Novembre 27, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Analisi ‘errata’: l’Agenzia per l’ambiente degli Stati Uniti dovrebbe riesaminare i rischi del glifosato

Analisi ‘sbagliata’
La US Environmental Protection Agency dovrebbe rivalutare i rischi del glifosato

Dall’acquisizione della Monsanto, il Gruppo Bayer ha avuto un importante cantiere legale negli Stati Uniti, con l’erbicida Roundup al centro. In un solo giorno, due importanti decisioni giudiziarie sono indipendenti l’una dall’altra. Uno colpisce direttamente Bayer e l’altro indirettamente.

Una corte d’appello ha ordinato alla US Environmental Protection Agency di riesaminare i rischi per la salute del glifosato. Un tribunale di San Francisco ha messo in dubbio la valutazione dell’Agenzia per la protezione ambientale secondo cui il principio attivo del controverso diserbante Bayer Roundup non rappresenta un pericolo particolare per l’uomo.

L’argomento è di grande interesse per il gruppo tedesco Bayer. Sta affrontando diverse cause statunitensi negli Stati Uniti per quanto riguarda i rischi di cancro dal glifosato. Venerdì, c’erano anche buone notizie per DAX: in un caso in Oregon, ha avuto un altro successo in tribunale. Bayer ha ora vinto le ultime quattro cause legali statunitensi che coinvolgono querelanti che incolpano il glifosato di cancro.

Ultimo esame due anni fa

L’EPA ha esaminato l’ultima volta l’erbicida nel 2020 e ha confermato che non presenta rischi per la salute se usato correttamente. L’organizzazione ambientale NRDC, tra le altre cose, si è lamentata di questo. “Per anni, l’Agenzia per la protezione ambientale ha rifiutato di fare qualsiasi cosa per gli effetti dannosi di questo pesticida sull’uomo e sull’ambiente”, ha affermato l’organizzazione venerdì. La corte ha chiarito che le cose non potevano continuare in questo modo.

Nella sua sentenza, una corte d’appello particolarmente responsabile era allarmata dal modo in cui l’EPA aveva giustificato che il glifosato non era cancerogeno. L’analisi fondamentale è “errata” e non è in linea con gli orientamenti della Commissione. L’Agenzia per la protezione ambientale ha rifiutato di commentare le critiche quando gli è stato chiesto. Un portavoce ha detto che la decisione sul glifosato sarà rivista.

In una dichiarazione, Bayer ha espresso fiducia nel fatto che l’EPA non abbia riscontrato rischi di cancro dal glifosato anche in una nuova revisione. L’Agenzia per l’Ambiente del governo degli Stati Uniti ha agito fedelmente l’ultima volta e ha condotto una valutazione “rigorosa” degli studi scientifici negli ultimi 40 anni. Bayer aveva deviato le cause legali sul glifosato con l’acquisizione da 60 miliardi di dollari del gigante dei semi Monsanto nel 2018.

Bayer vuole apparire “fiducioso”.

Negli Stati Uniti in particolare, molte procedure si basano su una valutazione dell’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro dell’Organizzazione mondiale della sanità. Nel 2015 l’erbicida della Monsanto è stato classificato come “possibilmente cancerogeno” per l’uomo. Bayer lo nega, sostenendo con l’approvazione di diverse agenzie di regolamentazione e studi volti a dimostrare che il glifosato è sicuro se usato come indicato.

La marea è finalmente cambiata dopo che Bayer ha perso la prima delle tre cause legali sul glifosato negli Stati Uniti. Venerdì, il gruppo DAX ha vinto la quarta azione consecutiva. Il gran giurì della Contea di Jackson, nell’Oregon, ha ritenuto all’unanimità che Roundup non fosse responsabile del cancro del querelante. “Rimaniamo pienamente dietro la sicurezza di Roundup”, ha affermato Bayer. Il gruppo ha annunciato che si sarebbe difeso “con fiducia” in tutte le future controversie legali in materia.

READ  Test del concentrato di pomodoro: i prodotti di marca sono tossici - vincitore del test dallo sconto