Febbraio 4, 2023

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Carenza di casse dello Stato: la guerra costa miliardi alla Russia

Stato: 01/10/2023 17:15

L’economia russa sta soffrendo per la guerra che il paese sta conducendo contro l’Ucraina. Non è solo la spesa elevata a causare problemi al bilancio dello Stato, ma anche la mobilitazione parziale è diventata un problema.

Lo stato russo era in rosso lo scorso anno a causa degli alti costi della guerra contro l’Ucraina. Il deficit ammonta a circa 44 miliardi di euro, ha annunciato il ministro delle finanze Anton Siluanov. Ciò equivale al 2,3% del PIL.

Date le massicce sanzioni occidentali sulla guerra contro l’Ucraina, l’economia russa ha retto relativamente bene: secondo le previsioni autunnali del Fondo monetario internazionale (FMI), il PIL dovrebbe diminuire solo del 3,4% nel 2022 e potrebbe diminuire di un altro 2,3%. per cento.

Prima dell’inizio della guerra, il 24 febbraio, il governo aveva puntato a un surplus dell’1% della produzione economica. Lo scorso settembre, il presidente Vladimir Putin ha previsto un surplus di quasi mezzo trilione di rubli.

Il deficit potrebbe aumentare ulteriormente nel 2023

Tuttavia, a causa della guerra, il governo è stato costretto negli ultimi mesi ad attingere a un fondo sovrano carico di miliardi e ad ottenere nuovi prestiti alle aste da istituti di credito locali. Siluanov ha recentemente riconosciuto che il tetto dei prezzi occidentali per il petrolio russo potrebbe ampliare il deficit di bilancio nel 2023. Il ministro ha detto ai giornalisti che un deficit ancora maggiore è possibile se “le entrate sono inferiori al previsto”.

La Banca Centrale Russa ha recentemente avvertito dell’aumento dei rischi economici a seguito della guerra. Le autorità monetarie hanno affermato che “la carenza di manodopera sta aumentando in molti settori a causa degli effetti della parziale mobilitazione”. Da settembre, ciò ha portato centinaia di migliaia di russi ad essere arruolati nell’esercito oa lasciare il paese. Non sono più disponibili per il mercato del lavoro.

READ  Combattimenti pesanti: secondo il governatore, una stazione petrolifera russa è stata bombardata