiarato: “Sulla base del disegno dello studio, la valutazione finale dell’efficacia nell’analisi intermedia pianificata è stata ritenuta completa”. A quel tempo, questo è stato fatto con l’approvazione della FDA.

Le notizie sulla scarsa efficacia dovrebbero fare il gioco del concorrente farmaceutico Pfizer. Questo era all’inizio di novembre Presentato uno studio sul suo tablet Corona Risultati significativamente migliori: nei pazienti ad alto rischio, un farmaco chiamato Paxlovid ha ridotto il rischio di ospedalizzazione e morte dell’89 percento.

Posta il backup

La quota di Merck (ISIN: US58933Y1055) è scesa brevemente fino al 6% dopo il comunicato stampa del gruppo. Nel frattempo, Biontech, Pfizer e Moderna potrebbero essere stati interrotti a causa della paura del nuovo La scoperta del tipo di Corona in Sud Africa Oggi è almeno il cinque per cento.

La Gran Bretagna ha già approvato il prodotto Merck. Il processo di approvazione è ancora in corso nell’Unione Europea e negli Stati Uniti, come nel caso delle pillole Pfizer.

READ  Le negoziazioni in Borsa inizieranno mercoledì 22 dicembre 2021

Solo martedì l’Agenzia europea per i medicinali (Ema) ha annunciato di voler rilasciare una dichiarazione sull’approvazione del molnoperavir “tra poche settimane”. La scorsa settimana, l’EMA ha già emesso una raccomandazione secondo cui il farmaco potrebbe essere utilizzato in situazioni di emergenza.

Dovrebbe anche iniziare presto il cosiddetto processo di riciclaggio per ottenere l’approvazione di Pfizers Paxlovid, ma l’Agenzia europea per l’energia ha affermato di voler essere in grado di aiutare le autorità nazionali “nel più breve tempo possibile”.

Diverse aziende farmaceutiche stanno attualmente lavorando su farmaci antivirali contro il Covid-19. Le compresse di Molnupiravir e Paxlovid sono facili da prendere a casa. Altri agenti, come il farmaco antivirale Remdesivir, che è già stato approvato nell’Unione Europea, devono essere somministrati per via endovenosa.