Maggio 23, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Buoni affari internazionali: il prossimo utile record delle Poste

Buoni affari internazionali: il prossimo utile record delle Poste

Stato: 03/09/2023 14:25

Ancora una volta, Deutsche Post ripercorre un anno in cui ha avuto affari migliori. Gli azionisti dovrebbero beneficiare di miliardi di profitti. Nel frattempo, si è intensificata una controversia sulla contrattazione collettiva con i dipendenti.

Deutsche Post ha consegnato ancora una volta un budget record per lo scorso anno. Il Gruppo è riuscito a generare un utile operativo prima degli interessi e delle imposte di 8,4 miliardi di euro che il management aveva previsto, principalmente attraverso le sue attività internazionali. La società ha annunciato oggi che il risultato dell’anno precedente è stato superato di quasi il sei percento.

Boom dei pacchi e aumento delle tariffe di spedizione

Nell’ultimo anno, The Post ha potuto beneficiare soprattutto dell’aumento delle tariffe di trasporto aereo e marittimo e del boom del commercio online, che ha generato un forte impulso commerciale sulle rotte terrestri.

“Questa è un’azienda che può a malapena andare forte”, ha dichiarato Robert Wiederwald, WDR, nel bilancio annuale di Deutsche Post.

tagesschau24 11:00, 9.3.2023

Al contrario, il commercio di lettere e pacchi in Germania è diminuito. “Il calo strutturale dei volumi di lettere è continuato”, ha affermato Frank Appel, capo delle poste uscente. Nonostante ciò, il gruppo logistico è riuscito a registrare un aumento del 15,5% delle vendite a 94,4 miliardi di euro per l’intero anno.

Tuttavia, il management presume che lo slancio si indebolirà un po’ quest’anno. Tuttavia, questo dipende fortemente dallo sviluppo economico complessivo. A medio termine, il gruppo DAX mira a raggiungere nuovamente il massimo storico nel 2022. “Vogliamo crescere di nuovo entro il 2025 e abbiamo i migliori prerequisiti per questo”, ha affermato Appel.

Il boom è finito?

Il gruppo aveva originariamente pianificato di guadagnare oltre 8,5 miliardi di euro dalle operazioni entro il 2024. Tuttavia, gli analisti erano già scettici su questa previsione in anticipo.

Per l’anno in corso, la Posta ipotizza un risultato operativo compreso tra 6 e 7 miliardi di euro, a seconda dell’andamento dell’economia. “Presumiamo che la prima metà dell’anno sarà particolarmente impegnativa”, ha affermato Appel. Ma la domanda è quanto tempo ci vorrà perché la ripresa economica globale riprenda slancio.

La rivale UPS ha registrato un calo delle vendite nel trimestre più recente. Anche il concorrente Kuehne + Nagel ha annunciato la fine del “boom speciale legato al coronavirus”, innescato da tariffe di trasporto più elevate.

Dividendi più alti e più riacquisti di azioni proprie

Dopo un anno record, Deutsche Post aumenta il dividendo e amplia il programma di riacquisto di azioni proprie. Il gruppo ha annunciato che pagherà un dividendo in contanti di 1,85 euro per azione per l’anno passato. Inoltre, l’attuale programma di riacquisto di azioni proprie sarà aumentato di un miliardo di euro, portando la dimensione totale del programma a tre miliardi di euro.

Nel frattempo, i membri del sindacato Verdi che lavorano per Deutsche Post si sono espressi a favore di uno sciopero a tempo indeterminato. Verdi ha affermato che l’85,9% ha rifiutato l’offerta del gruppo nel controvoto. Il Washington Post ha offerto ulteriori negoziati. È previsto che continui venerdì.

La pubblicazione presenta numeri da record – Verdi decide di scioperare

Bianca Von der O, HR 09/03/2023 09:20