Maggio 17, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Annullate le regole, aumentato il rischio contagio: cosa fare se l’esito del test corona è positivo? – Comunità

A livello nazionale, milioni di persone sono state infettate da omicron e dal suo sottotipo BA.2 nelle ultime settimane. Allo stesso tempo, vengono adottate sempre più misure per fermare la diffusione del virus. Quindi la possibilità di contrarre un’infezione è più alta che mai.

Testarsi per il coronavirus prima del lavoro o di un appuntamento è diventata una routine per molte persone. Ma cosa accadrebbe se all’improvviso apparissero due linee rosse sul campo di prova? Quanto tempo dovresti stare in quarantena? E i tuoi contatti? Come puoi ottenere un congedo per malattia o un consiglio medico? Abbiamo messo insieme ciò che devi sapere in caso di infezione.

[Wenn Sie alle aktuellen Nachrichten live auf Ihr Handy haben wollen, empfehlen wir Ihnen unsere App, die Sie hier für Apple- und Android-Geräte herunterladen können.]

Sono ferito?

Sei stato in contatto con qualcuno che è risultato positivo, la tua app di avviso appare rossa o hai tu stesso sintomi di raffreddore? Se sospetti di avere un’infezione, dovresti autoisolarti a casa e fare un test rapido dell’antigene.


Cosa fare se il test rapido è positivo?

Hai fatto un rapido test e hai visto due linee rosa? Se il test dell’antigene è positivo, dovresti andare a casa il prima possibile e lasciare il tuo appartamento solo in caso di emergenza medica o per un test di reazione a catena della polimerasi (PCR). Questo dovrebbe essere fatto il prima possibile, perché ci sono sempre rapidi test falsi positivi. Il prerequisito per un test PCR gratuito è la prova di un test antigenico positivo. È importante che una striscia molto debole sulla striscia reattiva sia un risultato positivo.

Anche una debole striscia significa che il test rapido è positivo.Foto: Sebastian Julino / D

Quanto è significativo il risultato del mio test rapido?

Se il tasso di infezione è molto alto, di solito è utile un test rapido positivo, secondo il Ministero federale della salute. In particolare, viene rilevata in modo affidabile un’elevata carica virale. Al contrario, quando la carica virale è bassa, a volte si verificano risultati falsi negativi. Se ritieni alto il rischio di infezione, dovresti comunque sottoporti alla quarantena a tuo rischio.

READ  Corona: Perché alcune persone vengono infettate e altre no?

Se hai avuto diversi test con risultati diversi, sarai inizialmente considerato positivo. Il test PCR può quindi fornire certezza.

Qui spieghiamo come testare il tuo test rapido.

Ho un test rapido positivo. Posso usare i mezzi pubblici per recarmi al centro d’esame?

Le autorità della regione di Berlino chiedono alle persone di non prendere i mezzi pubblici o i taxi per i siti di test per non mettere a rischio gli altri. Chi può partecipare alla prova deve camminare, andare in bicicletta o avere un proprio mezzo. Tuttavia, se fai affidamento sull’autobus o sul treno, puoi anche ottenere un test rapido positivo, afferma il ministro della Salute del Brandeburgo Dominic Lenz. È importante indossare sempre una mascherina FFP2 e non rimanere sui mezzi pubblici più del necessario.

Cosa fare se il test PCR è positivo?

Se il risultato del test PCR è positivo, conferma di avere il coronavirus. Fino a quando la tua salute non migliorerà di nuovo, ora devi stare a casa e isolarti dagli altri. Dillo anche a tutti quelli con cui sei stato in contatto negli ultimi giorni. Inoltre, chiedi a qualcuno di fare acquisti importanti per te per la prossima settimana o due.

Quanto tempo devo stare in quarantena se vengo infettato?

Dopo l’infezione, devi essere in isolamento ufficiale per dieci giorni. Questi sintomi iniziano il primo giorno di insorgenza dei sintomi, per chi non ha sintomi, alla data in cui è stato effettuato il test positivo. Dopodiché, non è necessario alcun test per porre fine alla quarantena.

Quando e come posso mettermi alla prova gratuitamente?

Se sei stato privo di sintomi per almeno 48 ore, la tua quarantena può essere interrotta già da sette giorni, a condizione che tu possa dimostrare un test COVID-19 negativo in corso. Questo può essere fatto da un test PCR così come da un test antigenico approvato.

Qual è la differenza tra quarantena e isolamento?

L’isolamento è ufficialmente richiesto se il risultato del test SARS-CoV-19 è ufficialmente positivo. La quarantena dovrebbe essere utilizzata per le persone che non sono ancora risultate positive, ma che sono a rischio di infezione. Di solito sono a stretto contatto con i pazienti. La quarantena può anche essere disposta dalle autorità, ma puoi anche restare a casa a tuo rischio e pericolo.

READ  Come sbarazzarsi dell'infiammazione: la pratica della guarigione

Vivo con altre persone, cosa devo pensare?

Se vivi in ​​un appartamento condiviso o con la tua famiglia, dovresti isolarti in una stanza, se possibile. Se condividi un bagno o una cucina, tu e le persone non infette nella tua casa dovreste indossare una maschera in queste stanze. Vale anche quanto segue: dopo aver lasciato la stanza, aerarla il più a lungo possibile.

La mia quarantena verrà estesa se i membri della mia famiglia vengono infettati dopo di me?

No, il tuo isolamento non sarà esteso e di solito termina dopo dieci giorni.

Quali sintomi possono verificarsi?

I sintomi dell’infezione da oomicron sono in qualche modo diversi dalle varianti precedenti. Sono comuni mal di gola, naso che cola, tosse, febbre, ingrossamento dei linfonodi del collo o tonsillite. Può anche portare a problemi digestivi come perdita di appetito e diarrea. Meno spesso che con altre varianti, i malati di omicron perdono l’olfatto e il gusto.

Ho sintomi cosa devo fare?

Hai la febbre e la tosse e ti senti stanco? Se ti senti male, dovresti assolutamente rimanere a casa e riprenderti lì. Invece di andare dal medico, i pazienti possono prima ottenere consigli per telefono dal proprio medico di famiglia, dalle cliniche per la febbre o dal servizio medico di emergenza.

Come ottengo una nota soddisfacente?

Attualmente, puoi richiedere un congedo per malattia per telefono dalla tua clinica di ricovero. Il tuo medico può rimuoverti dalla tua malattia per un massimo di sette giorni. Se sei ancora malato dopo una settimana, è possibile anche una proroga una tantum per altri sette giorni per telefono.

Quanto dura l’infezione?

Nel caso di decorso lieve, la maggior parte dei sintomi di solito scompare dopo pochi giorni e il rischio di infezione diminuisce significativamente durante i primi 10 giorni. Nei casi più gravi, il decorso della malattia può durare più di 14 giorni. Raramente si verificano i cosiddetti casi prolungati di Covid. Anche dopo un infortunio acuto, i malati sviluppano sintomi come affaticamento cronico, mancanza di respiro o problemi di concentrazione.

READ  Il cambiamento climatico colpisce gravemente le foreste nella NRW - Regione della Ruhr - Notizie

Quali sono le variabili attualmente in circolazione?

Nella maggior parte dei paesi predomina la variante Omikron (B.1.1.529), dall’inizio del 2022 anche in Germania. Sebbene causi uno sviluppo della malattia più lieve rispetto al suo predecessore Delta (B.1.617.2), è anche significativamente più contagioso. Omicron ha tre sottolinee: BA. 1 a BA. 3. Laurea. 2 è il più trasmissibile: secondo gli attuali dati RKI, attualmente rappresenta oltre il 70% delle infezioni.

Attualmente popolare con Tagesspiegel Plus:

Sono in contatto. Devo essere in quarantena?

Come contatto di qualcuno che è risultato positivo al virus, le stesse regole di quarantena si applicano alle persone infette: dieci giorni senza un test finale o sette giorni con un risultato negativo del test attuale. C’è un’eccezione per gli alunni e i bambini della scuola materna. Puoi metterti alla prova per andare a scuola o all’asilo dopo soli cinque giorni.Tuttavia, se sei stato recentemente vaccinato o guarito di recente (negli ultimi tre mesi), non devi metterti in quarantena.

Posso essere infettato di nuovo?

Dopo aver superato l’infezione, RKI assume “l’immunità parziale”. Ciò significa che le persone che si sono riprese hanno almeno un’immunità parziale, ma non si può escludere una reinfezione. Ciò è dovuto anche al fatto che il numero di anticorpi formati nuovamente diminuisce con il tempo. Inoltre, nuove mutazioni del virus portano a una maggiore fuga immunitaria.

Come posso proteggermi dall’essere infettato di nuovo?

Il metodo più sicuro rimane anche senza regole formali: ridurre le comunicazioni. Dovresti anche continuare a seguire le regole dell’AHA + L: mantenere le distanze con l’igiene, indossare maschere nella vita quotidiana e ventilare.

La mia infezione sostituirà una possibile vaccinazione IV?

Fondamentalmente, l’infezione non sostituisce la vaccinazione a lungo termine.

Le persone completamente vaccinate ritenute guarite dalla malattia di O’Micron hanno la protezione migliore e più a lungo termine.