Maggio 26, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Classifica quinquennale UEFA: Italia in marcia

Classifica quinquennale UEFA: Italia in marcia

Potrebbe sorprendere che l’Italia non sia ancora in testa alla classifica della stagione quinquennale UEFA, nonostante il grande successo. Gli inglesi restano primi con 21.571 punti, 0,500 punti di vantaggio su Bella Italia (21.071). Con quattro club di Serie A ancora in lizza, i trasferimenti potrebbero essere effettuati prima della fine della stagione. Intanto la bandiera inglese sventolava alta solo a Manchester City.

Continua sotto l’annuncio

La Bundesliga sarà a 17.000 punti dal bronzo per la stagione 2022/23. Anche il risultato della Spagna (16.000) è tondo, ma deludente per i reclami. Tuttavia, gli iberici mantengono il secondo posto in classifica generale, mentre il calcio tedesco è dietro l’Italia la prossima stagione. La distribuzione dei posti da titolare in Coppa dei Campioni per i club più importanti non cambierà.

Nodo di lettura
Problema BVB: estate vacillante?

I belgi hanno ottenuto la migliore vittoria della stagione con 14.200 punti. Anche gli olandesi possono essere ragionevolmente soddisfatti dei loro 13.500 punti. Non così in Lega 1 (12.583), che non è riuscita a portare una squadra in semifinale ed è nettamente indietro nei primi cinque campionati. Alle loro spalle portoghesi (12.500) e turchi (11.800) con risultati a doppia cifra.

Continua sotto l’annuncio

Classifica quinquennale UEFA

(cancellazione tra parentesi)

  • 1 Inghilterra 108.141 (22.642)
  • 2 Spagna 92.427 (19.571)
  • 3 Germania 82.356 (15.214)
  • 4 Italia 80.640 (12.642)
  • 5 Francia 61.164 (10.583)
  • 6 Paesi Bassi 59.900 (8.600)
  • 7 Portogallo 56.216 (10.900)
  • 8 Belgio 42.200 (7.800)
  • 9 Scozia 36.400 (6.750)
  • 10 Austria 34.000 (6.200)
Continua sotto l’annuncio

Classifica stagione 2022/23

  • 1 Inghilterra 21.571
  • 2 Italia 21.071
  • 3 Germania 17.000
  • 4 Spagna 16.000
  • 5 Belgio 14.200
  • 6 Paesi Bassi 13.500
  • 7 Francia 12.583
  • 8 Portogallo 12.500
  • 9 Turchia stessa 11.800
  • 10 Svizzera 8.500

Dal 12 maggio 2023