Astronomia: gli effetti della recente collisione della Via Lattea sono molto più piccoli di quanto si pensasse

Date:

Share post:

Saveria Marino
Saveria Marino
"Analista incredibilmente umile. Esperto di pancetta. Orgoglioso specialista in cibo. Lettore certificato. Scrittore appassionato. Difensore di zombi. Risolutore di problemi incurabile."

L’ultima grande collisione della nostra Via Lattea è avvenuta miliardi di anni più tardi di quanto si pensasse in precedenza. Ciò è suggerito dall’analisi dei dati di misurazione del telescopio spaziale Gaia dell’Agenzia spaziale europea, dedicato alle distorsioni nella distribuzione delle stelle. Lo ha annunciato al pubblico il Rensselaer Polytechnic Institute degli USA. Queste “rughe” compaiono dopo la fusione delle galassie e poi scompaiono nel tempo quando le stelle tornano a essere distribuite in modo più uniforme. I dati di Gaia hanno ora dimostrato che le distorsioni nella distribuzione delle stelle nella Via Lattea indicano una collisione avvenuta appena tre miliardi di anni fa. Ciò avverrà almeno cinque miliardi di anni dopo rispetto a quanto previsto in precedenza.

annuncio


Come spiega il gruppo di ricercaHanno trovato la traccia dell’impatto più recente in enormi quantità di dati provenienti da Gaia. Da anni il telescopio spaziale mappa miliardi di oggetti nel cielo stellato, in particolare le stelle della nostra galassia. Sono stati esaminati circa 100.000 oggetti relativamente vicini per vedere quante e dimensioni delle “rughe” hanno creato. Il team indica che ci sono fratture tra gli ammassi stellari che portano a una distribuzione meno regolare del previsto dopo miliardi di anni tranquilli. Come si può vedere chiaramente dai dati Gaia, deve essere apparso relativamente di recente. Ciò indica un’altra collisione, molto più recente di quella che conosciamo.

Finora la collisione era considerata l’ultima nella storia della Via Lattea, chiamata Gaia-Sausage-Enceladus (GSE). Si dice che ciò sia accaduto circa da cinque a otto miliardi di anni fa. Si sono verificate altre cinque collisioni predeterminate. Questa fusione, di cui ora si è scoperto il potenziale impatto, non ha ancora un nome. Tuttavia, il gruppo di ricerca lo attribuisce a un evento chiamato “fusione radiale della Vergine” avvenuto solo tre miliardi di anni fa. Questa scoperta conferma ancora una volta quanto dobbiamo sapere sulla storia della Via Lattea e allo stesso tempo quanto sia importante Gaia per essa. Lavoro di ricerca Appare negli avvisi mensili della Royal Astronomical Society.


(mah)

Alla home page

Related articles

La leggenda dell’Italia Buffon arriva agli Europei: “Nel 2006 era così…”

{ "placeholderType": "BANNER"}La leggenda dell'Italia arriva a EM Non era però prevista una trasferta a Duisburg, dove 18...

La piccola centrale nucleare di Bill Gates è in costruzione

Terrapower, finanziato da Bill Gates, sta implementando il...

Scoperta della NASA sul Pianeta Rosso: un buco su Marte potrebbe garantire la sopravvivenza degli astronauti

Nella zona del vulcano spento Arsia Mons, parte del gruppo vulcanico Tharsis Montes su Marte, il Mars Exploration...