Una tregua per il ghiaccio della Groenlandia?

Date:

Share post:

Saveria Marino
Saveria Marino
"Analista incredibilmente umile. Esperto di pancetta. Orgoglioso specialista in cibo. Lettore certificato. Scrittore appassionato. Difensore di zombi. Risolutore di problemi incurabile."

HBuone e cattive notizie dal fronte del cambiamento climatico polare: prima la buona notizia: “La calotta glaciale della Groenlandia potrebbe essere più resistente al riscaldamento globale di quanto si pensasse in precedenza”. L’Istituto di Potsdam per la ricerca sull’impatto climatico (PIK), il cui comunicato stampa inizia con questa frase, è subito seguito da quello negativo: “Ma anche un superamento temporaneo della soglia critica di temperatura potrebbe portare ad un aumento del livello del mare di oltre 1 metro nelle nostre simulazioni.” Niklas Boers, che lavora al PIK e all’Università Tecnica di Monaco, riporta qui la ricerca.

Joachim Müller-Jung

Redattore di funzionalità, responsabile della sezione Natura e scienza.

Due lettere, studio: Boer e Niels Botcho della Norwegian Arctic University di Tromsø hanno, per la prima volta, misurato approssimativamente l’enorme calotta glaciale della Groenlandia utilizzando gli attuali modelli di ghiacciaio – nei prossimi migliaia di anni. Il ghiaccio della Groenlandia non può essere sopravvalutato come uno dei fattori più importanti del cambiamento climatico. La Groenlandia si sta attualmente riscaldando quattro volte più velocemente della media globale.

Ogni anno, dalla fine degli anni ’90, il ghiaccio della Groenlandia è diminuito; Più recentemente, ci sono stati anni in cui centinaia di miliardi di tonnellate di ghiaccio sono andate perdute ogni anno. Questa sola acqua di fusione abbassa il livello dell’acqua di poco meno di un millimetro – all’anno! – Aumenta.

La domanda è: il riscaldamento globale spingerà questa enorme calotta glaciale, spessa diversi chilometri all’interno della Terra, sull’orlo del collasso? Fino ad ora, a causa della mancanza di simulazioni significative e sulla base dei risultati paleoclimatici, si era ipotizzato che il sistema finisse per ribaltarsi man mano che il pianeta continuava a riscaldarsi. Non può essere recuperato. Tuttavia, è sempre stato chiaro che questo processo di scongelamento richiederà molto tempo: non pochi decenni, come ci si aspetterebbe per il prosciugamento della foresta amazzonica o lo scioglimento di gran parte del permafrost nel nord, ma diverse migliaia di anni.

Related articles

Sono stati segnalati più casi di Oropouche: la clinica fornisce i dettagli

Pagina inizialeil mondostava in piedi: 20 luglio 2024, 6:20Da: Vittoria CrumbeckPremeredivisoIn Italia sono stati segnalati nuovi casi di...

La figlia di Valya è dovuta andare in ospedale!

Samira Yavuz è preoccupata: sua figlia Valya è dovuta andare in ospedale!bromflashSamira W Serkan Sono diventati genitori per...

Il campione olimpico Harting si lamenta di “un’ideologia orientata alle minoranze”

L’atletica tedesca è in crisi. Il campione olimpico Robert Harting ha una visione chiara delle ragioni e...