Controlli alle frontiere in Italia: aspettatevi ingorghi

Date:

Share post:

Piero Esposito
Piero Esposito
"Appassionato di alcol. Ninja di Twitter. Amante della TV. Cade molto. Fanatico del caffè hipster."

Trasporti Trasporti

Aggiornato l’11 giugno 2024 alle 21:44

A metà giugno verranno effettuati nuovamente controlli lungo i confini italiani nella regione meridionale italiana della Puglia. La ragione di ciò è la conferenza del G7. Quindi i viaggiatori dovrebbero essere pazienti e portare un documento d’identità.

Maggiori informazioni sul viaggio

I confini dell’Italia verranno reintrodotti durante il vertice dei capi di Stato e di governo dei sette principali paesi industrializzati occidentali (G7) a metà giugno nella regione meridionale italiana della Puglia.

L’Accordo di Schengen, che abolisce le restrizioni alle frontiere interne degli Stati membri dell’Unione Europea, sarà sospeso alle frontiere dell’Italia dal 5 al 18 giugno, ha annunciato il Viminale italiano.

Restrizioni alle frontiere italiane a causa del vertice del G7

Il Gruppo dei Sette (G7) è un forum informale dei capi di Stato e di governo dei sette principali paesi industrializzati. Tra questi figurano Germania, Francia, Gran Bretagna, Italia, Giappone, Canada e Stati Uniti. Il summit si svolgerà dal 13 al 15 giugno presso un lussuoso hotel a Borgo Egnazia, in Puglia.

Dovresti essere preparato per gli ingorghi

L’Automobile, Moto e Touring Club austriaco (ÖAMTC) consiglia a tutti i viaggiatori diretti in Italia, compresi i bambini, di portare con sé documenti di identità validi. Per i cittadini di Germania, Austria e Svizzera può trattarsi di una carta d’identità o di un passaporto.

Controllato su questi punti Italia Confine:

  • Transizione dal Tirolo all’Italia
  • Passaggio dalla Carinzia all’Italia
  • Valichi di frontiera in Slovenia

Secondo l’ÖAMTC possono verificarsi ingorghi soprattutto al confine del Brennero (A13) e di Arnoldstein (A2). Gli automobilisti dovrebbero essere pazienti, soprattutto nei fine settimana. (creazione)

Fonti utilizzate


Le festività natalizie si avvicinano e c’è una cosa che chi viaggia in auto non può evitare: gli ingorghi. Ma cosa fai quando arrivi alla fine di uno? Auto Club Europa (ACE) fornisce referenze. (Credito immagine: IMAGO / Panthermedia)

Certificazione JTI
Certificazione JTI

Ecco come funziona la redazione“Ti dice quando e cosa segnaliamo, come gestiamo gli errori e da dove provengono i nostri contenuti. Quando segnaliamo, seguiamo le linee guida Iniziativa per la fiducia nel giornalismo.

Related articles

Spagna – Italia: Disgustosa provocazione dei tifosi! Ecco perché lo Schalke viene fischiato

Ecco come domina il favorito! Nella finale preliminare, la Spagna ha vinto 2-0 contro un'altra contendente al...

Questo cavo USB-C a doppia porta condivide in modo intelligente l’alimentazione

Alimentatori e cavi: la maggior parte dei nostri lettori probabilmente ne ha alcuni a casa. I cavi...