Maggio 17, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Cina: “Non ne avevo mai sentito parlare”: Media Usa: Mosca chiede assistenza militare a Pechino

Cina: ‘Non ne avevo mai sentito parlare prima’
Media Usa: Mosca chiede assistenza militare a Pechino

Secondo coerenti resoconti dei media, la Russia ha ordinato equipaggiamento militare dalla Cina sin dalla sua invasione dell’Ucraina. Tuttavia, non è chiaro come o se Pechino abbia risposto alle richieste. Ma l’ambasciata cinese a Washington nega di sapere nulla al riguardo.

Secondo coerenti resoconti dei media, secondo funzionari del governo degli Stati Uniti, la Russia ha chiesto assistenza militare ed economica alla Cina dopo l’inizio della guerra in Ucraina. I funzionari del governo, i cui nomi non sono stati resi noti, non hanno fornito alcuna informazione sulle armi o sulle munizioni che Mosca sperava di ottenere da Pechino.

Non è chiaro come o se la Cina reagirà alle presunte inchieste, come riportato domenica dal Washington Post, dal New York Times e dal Financial Times, tra gli altri. Ha aggiunto che la Russia ha anche richiesto sostegno economico per ridurre l’impatto delle sanzioni. “Non ho sentito nulla al riguardo”, ha detto un portavoce dell’ambasciata cinese a Washington, Liu Bingyu, quando gli è stato chiesto della questione.

La Cina comunista ha finora tentato di mantenere una posizione più neutrale nel conflitto sull’Ucraina. È probabile che il sostegno diretto all’alleato della Russia porti la Cina in conflitto con i sostenitori dell’Ucraina: questi paesi occidentali rappresentano la parte del leone dell’economia globale.

Le notizie coerenti dei media sono arrivate un giorno prima dell’incontro programmato tra il consigliere per la sicurezza nazionale del presidente degli Stati Uniti Joe Biden, Jake Sullivan, e il massimo funzionario della politica estera cinese, Yang Jiechi, a Roma lunedì. Secondo le informazioni americane, dovrebbe riguardare anche la guerra di aggressione russa in Ucraina.

Il governo degli Stati Uniti ha ripetutamente avvertito la Cina e le società cinesi di non aiutare la Russia a eludere le sanzioni. In una situazione del genere, ha affermato, le stesse aziende cinesi potrebbero diventare l’obiettivo delle misure punitive statunitensi.

Sullivan ha detto domenica alla Galileus Web che il governo sta “osservando da vicino” fino a che punto la Cina fornisce “sostegno materiale o economico” alla Russia. “Questa è una delle nostre preoccupazioni”, ha detto. Tuttavia, il governo degli Stati Uniti ha chiarito a Pechino che gli Stati Uniti non sarebbero rimasti a guardare se un paese avesse risarcito la Russia per il danno economico causato dalle sanzioni.

In precedenza, il ministro delle finanze russo Anton Siluanov aveva affermato che Mosca non poteva più accedere a riserve valutarie per un valore di circa 300 miliardi di dollari USA a causa delle sanzioni. “Questa è circa la metà delle riserve che avevamo”, ha detto domenica al canale televisivo Russia 1. Ha notato che parte delle riserve di oro e valuta estera sono in yuan cinese e che l’Occidente sta facendo pressioni su Pechino per limitare il commercio con Mosca. Tuttavia, il ministro ha espresso fiducia che le relazioni con la Cina continueranno a migliorare.

READ  30.000 scatole di calzini: Eon sta scherzando con i clienti britannici