Giugno 29, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Spettacolo di Wall Street: poca fiducia


Rapporto di mercato

Stato: 22/06/2022 22:23

Il mercato azionario è molto standardizzato in questi giorni. I timori di recessione hanno dominato anche gli eventi infrasettimanali. Nel pomeriggio sono arrivati ​​toni tranquillizzanti da Washington.

È un dibattito che terrà impegnato a lungo il mercato azionario: le banche centrali di entrambe le sponde dell’Atlantico possono essere in grado di frenare l’inflazione in modo efficace senza far precipitare contemporaneamente le economie più importanti in una grave recessione?

Se Jerome Powell fa a modo suo, è esattamente quello che dovrebbe succedere. Durante l’attesissima udienza davanti alla commissione bancaria del Senato degli Stati Uniti, il presidente della Federal Reserve ha rivolto parole rassicuranti ai mercati. Powell ha ribadito la determinazione del watchdog valutario di aumentare rapidamente i tassi di interesse. Ma era fiducioso che l’economia statunitense fosse forte e potesse gestire una politica monetaria più restrittiva. Ulteriori fasi del tasso di interesse saranno determinate da una riunione all’altra.

Queste erano esattamente le parole di cui i mercati azionari avevano maggiormente bisogno nella discussione in corso. Il Dow Jones, che ha aperto con un bel calo dell’1%, ha recuperato notevolmente ed è in rialzo per la maggior parte del tempo. Ma alla fine, la fiducia è scivolata di nuovo e ha portato l’indice di riferimento a -0,15%.

Anche i titoli tecnologici sensibili agli interessi non sono riusciti a mantenere i loro guadagni intermedi. L’indice Nasdaq 100 ha chiuso in ribasso dello 0,16%.

DAX limita le perdite

I forti timori di recessione hanno pesato pesantemente anche sul mercato azionario tedesco. Il DAX è sceso più volte al di sotto della soglia dei 13.000 punti, ma di recente è riuscito a mantenerlo al di sopra di meno 1,1%. Ma lo scetticismo dei partecipanti al mercato rimane: “Con il rapido calo dell’emivita di recupero, c’è un rischio maggiore che il mercato testerà nuovamente il minimo di marzo di 12.500 punti nei prossimi giorni”, ha commentato Jürgen Molnar dell’intermediazione RoboMarkets la situazione attuale. . attività di mercato. L’esperto ha affermato che le prospettive economiche sono rimaste scarse.

READ  Porsche 911 Sport Classic (2022) 550 CV

Il sentimento dei consumatori è ancora più cupo

Un’altra importante metrica economica indica una possibile contrazione anche in Europa. Il sentimento dei consumatori dell’Eurozona ha continuato a deteriorarsi a giugno in un contesto di inflazione record. Una misura del clima dei consumatori, emersa da un’indagine della Commissione dell’Unione Europea, è scesa sorprendentemente di 2,4 punti a meno 23,6 punti. Gli economisti intervistati da Reuters si aspettavano un leggero aumento a meno 20,5 punti. La scala rimane al di sotto della sua media a lungo termine di 11,0.

L’euro si è ripreso

L’euro è riuscito a recuperare nel tempo. Anche il discorso del presidente della Fed, considerato relativamente moderato, ha sostenuto la moneta comune europea. Dopo che il prezzo è sceso più volte al di sotto della soglia di $ 1,05 nel frattempo, l’ultima volta è stata a $ 1,0565.

I prezzi del petrolio al loro livello mensile più basso

Oggi i prezzi del petrolio sono scesi al livello più basso in quasi un mese. Nel pomeriggio, un barile di Brent del Mare del Nord (159 litri) era a volte sotto i 108 dollari. Anche la paura della recessione è stata citata come causa nel mercato. Tuttavia, al momento, i prezzi del petrolio sono ancora circa il 40 per cento più alti rispetto all’inizio dell’anno.

Il titolo Altria crolla

Una possibile fine delle sigarette elettroniche Juul negli Stati Uniti ha fatto scendere le azioni Altria. Secondo il Wall Street Journal, la Food and Drug Administration sta per vietare le sigarette elettroniche dal mercato statunitense. I critici accusano Juul di aver reso molti bambini e giovani adulti dipendenti dalla nicotina. Altria ha pagato quasi 13 miliardi di dollari per una partecipazione del 35% in Juul Labs nel 2018.

READ  Combattere il cambiamento climatico: azioni Tesla: Bill Gates risponde a Musk nella disputa sui pantaloncini Tesla | newsletter

FMC non vede alcun problema al momento

Il titolo Fresenius Medical Care (FMC) ha leggermente sovraperformato il mercato. La società non vede alcun impatto finanziario sull’anno fiscale in corso a seguito della decisione della Corte Suprema degli Stati Uniti contro la sua rivale DaVita. Per quest’anno, FMC si vede al sicuro, perché i contratti di assicurazione sanitaria privata dei datori di lavoro sono già iniziati il ​​1 gennaio o il 1 luglio. Ieri la Corte Suprema ha respinto una causa intentata da DaVita, in cui la società chiedeva un risarcimento più elevato per le cure da parte dell’assicurazione sanitaria privata di un ospedale negli Stati Uniti.

BASF anticipa tempi difficili

Il valore più debole dell’indice DAX è stata la quota del gruppo chimico BASF. Ha perso il 5,8% dopo che il CEO Martin Brudermüller ha preparato gli investitori a tempi più difficili durante la conferenza di ieri. Nella seconda metà dell’anno, ha affermato, BASF non beneficerà più delle precedenti catene di approvvigionamento strette dei suoi concorrenti e ci saranno anche costi energetici elevati. “Suona molto cauto e pessimista, anche se non sono stati forniti numeri”, ha commentato un trader.

Bayer sotto pressione dopo la sentenza del tribunale

Il Battuta d’arresto legale negli Stati Uniti nella disputa sull’erbicida glifosato Ha continuato a causare problemi per le azioni Bayer. Ieri la Corte Suprema Usa ha respinto il ricorso dell’azienda farmaceutica e agrochimica. Se si fosse trattato di un’udienza e Bayer avesse vinto, i residenti di Leverkusen avrebbero potuto tracciare una linea sotto l’esorbitante controversia legale sui presunti rischi di cancro degli erbicidi contenenti glifosato.

Daimler Truck rimane ottimista

Nonostante le crescenti preoccupazioni per l’economia, il produttore di camion Daimler Truck mantiene i suoi obiettivi di crescita per l’anno in corso. Le vendite del leader mondiale del mercato degli autocarri pesanti dovrebbero aumentare di oltre il dieci percento a 520.000 veicoli, secondo il nuovo arrivato DAX al suo primo incontro pubblico come azienda indipendente. In termini di vendite, gli svevi puntano ancora ad aumentare fino a un quarto, passando da 48 a 50 miliardi di euro. “Quindi ci stiamo muovendo verso il resto dell’anno con ottimismo e fiducia”, ha affermato il CEO Martin Daum.

READ  Coincidenza?: Il fratello di Elon Musk e Tesla-AR Kimbal vendono azioni Tesla - un giorno prima di un sondaggio su Twitter | newsletter

Azioni dei principali azionisti in aumento

Le azioni dell’azienda di moda Hugo Boss hanno sfidato la tendenza generale. Il rivenditore britannico di articoli sportivi Frasers ha annunciato di aver aumentato la sua partecipazione e ora possiede direttamente il 4,9% delle azioni e ha opzioni per acquistare un altro 26%.

Salzgitter aumenta le aspettative: la quota è stata ridotta

La quota di Salzgitter ha avuto una giornata ricca di eventi. Dopo il declassamento del rating, il titolo SDAX è stato sottoposto a forti pressioni. Gli analisti di JPMorgan hanno abbassato il rating del titolo da “neutrale” a “leggero” e l’obiettivo di prezzo da €44 a €31,60. Ma nel pomeriggio, il gruppo siderurgico ha nuovamente aumentato i suoi obiettivi annuali a causa della continua buona domanda. Il management prevede ora un fatturato annuo di 13 miliardi di euro. Al lordo delle imposte, l’utile dovrebbe rimanere tra 1,0 e 1,2 miliardi di euro. Tuttavia, è probabile che i margini di profitto scendano al di sopra della media nella seconda metà dell’anno. Inoltre, la società assume nelle sue previsioni che il gas naturale rimarrà disponibile. Gli effetti della guerra in Ucraina sono difficili da misurare. Queste limitazioni possono aver contribuito al fatto che l’aumento previsto del mercato alla fine è svanito in larga misura.