Aprile 21, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Bloccato: YouTube blocca sperimentalmente gli utenti con ad blocker

Bloccato: YouTube blocca sperimentalmente gli utenti con ad blocker
Bloccato: YouTube blocca sperimentalmente gli utenti con ad blocker
Foto: Youtube

YouTube sta testando la versione beta bloccando gli utenti con ad blocker. Come ha notato un utente di Reddit all’inizio di questa settimana, quando si utilizza un blocco degli annunci, YouTube mostra un pop-up che dice che i blocchi degli annunci non sono consentiti su YouTube.

Pubblicizza o iscriviti invece di un blocco degli annunci

Oltre all’opzione per disattivare il blocco degli annunci per continuare a utilizzare YouTube gratuitamente, la notifica offre anche l’acquisto di YouTube Premium, un abbonamento alla piattaforma video, che consente l’utilizzo senza pubblicità. Senza implementare nessuna di queste opzioni, non era possibile riprodurre i video di YouTube.

YouTube sta bloccando gli utenti con un ad blocker
YouTube blocca gli utenti con un ad blocker (foto: u/Sazk100 su Reddit)

YouTube conferma i test contro gli Adblocker

Nel frattempo, YouTube ha risposto ai moderatori del forum del subreddit r/youtube Conferma che il popup visualizzato è reale e che lo stanno attualmente sperimentando. Tuttavia, non è ancora noto quale sarà l’ambito di questo test, se sarà limitato a livello regionale e se verrà ampliato.

Conflitto interno a Google

Google e quindi YouTube hanno sempre avuto il problema che da un lato il gruppo genera la maggior parte dei suoi guadagni dall’attività pubblicitaria e, dall’altro, i team di sviluppo dietro Chrome o piattaforme come YouTube non fanno nulla contro l’uso di ad blocker . Fino ad ora, si è sempre detto che i singoli team lavorano in modo indipendente nonostante questo conflitto.

Più ad blocker, più annunci, qualità inferiore

Non solo lo stesso YouTube, ma anche i creatori di video stanno perdendo entrate elevate a causa dell’uso di ad blocker. Una risposta al crescente problema del blocco degli annunci negli ultimi anni è stata che il numero di annunci e opportunità all’interno dei video è cresciuto sempre di più. Lo stesso è stato osservato anche sui siti Web negli ultimi decenni, poiché molti operatori di siti Web stanno rispondendo a una percentuale più elevata di utenti che utilizzano gli ad blocker con sempre più annunci, il che potrebbe solo aumentarne l’utilizzo.

Il 70% degli utenti utilizza ad blocker

I siti Web con lettori particolarmente esperti di tecnologia ora hanno una quota di utenti fino al 70 percento che utilizza un blocco degli annunci, ovvero l’operatore non riceve alcun pagamento per l’utilizzo dell’offerta, su cui si basa il modello di business. Molti siti Web tecnologici stanno anche reagendo a questo sviluppo adattando i loro contenuti, allontanandosi dalla tecnologia verso argomenti che attirano un vasto pubblico, al fine di allontanare il maggior numero possibile di lettori dai normali lettori esperti di tecnologia che visitano il sito. Sproporzionatamente spesso con un blocco degli annunci per attirarli sul proprio sito tramite la ricerca di Google: la percentuale di utenti con blocchi degli annunci è significativamente inferiore tra loro. A seconda della categoria del sito Web, la gamma è enorme. I siti web colloquialmente attribuiti a “pettegolezzi” soffrono solo di un tasso di blocco degli annunci dal 10 al 20 percento.