Maggio 20, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Candidato alla presidenza francese: Zemmour è condannato per sedizione

Stato: 17/01/2022 15:16

Il candidato alla presidenza francese Zemmour ha descritto gli immigrati come “ladri, assassini e stupratori”. Un tribunale di Parigi lo ha ora multato di diecimila euro per incitamento all’odio.

Il candidato alla presidenza francese di estrema destra Eric Zemmour deve pagare una multa di 10mila euro per incitamento all’odio. Un tribunale di Parigi ha emesso la sentenza in assenza del politico. Le corna dei bambini immigrati vengono distorte in un dibattito televisivo.

“Devi riportarli indietro.”

“Non hanno un lavoro qui, sono ladri, assassini, stupratori, tutto qui”, ha detto Zemmour in un dibattito televisivo del settembre 2020 sugli immigrati minorenni. “Devi riportarli indietro e non avrebbero dovuto venire qui in primo luogo”, ha sottolineato. Quando il mediatore ha obiettato che ciò potrebbe non applicarsi a tutti i rifugiati minori, Zemmour ha detto: “Tutti loro. Non hanno affari qui. (…) Questa è un’invasione perpetua”.

Pm: “I soliti mezzi di razzismo”

“I limiti della libertà di espressione sono stati superati”, ha detto il pubblico ministero Manon Adam durante l’udienza in tribunale. Non era una gaffe linguistica, perché ha anche confermato quel detto. Ha accusato il politico provocatorio di “linguaggio bellicoso” e “generalizzazioni” e “mezzi stereotipati di razzismo”.

L’avvocato di Zemmour: ‘Non un po’ razzista’

Il suo avvocato, Olivier Bardot, ha sottolineato che le “risposte rapide” erano la norma in un programma del genere. “Zemmour non è affatto razzista”, ha detto Pardo. Descrive la realtà solo “a modo suo, a volte un po’ duro”. Voleva sviluppare la tesi che l’immigrazione non è necessaria.

Tra i circa 30 querelanti c’erano organizzazioni antirazziste, ma anche molti rappresentanti delle amministrazioni francesi che si occupano di immigrati minori.

READ  Sri Lanka: rivolte di Paradise Island - per le riprese! Il governo è rotto, la politica all'estero

Già disposizioni sulla sedizione

Zemmour aveva già eseguito circa 15 procedure dietro di lui. In due casi è stato condannato per sedizione. L’ex giornalista, che proviene da una famiglia ebrea algerina, attualmente rappresenta il 15 per cento nei sondaggi d’opinione, dietro la candidata populista di destra Marine Le Pen e la conservatrice di destra Valerie Pecres, che ottengono entrambi il 16 per cento.

Secondo un sondaggio condotto dal Qatar Institute, il 64% degli intervistati ritiene che Zemmour sia un rappresentante del “movimento nazionalista e xenofobo di estrema destra”. Circa il 62% lo considera un “pericolo per la democrazia”. Ma per uno su cinque, Zemmour rappresenta “un diritto patriottico che difende i valori tradizionali”.