Dicembre 5, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Allarme che accade nonostante l’alto tasso di vaccinazione: 3 paesi mostrano come i due siano correlati

“I governi federale e statale si stanno preparando per la quarta ondata”, conferma il ministro della Salute Jens Spahn (CDU) Venerdì mattina in una conferenza stampa. Con 442,1 nuove infezioni a livello nazionale per sette giorni ogni 100.000 abitanti, Corona virus In Germania è ancora teso.

Anche altri paesi stanno segnalando tassi di virus record. E a Gibilterra, il tasso di infezione di sette giorni venerdì è stato di 688,4. in Danimarca a 521.8. Il Portogallo registra ora 211,6 nuovi contagi ogni 100.000 abitanti. Sebbene alcuni dei tre paesi abbiano valori molto più alti della Germania, c’è poco senso di panico lì. qual è il motivo?

Gibilterra è un hotspot per il coronavirus, ma è anche il paese più vaccinato al mondo

Gibilterra non è solo un hotspot di Corona. Il paese ha fatto notizia come “il paese più vaccinato al mondo” con un totale di 98.421 dosi di vaccinazione dati attuali Come precedentemente gestito, la sua popolazione è di soli 34.000 abitanti. Ciò corrisponde a un tasso di vaccinazione di circa il 120 percento.

“Il fatto che questi numeri siano così alti ha qualcosa a che fare con il fatto che molti stranieri che non sono registrati qui, ma che stanno lavorando, possono essere vaccinati a Gibilterra”, ha affermato Helen Carter, capo di Gibraltar Health. “globalismo”. Il vero tasso di vaccinazione è “da qualche parte negli anni ’90”.

Perché a Gibilterra, non solo i residenti locali, ma anche i crocieristi, i soldati stranieri e i viaggiatori usano regolarmente Corona virus Testato, il tasso di infezione di sette giorni è alto. Ma per Carter, “la dimensione del carico di malattia” è più importante di questo valore. Questo – come mostrano i numeri attuali – è a un livello sorprendentemente basso.

READ  Studio: vaccino mRNA contro l'HIV negli studi sugli animali 'molto promettente' - Notizie Augsburg, Allgäu e Ulm

Perché: solo due pazienti sono attualmente idonei a Gibilterra COVID-19 È stato curato nel reparto di terapia intensiva e l’ultimo decesso per corona è avvenuto a ottobre. Ovviamente Gibilterra è un piccolo paese con una popolazione di 34.000 abitanti. Ma anche qui la situazione era ancora più grave a gennaio quando 70 persone sono morte a causa del Covid-19. Per Carter, la linea di fondo è chiara: “I vaccini proteggono”.

Ma poiché anche il comportamento delle persone svolge un ruolo importante nel contenere la pandemia, il governo di Gibilterra ha annullato o limitato molti eventi natalizi. “Vogliamo impedire un divieto nelle prossime settimane e nei prossimi mesi”, ha annunciato il primo ministro Fabian Picardo il 18 novembre.

La situazione COVID in Danimarca è relativamente calma, grazie a un alto tasso di vaccinazione

Anche in Danimarca la situazione della corona è relativamente calma rispetto ad altri paesi. Il paese scandinavo ha un alto tasso di vaccinazione: quasi l’80% delle persone autorità sanitarie danesi Come da doppia vaccinazione contro il covid-19. Come a Gibilterra, questo influisce sulla situazione nelle cliniche.

L’effetto della vaccinazione è particolarmente evidente nel confronto diretto con la Polonia, dove il tasso di vaccinazione completo è solo del 54%. Attualmente ci sono sei volte più pazienti Covid 19 negli ospedali polacchi che negli ospedali danesi. Anche il tasso di mortalità per corona è relativamente basso in Danimarca. Il 2 dicembre, solo tre persone sono morte in relazione al Covid-19, in Polonia era 503.

Quindi i segnali sono buoni per un Natale relativamente “normale” in Danimarca. Serve una cosiddetta Corona Card per visitare ristoranti, bar o partite di calcio (puoi usarla per dimostrare sul tuo smartphone quando entri che sei stato vaccinato, guarito o risultato negativo) e una valida nuovamente sui mezzi pubblici e durante la spesa requisiti della maschera.

READ  Vaccino corona dal tabacco? Ecco quanto è efficace il CoVLP dal Canada

Tuttavia, non ci sono piani per chiudere completamente la vita pubblica. Al contrario: molti mercatini di Natale aprono in Danimarca, mentre in Germania si registrano grandinate di cancellazioni e divieti. Anche la Baviera ha cancellato del tutto gli eventi dell’Avvento.

Il tasso di infezione in Portogallo è relativamente basso, ma l’effetto della vaccinazione è simile

Sebbene i numeri della corona siano più alti rispetto al paese vicino Spagna Mentire è l’umore in Portogallo Inoltre ancora abbastanza comodo. Ciò è dovuto anche all’alto tasso di vaccinazione – secondo Il nostro mondo nei dati L’88% delle persone è stato completamente vaccinato contro il Covid-19. Venerdì, i casi di infezione di sette giorni sono stati 211,6 nuove infezioni ogni 100.000 residenti. Sebbene questo sia inferiore rispetto a Gibilterra o in Danimarca, oggettivamente è un valore elevato.

Tuttavia, non c’è panico in Portogallo. Francisco Jorge, un ex direttore sanitario nazionale, ha detto in un’intervista a “globalismo”. Il sistema sanitario è ancora lontano dall’essere sovraccaricato.

Proprio come in Danimarca e Gibilterra, non si fa affidamento solo su un alto tasso di vaccinazione per affrontare la pandemia.

La prova di terza generazione è richiesta quando si entra negli interni di ristoranti, hotel o ristoranti palestre sono presentati. In occasione di festival, eventi sportivi, discoteche e bar, l’attuale test corona è richiesto anche per le persone che sono state vaccinate e autorizzate. Da mercoledì le mascherine sono nuovamente obbligatorie in tutti i luoghi pubblici al chiuso, così come all’aperto se non è possibile mantenere una distanza minima. Gli arrivi dalla Germania di età superiore ai dodici anni devono essere vaccinati, prelevati o testati negativi.

READ  Cosa aiuta davvero contro l'herpes labiale: l'esercizio di guarigione

Suggerimento per la navigazione: puoi trovare tutte le notizie sulla pandemia di Corona nel news ticker di FOCUS Online

Le vaccinazioni da sole non bastano a controllare l’epidemia

Ricardo Baptista Leite, portavoce sanitario del partito cristiano conservatore di opposizione, ha dichiarato a Welt: “Sono necessarie ulteriori misure di sicurezza per non sovraccaricare il sistema sanitario. Allo stesso tempo, è essenziale che i governi costruiscano un’infrastruttura permanente per l’immunizzazione al fine di consentire ai residenti di ricevere vaccinazioni frequenti, senza dover interrompere il sistema sanitario”.

Alla fine, Portogallo, Danimarca e Gibilterra mostrano che i casi elevati non sono necessariamente un problema: con alti tassi di vaccinazione, le degenze ospedaliere rimangono basse. Ma hanno anche dimostrato che le iniezioni anti-Covid da sole non bastano a controllare l’epidemia.