Maggio 26, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Baidu and Co sta accelerando il ritmo: i giganti cinesi di Internet effettuano un ordine all’ingrosso con Nvidia

Baidu and Co sta accelerando il ritmo: i giganti cinesi di Internet effettuano un ordine all’ingrosso con Nvidia

Baidu ei suoi partner stanno accelerando il ritmo
I giganti cinesi di Internet effettuano un grosso ordine con Nvidia

I gruppi cinesi Baidu, ByteDance, Tencent e Alibaba stanno facendo acquisti folli con il produttore di chip statunitense Nvidia. Ogni azienda ha ordinato processori per un valore di 1 miliardo di dollari ciascuno, secondo un rapporto.

nvidia 385,10

Secondo un comunicato stampa, i giganti cinesi di Internet stanno accelerando lo sviluppo di sistemi di intelligenza artificiale generativa. Baidu, il proprietario di TikTok ByteDance, Tencent e Alibaba hanno effettuato ordini per un valore di $ 1 miliardo con il produttore di chip statunitense Nvidia per circa 100.000 processori A800 da spedire entro la fine dell’anno, ha riferito il Financial Times in un appello a persone che hanno familiarità con la questione.

Le aziende cinesi hanno anche acquistato processori grafici per un valore di 4 miliardi di dollari, da consegnare entro il 2024. Baidu, BitDance, Tencent e Alibaba inizialmente non hanno risposto alle richieste di commento. Nvidia ha rifiutato di commentare.

Dopo che gli Stati Uniti hanno limitato le esportazioni di chip ad alte prestazioni in Cina per motivi di sicurezza e a Nvidia è stato vietato di esportare due chip AI ad alte prestazioni nel paese, il produttore di chip offre ora il processore A800 alla Cina, che soddisfa i requisiti del governo degli Stati Uniti.

Mercoledì, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha firmato un’ordinanza che vieta alcuni investimenti statunitensi in tecnologie sensibili in Cina per proteggere la sicurezza nazionale. Secondo gli esperti, questa misura potrebbe portare ad un aumento delle tensioni tra le due maggiori economie del mondo. Il boom dell’intelligenza artificiale provocato da ChatGPT ha aumentato la domanda di chip in tutto il mondo.

Secondo Nvidia, le potenziali nuove restrizioni potrebbero avere svantaggi significativi. “A lungo termine, le restrizioni che vietano la vendita dei nostri chip AI alla Cina comporteranno una perdita permanente dell’opportunità dell’industria statunitense di competere e diventare un leader di mercato in uno dei mercati più grandi del mondo, influenzando i nostri futuri risultati commerciali e finanziari, “, ha dichiarato Colette Kress, chief financial officer di Nvidia. .