Arresto del capo della delegazione tedesca dell'Unione Europea in Niger

Date:

Share post:

Edoardo Borroni
Edoardo Borroni
"Fanatico di alcol esasperantemente umile. Praticante di birra impenitente. Analista."


Esclusivo

Al: 14 marzo 2024 alle 11:56

In Niger la giunta militare interviene contro la missione di addestramento della polizia dell'Unione Europea. Secondo una ricerca condotta da Rapporto sullo sviluppo mondiale E NDR I capimissione tedeschi e danesi attualmente non possono lasciare il Paese. Il Ministero degli Affari Esteri critica fortemente questo approccio.

Scritto da Florian Flede, WDR, e Rico Pinkert, NDR

In Niger la giunta militare interviene contro la missione di addestramento della polizia dell'Unione Europea. Secondo una ricerca condotta da Rapporto sullo sviluppo mondiale E NDR I capimissione tedeschi e danesi attualmente non possono lasciare il Paese. Il Ministero degli Affari Esteri critica fortemente questo approccio.

La giunta militare del Niger ha presentato come trofei le armi e l'equipaggiamento rinvenuti in un complesso di edifici giallastri nella capitale del Niger, Niamey. Fucili d'assalto, pistole e motociclette sono stati citati dalla televisione locale come presunta prova del fatto che la missione dell'UE, la EUCapacity Building Mission (EUCAP), è attivamente coinvolta nella destabilizzazione del paese.

Il 19 febbraio le forze di sicurezza nigeriane hanno fatto irruzione e perquisito la sede della delegazione dell'Unione europea nella regione del Sahel in Niger, senza fornire motivazioni specifiche e senza mandato di perquisizione. Hanno trovato anche armi e dispositivi di protezione destinati a proteggere i rappresentanti dell’Unione europea.

Dal 2012 l’Unione europea contribuisce a formare gli agenti di polizia del Niger per combattere il traffico di droga, esseri umani e armi. In alcuni momenti c'erano più di 100 formatori sul posto e hanno partecipato circa quindici paesi dell'UE, compresa la Germania.

Solstizio nel luglio 2023

Il Niger è ora governato da una giunta militare. Nel luglio 2023, membri della guardia presidenziale hanno organizzato un colpo di stato, arrestato e destituito il primo ministro democraticamente eletto Mohamed Bazoum. A dicembre i nuovi governatori hanno chiesto all’Unione Europea di terminare la missione di formazione e di ritirarsi entro i prossimi sei mesi.

Secondo una ricerca condotta da Rapporto sullo sviluppo mondiale E NDR 24 membri della missione hanno potuto lasciare il Niger entro il 3 marzo. Tuttavia, il governo golpista nigeriano ha chiesto al capomissione tedesco e al capo delle operazioni danese di rimanere nel paese a causa delle indagini in corso. Al momento non ti è consentito lasciare il Niger.

La giunta militare accusa i membri della missione dell'Unione Europea di coinvolgimento nella presunta destabilizzazione del paese da parte della Francia.

Critiche dalla Farnesina

Il Ministero degli Esteri ha affermato che l’azione contro la delegazione dell’UE è “del tutto inaccettabile, priva di fondamento e in violazione delle regole internazionali”. La Germania e altri Stati membri dell’UE hanno sostenuto il Servizio europeo per l’azione esterna (SEAE) “al meglio delle loro capacità per garantire il ritorno anticipato dei due restanti membri della missione”.

Il governo federale è in stretto contatto con il capo della delegazione tedesca dell’UE. La settimana scorsa, una delegazione di alto livello del Ministero degli Affari Esteri di Niamey ha chiesto direttamente al governo golpista di lasciare il Paese il prima possibile. Il piano era in realtà quello di far funzionare l’EUCAP senza intoppi entro giugno di quest’anno.

Dopo il colpo di stato contro il presidente democraticamente eletto Bazoum, il comandante della guardia presidenziale, generale Abderrahmane Chiani, si è nominato capo dello stato del Niger. Il paese di circa 25 milioni di abitanti è l’ultimo paese governato democraticamente nella regione del Sahel.

Cambiamenti violenti al potere

Negli ultimi anni si sono verificati violenti cambiamenti al potere in molti paesi della regione, dalla Guinea nell’Africa occidentale al Sudan. Da allora, la situazione della sicurezza è peggiorata in modo significativo nei paesi del Sahel, Mali, Niger e Burkina Faso. I nuovi regimi avevano annunciato il loro desiderio di combattere l’influenza dell’Occidente, in particolare della Francia.

Related articles

I tedeschi si lamentano dei luoghi di vacanza in Italia

Pagina inizialePanoramastava in piedi: 19 giugno 2024, 19:09Da: Carmen MorwaldPremeredivisoCome l'odore, Palermo non può sfuggire alla sua reputazione...

Le batterie usa e getta diventano superbatterie: scoperta delle proprietà inaspettate del litio

Le batterie al litio, note anche come batterie al litio metallico e diffuse sotto forma di pile a...

Il rapper e il cantante si sono sposati in segreto

Dieci anni dopo la rottura del loro amore, il rapper e il cantante si sono ritrovati. E...

Il telescopio James Webb rivela il segreto di una stella – “Siamo rimasti a bocca aperta”

Home pageLo sappiamostava in piedi: 19 giugno 2024 alle 19:29da: Tanja BannerInsisteDivideDecenni di ricerca e poi una sorpresa:...