Novembre 28, 2021

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Bayern Monaco: Serge Gnabry e Jamal Musila hanno ricevuto un vaccino contro il Corona

Julian Nagelsmann ha anche notato, però, di essersi preso cura dei giocatori “che ci sono” nei giorni scorsi. Ma: “Se è così, sono contento che sia il primo passo”. Ha sottolineato che Serge Gnabry in particolare, da convalescente, “otterrà presto una protezione completa dalle vaccinazioni”.

Jamal Musiala, invece, ha bisogno di una seconda dose.

Il giovane, che ha compiuto 18 anni solo il 26 febbraio, inizialmente non si è vaccinato perché non c’era una raccomandazione generale del Comitato permanente sulle vaccinazioni (Stiko) per i minori.

Champions League

La polizia deve intervenire: Fleisser provoca un incidente nella partita del Bayern

11 ore fa

Quindi segui la raccomandazione della Lega calcio tedesca (DFL) di non vaccinare durante la stagione in corso, ma di aspettare fino alla pausa invernale. Ora ha cambiato idea.

Vaccinazioni Gnabry e Musiala? Questo è quello che dice Nagelsmann

Kimmich, Musiala, Gnabry e compagni sono dispersi a Kiev

Joshua Kimmich, Eric Maxim Chubo-Moting e Michael Quizance rimangono gli ultimi presunti giocatori vulnerabili al Bayern Monaco. Secondo i media, almeno due dei tre stanno ora valutando la vaccinazione.

I cinque professionisti erano dispersi a Kiev perché dovevano essere messi in quarantena a causa del caso Corona nella zona intorno alla squadra. Assenti per Corona anche Niklas Sule e Josip Stanisic (entrambi positivi).

Potrebbero interessarti anche: ‘Troppo presto’: il capo fisioterapista critica il ritorno di Haaland

(SID)

Harry Maguire: “Ole ha pagato il prezzo”

Lega 1

Messi rivela problemi di dentizione con Ramos: “Strano all’inizio”

13 ore fa

Lega 1

Zizou, prendi il comando? Quindi può raggiungere il martello del PSG

15 ore fa

READ  2G, 3G o vaccinazione obbligatoria? Ecco come le regole della Corona influenzano i professionisti della Bundesliga non vaccinati