Dicembre 4, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Andare! Lacrime di ritorno dal padre di Zonk, Jörg Draeger! – TV

Vuoi leggere questo testo o preferisci Gate 3?

I giochi hanno di nuovo la TV di casa! Dopo quasi 20 anni, il padre di Zonk, Jörg Draeger, 76 anni, torna in televisione con lo show cult “Go on the whole!”. Era proprio come prima, solo con il co-supervisore Daniel Bushman (41) un nuovo assistente.

Sequenza di apertura del venerdì sera: Pure TV Nostalgia!

Prima dell’inizio vero e proprio, Draeger è stato visto seduto nello spogliatoio. Davanti a lui c’erano vecchie foto di “Go all out!” Accanto a lui c’era uno Zonk a grandezza naturale. “Incredibile” mormorò Dreager “La gente mi riconoscerà dopo tutto questo tempo?”

E come!

In primo luogo, Daniel Bushman ha aperto lo spettacolo dopo l’introduzione. Come nel 1992, quando è iniziato lo spettacolo. Pubblico: In termini di moda un po’ 30 anni fa. Ma a parte questo, tutto è risaputo: c’era il pubblico con i biglietti da visita e persino l’uno o l’altro vestito originale.

Poi è arrivato il momento di Drager!

Bushman ha trasformato il suo idolo: “Pens, ora la storia della televisione è stata scritta. Signore e signori, L’uomo dal maglione magico è tornato nella leggenda. Quest’uomo ha vissuto due decenni di questa serata mentre realizza il sogno della sua vita. “

Draeger è entrato in studio con Zonk: una standing ovation! Drager rimase sbalordito sulla scala espositiva e disse: “Non voglio piangere!”


Jörg Dräger ha rilasciato le sue emozioni e le lacrime sono sceseFoto: Sat1

Ma nel momento in cui tornò fu sopraffatto, gli occhi umidi. Drager dovette togliersi gli occhiali e asciugarsi le lacrime, facendo un respiro profondo.

Il moderatore ha faticato a calmarsi: “Grazie per l’ottima accoglienza. È stato davvero gigantesco”.

Tuttavia, Daniel Bushman era responsabile della selezione dei candidati per il gioco e delle discussioni con i partner.


Accanto a Dräger: Moderatore Daniel Buschmann

Accanto a Dräger: Moderatore Daniel BuschmannFoto: Sat1

Nei giochi di culto – diciamo dadi, buste di culto o lotta per i tre obiettivi vincenti – Drager ha dimostrato che come dinosauro televisivo di 76 anni non aveva nemmeno bisogno di uno spettacolo civile. Drager mitigò sottilmente i piccoli dubbi. Quando ha aperto la prima busta, ha ammesso: “Sono ancora un po’ tremante”. Quando la busta è caduta, ha scherzato: “Inchinati, mi sono alzato molto lentamente!”

Ma il professor Dräger ha calmato i suoi candidati in modo inequivocabile come in passato, gli ha parlato al collo, li ha confusi e li ha fatti raggiungere i limiti del loro gioco!

“Se ti do 400 euro e vai a casa, va bene? 500? 600? 700? 1000?” Oltre al solito la folla grida: “No!”, “Sì!”, “Soldi!”.

Draeger ha anche perfezionato fantastici trucchi psicologici come ha fatto 20 anni fa: “Non dovresti pensare che solo perché ho messo così tanto carbone sul tavolo, non c’è niente nella busta”. Con un microfono in mano contro il petto e lo sguardo da bassotto che quasi gli ha fatto credere ai candidati: “Ragazzi, non voglio farti del male, bastardo”.


Ovviamente c'era anche il famoso Red Zonk

Ovviamente anche il famoso Red Zonk era presente quando lo show cult è tornatoFoto: Frank Hempel/SAT1

Quando ha lanciato i dadi con il detergente Silke di Lingen, Draeger era al suo meglio: “Quanto tempo e quanto spesso devi pulire per 1250 euro?” Ascolta, 1250 euro sono un sacco di soldi! Il candidato ha alzato le spalle: “Sì, manderò mio marito a lavorare un po’ di più. “Silkes Man tra il pubblico è quasi impazzito e difficilmente riusciva a vedere una soluzione. Ha perso la sua selca e suo marito stava per piangere. Draeger è di buon umore: “Silke, vieni qui. Il gioco è stato fantastico!”

Toccato dall’esperienza di gioco che è tornata, Draeger ha ammesso: “Prima stavo piangendo con Daniel, e ora sto piangendo di nuovo, amico”.

L’intrattenimento televisivo può essere così semplice.

C’era anche un “grande affare” alla fine. I candidati potevano scommettere sulle loro vincite precedenti. La studentessa Selena ha individuato il buono viaggio vinto dal valore di 2.000 euro.

Dräger fischiò nel suo microfono in un modo inequivocabilmente risonante: “Vuoi Target 1, ooh, o Target 2, oooo, o Target 3?”

Selena ha sbagliato il suo obiettivo ed è tornata a casa senza una vittoria. Ma prima che Zonk gliela mostrasse, Draeger ha avuto un momento onesto: “Sei così testardo. Ho bisogno di persone del genere al mio fianco perché sono tutti fuori! “Non una dimostrazione di interesse. Abbiamo un compassionevole rancore verso noi stessi. Sapevo cosa aspettarmi, volte al giorno, e non cedere mai alle mani di qualcun altro”.

Anche la prima trasmissione si è conclusa con Zonk. Ancora una volta c’è stato un caloroso benvenuto a Jorg Draeger.

BILD DICE: I giochi medi, Zonk e retrò dovrebbero trovare di nuovo una casa permanente in TV!

Molti spettatori hanno anche celebrato il ritorno della forma cult:

READ  Julian, il marito di Sarah Engel, rivolge parole commoventi al figliastro di Alessio