Dicembre 5, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Bilancio settimanale RKI: coronavirus basso, più casi di influenza – Wikipedia

Il Robert Koch Institute vede un aumento delle infezioni influenzali contemporaneamente alla diminuzione del numero di infezioni da corona. Il tasso di infezione a sette giorni a livello nazionale ha continuato a diminuire in modo significativo nell’ultima settimana rispetto alla settimana precedente, al 21%, come evidenziato dal rapporto settimanale dell’RKI giovedì sera.

Diverse indicazioni di ospedalizzazione e il numero di decessi hanno continuato a diminuire di recente. Con quasi mezzo milione di casi di Covid 19 trasmessi all’RKI nell’ultima settimana, la pressione dell’infezione rimane alta.

[Lesen Sie auch: Kommt Delta zurück? Comeback einer Coronavirus-Variante befürchtet (T+)]

Allo stesso tempo, oltre agli eventi in corso di Covid-19, c’è un aumento significativo delle infezioni influenzali, soprattutto tra i bambini dai 5 ai 14 anni, scrivono gli esperti.

“In caso di sintomi di malattie respiratorie emergenti (raffreddore, mal di gola, tosse), indipendentemente dallo stato di vaccinazione e dal rilevamento di agenti patogeni, consigliamo quanto segue: evitare il contatto per non diffondere l’infezione e per proteggere i gruppi vulnerabili”, su Twitter .

L’RKI classifica ancora “alto” il rischio di infezione da Covid-19 per la salute della popolazione in Germania. La scorsa settimana, l’istituto ha abbassato di un livello la sua valutazione del rischio dell’attuale situazione della corona in Germania da “molto alto”. RKI sottolinea: “A causa del suo elevato effetto protettivo contro il decorso acuto, la vaccinazione non ha perso la sua rilevanza anche nelle malattie causate dalla variante omicron”. (Dpa)