Maggio 22, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Consiglio di sicurezza dell’Onu: la Russia non risolve

Stato: 23/03/2022 23:50

Alla fine, solo la Cina era d’accordo con la Russia, e quindi un progetto di risoluzione sulla situazione umanitaria in Ucraina al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite è fallito. I paesi occidentali hanno precedentemente descritto il testo come “cinico” e “offensivo”.

Come previsto, la Russia ha fallito nella sua risoluzione umanitaria sul conflitto in Ucraina in seno al Consiglio di sicurezza. Mosca non ha ottenuto i nove voti favorevoli richiesti dai 15 membri del Consiglio delle Nazioni Unite per la sua proposta di risoluzione. Solo la Cina ha votato a favore del testo con la Russia nel più potente consiglio delle Nazioni Unite, e i restanti 13 paesi si sono astenuti.

Poiché la Russia è l’aggressore del conflitto, i paesi occidentali in particolare hanno descritto la presentazione da parte del paese di una risoluzione umanitaria come “cinica” o “insulta”. Il documento non menzionava il ruolo della Russia nel conflitto.

L’Assemblea Generale dell’Onu vota la risoluzione sull’Ucraina

L’Assemblea generale delle Nazioni Unite voterà una risoluzione sulla situazione umanitaria in Ucraina. A causa del gran numero di relatori, non tutti i rappresentanti dei paesi hanno potuto comparire davanti al più grande organismo delle Nazioni Unite a New York. L’opzione è un testo antirusso chiaramente orientato, presentato dall’Ucraina e che i diplomatici occidentali sperano venga adottato a larga maggioranza.

Ma c’è anche una proposta di testo sudafricana molto più neutrale che non menziona Mosca come l’aggressore e potrebbe costare un voto nella prima bozza.