Maggio 24, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

6 segni di pericolo silenzioso

6 segni di pericolo silenzioso
  1. 24 vita
  2. Vivi sano

Se la malattia renale cronica passa inosservata, può avere gravi conseguenze. Pertanto, prestare attenzione ai pochi segnali di pericolo e ai sintomi tipici.

I reni sono responsabili nel corpo umano della rimozione delle tossine e dei prodotti finali del metabolismo dal sangue. Regolano anche l’equilibrio salino e idrico nel corpo attraverso l’escrezione di urina. Se soffri di malattia renale cronica, cambia lentamente l’organismo. Così i reni malati passano spesso inosservati per lungo tempo e possono diventare una minaccia silenziosa e insidiosa. Tuttavia, ci sono alcuni segnali di allarme che possono indicare la malattia.

Quali sono i segni premonitori della malattia renale cronica?

Il dolore al fianco è uno dei pochi segni premonitori di una malattia renale. © Antonio Guillem / Imago

Se i segni della malattia renale vengono riconosciuti in tempo, è possibile evitare gravi malattie secondarie come un infarto, che può annunciarsi con settimane di anticipo, o un ictus. I sintomi sono un avvertimento di cambiamenti nella pressione sanguigna e nella composizione del sangue, nonché cambiamenti nel metabolismo osseo e nell’equilibrio minerale. Se noti i seguenti segni, dovresti farli controllare da un medico:

  • Dolore lombareVengono da dietro e di solito scendono lungo l’addome. Il dolore al fianco può essere causato da calcoli renali o da un’infezione del tratto urinario. Se avverti questo dolore, il medico dovrebbe controllare i tuoi reni.
  • Bruciore durante la minzioneBruciore durante la minzione, di solito grave dopo l’ultima goccia di urina. Questo sintomo può anche essere causato da un’infezione del tratto urinario o calcoli renali, e quindi dovrebbe essere controllato con un medico.
  • Urina schiumosaCiò si verifica quando i reni non funzionano più a pieno regime e non possono più svolgere il loro compito di trattenere le proteine. Questo è il modo in cui le proteine ​​​​entrano nelle urine perché le cellule renali malate non possono più riportarle nel sangue. Questo, a sua volta, provoca la formazione di schiuma durante la minzione. Allo stesso tempo, c’è una carenza di proteine ​​​​nel sangue. Se hai questi sintomi, dovresti consultare un medico che controllerà i tuoi reni.
  • Gonfiore degli occhi e delle gambe: Dopo una certa età, il gonfiore delle caviglie è normale. Se i reni sono malati, il cosiddetto edema degli occhi (edema palpebrale) può già essere visto al mattino, ad esempio, così come su entrambe le gambe. Se si verificano questi sintomi, potrebbe essere urgentemente necessaria una visita medica.
  • ipertensioneRegolare la pressione sanguigna controllando la secrezione ormonale è opera dei reni. Esistono diversi sistemi di misurazione nei globuli renali per questo scopo. Questo meccanismo non funziona più nei reni malati e chi ne soffre soffre di ipertensione persistente.
  • Debolezza muscolare, affaticamento e perdita di appetitoQuesti tre segni compaiono quando la malattia renale è già avanzata. Sono attivati, ad esempio, da tossine che non vengono più espulse dai reni malati.

Non perdere nulla: puoi trovare tutto ciò che riguarda la salute nella newsletter periodica del nostro partner 24vita.de.

Con la malattia renale avanzata, compaiono sempre più segnali di allarme

I pochi sintomi dei reni malati si sviluppano a seguito di cambiamenti nell’equilibrio osseo e minerale, diminuzione della secrezione di eritropoietina e acidificazione del sangue. Se la malattia passa inosservata, compaiono sempre più segni. Con l’aiuto del trattamento dialitico, le tossine possono essere rimosse in modo che, a differenza di altre funzioni disordinate, l’iperacidità e i sali nel sangue possano essere nuovamente bilanciati.

Questo articolo contiene solo informazioni generali sull’argomento sanitario pertinente e non è quindi destinato all’autodiagnosi, al trattamento o ai farmaci. Non sostituisce in alcun modo una visita dal medico. Sfortunatamente, i nostri redattori non sono autorizzati a rispondere a domande individuali sulle immagini cliniche.