Luglio 2, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

42 milioni di tonnellate: questo Paese è il più grande consulente di rifiuti in plastica

Ogni anno vengono prodotte centinaia di milioni di tonnellate di plastica, dai vasetti di yogurt alle bottiglie d’acqua, alle confezioni di cosmetici e ai giocattoli per bambini. La maggior parte finisce nella spazzatura, inquinando i nostri oceani e mettendo in pericolo la fauna selvatica.

Ma quale paese è effettivamente il peggior colpevole dei rifiuti di plastica? Secondo un recente studio, questi sono gli Stati Uniti d’America!

In totale, gli Stati Uniti hanno generato circa 42 milioni di tonnellate di rifiuti di plastica nel 2016, più del doppio di quanto prodotto dalla Cina e più di tutti i paesi dell’Unione europea messi insieme, scrivono gli autori di un rapporto di esperti presentato mercoledì al governo degli Stati Uniti.

Ogni americano genera 130 chilogrammi di rifiuti di plastica all’anno

Secondo il rapporto, ogni cittadino americano produce in media 130 chilogrammi di rifiuti di plastica all’anno, seguito dalla Corea del Sud con 88 chilogrammi all’anno. “Il successo della miracolosa invenzione della plastica nel XX secolo ha portato anche a un’inondazione globale di rifiuti di plastica”, ha affermato Margaret Spring, presidente dell’American Council of Experts.

Di conseguenza, la produzione globale di plastica è passata da 20 milioni di tonnellate nel 1966 a 381 milioni nel 2015, un aumento di 20 volte nell’arco di mezzo secolo.

Di conseguenza, ogni anno vengono immessi nell’ambiente circa otto milioni di tonnellate di rifiuti di plastica. Ciò corrisponde a un camion della spazzatura al minuto che affonda il suo carico in mare. Al ritmo attuale, la quantità di plastica in mare potrebbe raggiungere i 53 milioni di tonnellate all’anno entro il 2030, che sarebbe circa la metà del peso totale del pesce pescato annualmente in mare. Uno dei motivi è che il riciclaggio della plastica non tiene il passo con la produzione di plastica.

READ  Israele avverte i suoi cittadini a Istanbul dei commando assassini iraniani - Notizie all'estero

cosa può fare

Il rapporto suggerisce una serie di misure per affrontare la crisi. È particolarmente importante produrre meno plastica nuova. Altre misure proposte includono l’utilizzo di materiali che si degradano più rapidamente e sono più facili da riciclare, la riduzione di alcune materie plastiche monouso e il miglioramento della gestione dei rifiuti, ad esempio attraverso tecnologie per rimuovere le particelle di plastica dalle acque reflue.

“Questo è il rapporto più completo e schiacciante sull’inquinamento da plastica mai pubblicato”, ha affermato Judith Enk, presidente dell’organizzazione ambientale Beyond Plastic. Ha detto che raccogliere immondizia in mare non salverà gli oceani. I politici devono agire con urgenza.