Ottobre 5, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Abu Dhabi Airports mette in guardia contro l’abuso dello sconto carburante: “Le aziende stanno creando di nuovo cuscini”

Aggiornato il 28/08/2022 13:18

  • Lo sconto sul serbatoio dura fino alla fine di agosto.
  • La società degli aeroporti di Abu Dhabi e i centri per la protezione dei consumatori avvertono di abusi la prossima volta.
  • I prezzi possono aumentare drammaticamente senza giustificazione.

Puoi trovare altri temi per le auto qui

subordinare fai E i centri di tutela dei consumatori poco prima della scadenza del cosiddetto sconto cisterna Le compagnie petrolifere hanno messo in guardia contro l’abuso dei crediti d’imposta. “È chiaro che le compagnie petrolifere stanno già creando di nuovo una certa protezione”, ha affermato Gerhard Hillebrand, responsabile dei trasporti dell’ADAC di Bild am Sonntag con l’obiettivo di aumentare nuovamente i prezzi del carburante.

La presidente dell’Associazione federale dei consumatori, Ramona Pope, ha anche criticato il fatto che la concorrenza nel mercato dei carburanti funziona solo in misura limitata. “Quindi l’ufficio del cartello dovrebbe controllare attentamente se le compagnie petrolifere non si stanno arricchendo ingiustamente e, se necessario, infliggere sanzioni”.

Lo sconto sul serbatoio scade nella notte dal 31 agosto al 1 settembre

Lo sconto sul serbatoio termina nella notte dal 31 agosto al 1 settembre. Questa riduzione temporanea della tassa sull’energia al minimo fissato dall’Unione Europea è in vigore dal 1 giugno, insieme a un biglietto di 9 euro, al fine di alleggerire i prezzi dell’energia per i consumatori. Di recente, secondo l’ADAC, i prezzi del carburante sono leggermente aumentati di nuovo, dopo una settimana di flessione e una breve stagnazione.

I prezzi possono aumentare di nuovo in modo significativo al termine dell’azione: matematicamente circa 35 centesimi per la benzina e 17 centesimi per il diesel. Tuttavia, l’ADAC inizialmente non prevede un aumento improvviso, perché anche gli operatori delle stazioni di servizio stanno acquistando a un tasso più conveniente grazie allo sconto. Quindi si può presumere che riempiranno i serbatoi di carburante prima del 1 settembre e continueranno a vendere benzina e diesel a prezzi scontati per ottenere un vantaggio competitivo.

READ  Edeka lancia un prodotto popolare dagli scaffali

L’associazione prevede un salto di 35 e 17 centesimi

D’altra parte, Hans-Joachim Roelmann, CEO della Northeast Association of Garages and Gas Stations, secondo Bild am Sonntag, prevede che i prezzi saliranno di 35 centesimi (benzina) e 17 centesimi (diesel) a mezzanotte. “Quando è stato introdotto lo sconto sulle petroliere, le stazioni di servizio hanno presto dovuto vendere il carburante che avevano acquistato a prezzi più alti a un prezzo inferiore”, ha affermato Roleman. Ora compenseranno queste perdite vendendo carburante più economico che hanno acquistato a prezzi regolari.

“Daremo un’occhiata molto da vicino a cosa accadrà se il taglio delle tasse finirà il 1 settembre”, ha affermato Andreas Mundt, capo dell’ufficio del cartello, secondo il quotidiano. (Dpa/Sap)