Novembre 28, 2021

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Corona globalmente: migliaia sono in attesa di presentazioni a Vienna

Proteste contro le misure Corona in Austria

In Austria, diverse migliaia di persone hanno manifestato sabato contro le previste misure di Corona. Secondo le stime della polizia, circa 7.000 persone hanno partecipato a una manifestazione a Vienna nel primo pomeriggio. I partecipanti criticano la chiusura, che è stata emessa lunedì, e l’obbligo di vaccinarsi contro il Corona, che si applicherà dal 2022, come misure obbligatorie. Ripetete e ripetete “libertà”. Molti manifestanti non indossano maschere FFP2 e quindi violano i requisiti.

La polizia, che conta 1.300 agenti, è in gran parte in ritirata. “Finora non ci sono stati incidenti di rilievo”, ha detto un portavoce della polizia questo pomeriggio. Ma la situazione è dinamica. Le autorità presumono che l’afflusso aumenterà. (20.11.2021)

Ferito durante le proteste a Rotterdam

In marcia contro le regole più severe della Corona a Rotterdam, almeno sette persone sono rimaste ferite dopo essere state colpite dalla polizia. Le autorità hanno detto che più di 20 persone sono state arrestate. Durante le proteste di venerdì sera, diverse centinaia di manifestanti hanno incendiato auto, fuochi d’artificio e lanciato pietre contro la polizia. La polizia ha risposto con colpi di avvertimento e cannoni ad acqua. Il sindaco Ahmed Abu Talib ha denunciato i disordini come “un’orgia di violenza”. Sabato mattina, in una conferenza stampa, Abu Talib ha affermato che i poliziotti sono stati persino costretti a estrarre i fucili ea sparare.

La manifestazione, indetta da diverse organizzazioni, era diretta contro i piani del governo di introdurre la regola 2-G alla luce del peggioramento della situazione Corona. Dopodiché, solo coloro che erano stati vaccinati e quelli guariti potevano entrare in eventi, caffè e ristoranti. Dopo che a gennaio è stato imposto il coprifuoco nei Paesi Bassi, ci sono state già gravi rivolte in diverse città che hanno provocato milioni di perdite. (19.11.2021)

L’Austria va in isolamento e prevede di ottenere i vaccini

L’Austria entrerà in lockdown per tutti da lunedì. Lo ha annunciato il cancelliere federale Alexander Schallenberg in una conferenza stampa dopo consultazioni con i Länder. Le restrizioni all’uscita per tutto il giorno si applicano inizialmente per dieci giorni, ma possono, se necessario, essere prorogate una volta per altri dieci giorni fino al 12 dicembre al più tardi. Successivamente, la regola 2-G dovrebbe essere applicata di nuovo.

READ  Aereo privato di 47 km - critiche al presidente della Commissione Ue von der Leyen

La prossima settimana, la gastronomia, la cultura e l’industria degli eventi, così come il commercio, ad eccezione dei negozi di prima necessità, saranno chiusi. Scuole e asili devono rimanere aperti per scopi di benessere tanto necessari. Ci sono eccezioni alle restrizioni per uscire, ad esempio per lo shopping, il lavoro o per la ricreazione mentale e fisica all’aria aperta.

La chiusura è un passaggio difficile. “Fa molto male”, ha detto il cancelliere. “Sfortunatamente, anche noi come governo federale non siamo riusciti a soddisfare le nostre richieste in alcune aree. Vorrei scusarmi per questo”, ha affermato il ministro della Sanità Wolfgang Mokstein a proposito della recente politica sul coronavirus. Le nuove misure non erano una decisione popolare, ma erano necessarie. “La chiusura è sempre imponente.” Schallenberg ha detto che il virus non andrà via. “Non vogliamo la quinta ondata, non vogliamo la sesta e la settima ondata”. Il virus non andrà via, rimarrà.

Le persone non vaccinate in Austria sono chiuse da lunedì. Ciò dovrebbe continuare ad applicarsi anche dopo l’arresto generale, inizialmente per un periodo di tempo indefinito. Il cancelliere Alexander Schallenberg non ha dato una scadenza per la revoca delle restrizioni all’uscita da questo gruppo venerdì sera. “Non abbiamo una data di scadenza”, ha detto Schallenberg al programma di notizie ORF “ZiB2” quando gli è stato chiesto. Il capo del governo ha affermato che alla fine dovrebbe essere possibile aumentare la quota di vaccinazione così da contenere l’epidemia e non sarà necessario un blocco in futuro.

Anche l’Austria vuole introdurre la vaccinazione obbligatoria universale. Non è stato possibile ottenere abbastanza persone da vaccinare, ha detto Schallenberg, nonostante mesi di persuasione. Schallenberg ha criticato aspramente l’influente partito di destra FPÖ in Austria, senza nominarli. La critica alle vaccinazioni è, in effetti, un attacco al nostro sistema sanitario.

READ  Vaccino corona: così vanno avanti Biontech, Moderna e Co.

Per molto tempo, ha detto Schallenberg, c’è stato un consenso politico sul fatto che non si volesse essere vaccinati. Ma bisogna guardare la realtà negli occhi, e quindi si è deciso di avviare la vaccinazione obbligatoria a livello nazionale, che sarà attuata dal primo febbraio. L’Austria è il primo paese dell’Unione europea ad introdurre la vaccinazione obbligatoria. Si lavorerà nelle prossime settimane. Il ministro della Salute Mokstein non ha detto esattamente chi dovrebbe applicare la vaccinazione, ad esempio a che età. (19.11.2021)

Cosa sta succedendo in Austria? Iscriviti alla newsletter gratuita dell’Austria.

Studio: la pandemia di Corona potrebbe aver avuto origine nel mercato degli animali

A due anni dallo scoppio della pandemia di Corona, un famoso biologo evoluzionista fornisce ulteriori prove del mercato degli animali Huanan nella città cinese di Wuhan come possibile luogo di origine del virus. In uno sulla rivista specializzata Scienza Michael Worby riassume i principali eventi accaduti a Wuhan nel dicembre 2019 e nel gennaio 2020. Ha tracciato una cronologia dei primi casi noti, che ha raccolto, tra le altre cose, da resoconti di giornali e dati ospedalieri accessibili.

Lo scienziato canadese dell’Istituto di ecologia e biologia evolutiva dell’Università dell’Arizona ha concluso che il fatto che la maggior parte dei casi di sintomi precoci possa essere collegata al mercato degli animali di Huanan è una “forte indicazione” che l’epidemia ha avuto origine nel mercato.

Finora non sono state fornite prove chiare, in quanto non vi sono campioni di animali venduti sul mercato al momento dell’epidemia. Infine, il mercato di Huanan è stato rapidamente chiuso e sgomberato. Tuttavia, questo non significa che il mistero che circonda l’epidemia non possa mai essere risolto, ha affermato il ricercatore.

È possibile ottenere prove conclusive analizzando i modelli spaziali dei primi casi a Wuhan e ulteriori dati genetici da ulteriori campioni di pazienti in quel momento. “Prevenire future epidemie dipende da questo sforzo”, ha detto Worubi.

READ  Spyware sanzioni USA: Pegasus atterra sull'indice di odio

Il virus è apparso per la prima volta a Wuhan alla fine del 2019. Tuttavia, un team di esperti dell’Organizzazione mondiale della sanità non è stato autorizzato a recarsi in Cina fino a più di dodici mesi dopo ed è tornato senza risultati visibili. Il team ha poi annunciato che non era del tutto chiaro se il mercato fosse il vero punto di partenza per la pandemia.

La Cina non vuole consentire ulteriori indagini sul sito. Tra l’altro, il governo degli Stati Uniti accusa la Cina di nascondere informazioni agli esperti. Pechino accusa gli Stati Uniti e altri Paesi di aver abusato dell’epidemia e di cercare la fonte degli attacchi politici. (19.11.2021)

L’Italia discute chiusura dei non vaccinati, controlli alle frontiere

A causa del crescente numero di corona, sono in discussione regole più severe per le persone non vaccinate e controlli alle frontiere con i paesi vicini in Italia. I politici regionali in particolare chiedono al governo di Roma restrizioni sugli oppositori anti-vaccinazione in modo che non ci sia un blocco importante il prossimo inverno. Giovanni Totti (Forza Italia), presidente della Regione Liguria, ha scritto su Twitter: “Il novanta per cento degli italiani non dovrebbe essere sorvegliato dal 10 per cento che non capisce l’importanza della vaccinazione e vuole dettarne le regole alla maggioranza”.

Totti ha invitato le Regioni a incontrare il presidente del Consiglio Mario Draghi per discutere ulteriori misure prima che la quarta ondata dell’epidemia colpisca il Paese come altri Paesi. In Italia, la combinazione di colori determina quali restrizioni Covid sono in atto: attualmente tutte le regioni sono bianche al livello più basso. Tuttavia, gli incidenti dei sette giorni sono in aumento.

Secondo un rapporto dell’agenzia di stampa ANSA, i politici del Partito socialdemocratico hanno chiesto controlli più severi alle frontiere in paesi duramente colpiti come l’Austria. Gli arrivi in ​​Italia, compresi i turisti, devono essere risultati negativi, vaccinati contro il COVID-19 o essere guariti. (18.12.2021)

Quanto è protetta la Germania? (SZ Plus)