Colpiti 1.300 dipendenti: Mili procede con la riduzione dei posti di lavoro in Germania

Date:

Share post:

Saveria Marino
Saveria Marino
"Analista incredibilmente umile. Esperto di pancetta. Orgoglioso specialista in cibo. Lettore certificato. Scrittore appassionato. Difensore di zombi. Risolutore di problemi incurabile."

Sono stati colpiti 1.300 dipendenti
Milley procede con la riduzione dei posti di lavoro in Germania

Ascolta il materiale

Questa versione audio è stata creata artificialmente. Maggiori informazioni | Invia la tua opinione

Con la fine della pandemia di Corona, la domanda di cucine ed elettrodomestici sta crollando. Anche le vendite della tedesca Miele diminuiranno nel 2023. L’azienda ora vuole ridurre il numero dei dipendenti attraverso indennità di licenziamento e regolamenti sul pensionamento anticipato. Vuoi evitare i licenziamenti.

Il produttore di elettrodomestici Miele vuole tagliare un posto di lavoro su nove in Germania. L’azienda di Gütersloh ha annunciato la soppressione di circa 1.300 posti di lavoro sugli attuali 11.700 e al tempo stesso ha annunciato l’accordo per un nuovo contratto collettivo con il sindacato Verdi. Il contratto collettivo futuro e sociale va dall’inizio di agosto 2024 fino alla fine di dicembre 2028 e prevede investimenti per 500 milioni di euro.

Per ridurre il numero dei dipendenti dovrebbero essere previste, tra le altre cose, indennità di licenziamento e sistemi di prepensionamento. Fino alla fine del 2027 sono esclusi “in linea di massima” i licenziamenti per motivi aziendali. Esiste però una scappatoia: se i tagli ai posti di lavoro sono inferiori alle previsioni, è ancora possibile licenziare. Millie è in una fase difficile. Gli affari sono andati a gonfie vele durante il periodo del Corona. Le persone trascorrevano molto tempo a casa e sentivano il desiderio di abbellire le quattro mura domestiche, ad esempio con una nuova cucina. Dopo la fine della pandemia, la domanda si è indebolita e il fatturato è sceso a circa cinque miliardi di euro nel 2023 (2022: 5,4 miliardi di euro). Circa 22.700 persone lavorano per l’azienda in tutto il mondo.

Il management non ha visto questo sviluppo come un effetto temporaneo, ma piuttosto come un “cambiamento sostenibile delle condizioni quadro per noi rilevanti” al quale dovevamo reagire. Aveva già pubblicato i suoi piani di riduzione dei posti di lavoro a febbraio e poi aveva avviato le discussioni con i rappresentanti dei dipendenti. Allora si parlava di 2.000 posti di lavoro in tutto il mondo, ma in Germania il nuovo numero è ora di 1.300.

La maggior parte dei tagli di posti di lavoro riguarderà Gütersloh, dove si trovano la sede centrale e il sito produttivo dell’azienda. Fino a 700 posti di lavoro nella produzione di lavatrici verranno trasferiti in una fabbrica polacca, il che significa che verranno tagliati in Germania e costruiti in Polonia. In tutti gli stabilimenti tedeschi si prevede la soppressione di altri 600 posti di lavoro, sia nelle vendite che nella produzione e nell’amministrazione.

Verdi: Ricevute generose indennità di fine rapporto

Dopo lunghe trattative collettive, Verdi vedeva l’esito delle trattative come “luce e ombra”. Il negoziatore dell’IG Metall, Patrick Luce, ha affermato che Millie non può essere dissuasa dai suoi piani originali di smantellamento e trasferimento. I tagli ai posti di lavoro sono “estremamente amare” per le persone colpite. “Ma con le generose indennità di buonuscita, che hanno una componente sociale e vanno a beneficio soprattutto dei gruppi a basso salario, abbiamo ottenuto qualcosa di buono da loro.” La consulente aziendale Birgitte Boehmker ha considerato l’investimento di 500 milioni di euro un buon segno per le sedi Miele in Germania.

Rebecca Steinhag, CEO di Miele e responsabile delle risorse umane, è fiduciosa: “Stiamo creando ottime condizioni per raggiungere l’obiettivo comune di poter attuare i cambiamenti necessari senza duplicazioni per motivi operativi.” Le norme messe in atto sono “un buon esempio di partenariato sociale in azione in un momento difficile per tutti i soggetti interessati”. Il contratto collettivo non è ancora asciutto: i membri di Verdi dovrebbero decidere la prossima settimana se accettare l’esito delle trattative.

Related articles

Scontro tra tifosi dopo la partita dell’Italia-Firmense

La polizia è soddisfatta dell'affluenza di pubblico alla Pirmasenser Schlossplatz. Nell'ambito dell'evento Pirmasenser City, venerdì alle 21...

Puoi risparmiare con il più economico E10?

tzle autostava in piedi: 16 giugno 2024, 5:02da: Michaela Brehm, Simone MonsInsisteDividePuoi davvero risparmiare con il più economico...

Immagini della parata del compleanno di Re Carlo

Home pageUn'ampia strada fiancheggiata da alberistava in piedi: 16 giugno 2024 alle 13:37da: Susan CropperInsisteDivideLa principessa Kate ha...

Buchi neri in un doppio fascio: gli astronomi osservano getti luminosi di materia

Scienze Galassie La GU 287 mostra cosa succede quando due buchi neri...