Dicembre 7, 2021

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Contraddizione: Tesla vale oltre 1 trilione di dollari in borsa, ma è ancora “spazzatura” dalle agenzie di rating | newsletter

?? La capitalizzazione di mercato di Tesla supera $ 1 trilione
?? Standard & Poor’s e Moody’s si attengono a livelli spazzatura
?? Standard & Poor’s ha il potenziale per migliorare il grado di investimento

Per la quota di Tesla, le cose stanno andando alla grande nel 2021: dall’inizio dell’anno, il giornale ha guadagnato circa il 46,45% di valore e ha raggiunto un nuovo record di 1.243,25 dollari a novembre. La capitalizzazione di mercato della casa automobilistica statunitense è attualmente di $ 1,07 trilioni (a partire da: prezzo di chiusura 12 novembre 2021). Il gruppo Elon Musk è entrato in un’area della borsa che in precedenza era riservata alle grandi aziende tecnologiche. Oltre a ciò, la capitalizzazione di mercato di Apple, Amazon, Microsoft e Alphabet potrebbe essere sostanzialmente superiore a $ 1 trilione.

Grazie a Tesla per il recente aumento del valore di mercato Buoni numeri per il terzo trimestre del 2021 così come uno Annunciato un accordo con la società di autonoleggio HertzChi, però Non si è ancora asciugato. Tuttavia, il livello al quale le azioni di Tesla si stanno attualmente muovendo mostra che gli azionisti – e molti analisti – hanno una forte fiducia nel gruppo di Elon Musk. “Tesla ha un rating elevato, ma dietro quel rating c’è un’azienda che sta crescendo e genera profitti e liquidità ben al di sopra degli standard del settore”, ha affermato Philip Hoshua della banca d’investimento Jefferies, secondo il Wall Street Journal (WSJ).

Ma la fiducia in Tesla non è alta ovunque. Perché mentre le agenzie di rating S&P Global e Moody’s hanno tutte assegnato rating Tripla A ad altre società del club da 1 trilione di dollari secondo il “WSJ”, Tesla le valuta a insignificanti.

READ  McDonald's emula lo sconto Aldi: ecco cosa sta progettando il colosso del fast food

Le agenzie di rating si attengono al livello spazzatura su Tesla

Il rating del debito di Tesla è attualmente Ba3 presso Moody’s secondo “WSJ”, mentre S&P assegna il grado BB+. Entrambi i rating rientrano nel regno “spazzatura”, ma sono appena al di sotto del livello “investment grade” che caratterizza le obbligazioni di prima classe. Di recente, Moody’s ha aggiornato il rating di Tesla al suo valore attuale a marzo, il che afferma che il debito è in qualche modo speculativo e ci sono alcuni rischi. S&P ha aggiornato il produttore di auto elettriche da BB a BB+ dopo aver fornito i numeri trimestrali. Secondo il sito web “Seek for Alpha”, l’agenzia di rating ha elogiato il raggiungimento del tasso di produzione previsto di un milione di veicoli elettrici all’anno come pietra miliare e un forte margine EBITDA nel terzo trimestre. S&P potrebbe prevedere di aggiornare il rating di Tesla a investment grade se il suo margine EBITDA – escludendo il reddito derivante dalla vendita di crediti di CO2 – rimane superiore al 18% durante l’avvio di nuovi impianti a Berlino e Austin, ha affermato. La valutazione di mercato della società, invece, non è citata come fattore rilevante e quindi non ha alcuna incidenza sul rating.

Secondo il WSJ, “In questo momento, la storia qui è che è una società che ha fatto molto bene riducendo il rischio finanziario”. Tesla attualmente possiede il profilo finanziario di una società con rating di investimento – dopotutto, il gruppo ora può mostrare profitti e non bruciare più denaro – ma ci sono molti rischi per l’azienda. In questo contesto, l’esperto di S&P ha indicato una maggiore concorrenza da parte di altri produttori di veicoli elettrici, potenziali problemi nel soddisfare la domanda e rischi per le imprese in futuro se Tesla producesse auto elettriche a basso prezzo.

READ  Sparkasse sta adattando il suo online banking: i clienti ora devono adattarsi

Gli analisti sono a proprio agio con la valutazione di Tesla

Sul mercato, il fatto che il debito di Tesla si trovi in ​​una situazione indesiderabile viene trattato con molta calma. “Il mercato azionario potrebbe essere più veloce nel rivalutare le azioni [als die Ratingfirmen]Seth Goldstein di Morningstar ha dichiarato, secondo “WSJ”, che si aspetta che le valutazioni a un certo punto raggiungano la performance del titolo. Secondo “BNN Bloomberg”, Joel Livington di Bloomberg Intelligence ha detto qualcosa di simile. Il giorno successivo, l’elevata capitalizzazione di mercato di Tesla garantisce che i creditori riceveranno un cuscino azionario senza precedenti – per l’emittente di obbligazioni spazzatura – fino ad allora.In effetti, il valore di mercato azionario di Tesla potrebbe non essere adatto per le agenzie di rating, ma per molti dei debitori, perché, secondo il Wall Street Journal, “molte delle obbligazioni del gruppo consistono non in obbligazioni convenzionali, ma in obbligazioni convertibili che possono essere scambiate con azioni nel tempo.

Il prezzo delle azioni più alto e la maggiore capitalizzazione di mercato sono anche un buon segno per coprire le future esigenze di finanziamento di Tesla. David King della Columbia Threadneedle Investments presume, secondo “WSJ”, che Tesla venderà semplicemente le sue azioni se sarà necessario nuovo denaro. E anche se Tesla offrisse di nuovo le obbligazioni, si potrebbe presumere che il gruppo otterrebbe condizioni migliori a causa del loro valore. “Mi aspetto che otterrebbero tassi migliori se offrissero debito sul mercato”, ha affermato Eli Bars, CIO di Calamos Investments, secondo WSJ. Sebbene ritenga che i requisiti di capitale di Tesla rimarranno elevati nei prossimi anni, la società probabilmente ne coprirà gran parte da sola con maggiori profitti. “Potresti presto autofinanziarti”, ha continuato Bars.

READ  La prossima BMW Serie 5 2023 mostra i suoi interni per la prima volta

Tesla è sulla strada giusta anche quando si tratta di ripagare i debiti esistenti. Secondo la rivista, nell’ultimo trimestre la società ha speso 1,5 miliardi di dollari in affitti e rimborsi del debito. Una mossa un po’ insolita per un’azienda di livello insignificante.

La redazione di Finanzen.net

Altre notizie su Tesla

Fonti delle immagini: Adriano/Shutterstock.com, Andrei Tudoran/Shutterstock.com