Febbraio 21, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

15 milioni di auto elettriche difficilmente raggiungibili entro il 2030: la promessa dell'auto elettrica si sgretolerà al semaforo? | Politica

15 milioni di auto elettriche difficilmente raggiungibili entro il 2030: la promessa dell'auto elettrica si sgretolerà al semaforo?  |  Politica

Ciò era in linea con i grandi obiettivi del governo federale sui veicoli elettrici?

Al ricevimento di Capodanno della VDA, il ministro dei trasporti Volker Wessing (53, FDP) ha messo in dubbio per la prima volta l'obiettivo principale del governo per le auto elettriche: 15 milioni di auto elettriche dovrebbero essere sulle strade entro il 2030. Dopotutto, Wessing è Un “economista di mercato”, gli obiettivi dello Stato gli sono estranei.

egli è chiamato: Wissing vuole lasciare al mercato la decisione su come e soprattutto se l'obiettivo sarà raggiunto.

Ma il mercato delle auto elettriche è diminuito drasticamente da quando il governo ha eliminato i finanziamenti statali!

La nuova piattaforma automobilistica Carwow registra un calo significativo nella percentuale di auto elettriche sul totale delle vendite.

“A dicembre abbiamo elaborato il 47% delle richieste di acquisto di veicoli elettrici”, ha dichiarato alla BILD il direttore delle vendite Felix Barth. Questa percentuale è scesa al 27% dopo la sospensione dei finanziamenti.

Una perdita enorme per gli obiettivi del governo!

Il presidente della ZDK: “Il taglio dei finanziamenti alle auto elettriche è inaccettabile”

◀︎ Anche l'Associazione centrale dell'industria automobilistica tedesca (ZDK) è preoccupata!

“Per aumentare la mobilità elettrica, le nostre aziende, così come le persone nel nostro Paese, hanno bisogno di condizioni quadro prevedibili e affidabili”, ha dichiarato alla rivista BILD il presidente della ZDK Arne Gosvig.

Tuttavia, secondo Goswig, l'improvvisa interruzione dei finanziamenti degli ecobonus poco prima di Natale non ha contribuito a dare ulteriore slancio al raggiungimento dell'obiettivo. La situazione della domanda di veicoli elettrici è effettivamente diminuita notevolmente nell’anno precedente e si trova ancora a un livello basso.

Il sindacato vuole avere voce in capitolo nelle future decisioni politiche: “Noi apparteniamo al tavolo del Summit automobilistico del Cancelliere”, ha detto Josvig.

◀︎ “Il semaforo non sviluppa la capacità di agire in modo autonomo e lungimirante. Riesce meno a trasmettere l'impressione di una strategia e di un obiettivo chiari”, ha affermato la presidente della VDA Hildegard Müller.

La presidente della VDA Hildegard Müller

Foto: VDA

Dato il persistente stato di crisi che ha prevalso negli ultimi anni, la politica si sta spostando troppo verso un approccio difensivo e reattivo, rivelando così due evidenti carenze.

“L'eccessiva regolamentazione e la burocrazia paralizzano la crescita e l'innovazione. Ciò porta a una crescente perdita di fiducia tra l'industria e la popolazione”, analizza Müller.