Segnali di allarme a cui dovresti reagire

Date:

Share post:

Saveria Marino
Saveria Marino
"Analista incredibilmente umile. Esperto di pancetta. Orgoglioso specialista in cibo. Lettore certificato. Scrittore appassionato. Difensore di zombi. Risolutore di problemi incurabile."
  1. Home page
  2. mondo

Un sovradosaggio di vitamina D può essere dannoso anche per la salute. Qui troverete una panoramica dei fatti più importanti sulla famosa vitamina.

Kassel – Clima scomodo, ufficio in casa, stress quotidiano: sono tanti i motivi per una insufficiente esposizione al sole. Ma oltre ai numerosi benefici che l’aria fresca apporta al nostro sistema immunitario, un aspetto importante viene presto dimenticato: la vitamina D. Una carenza può avere gravi conseguenze perché la vitamina D svolge diverse funzioni nel corpo umano.

Come riportato dal Robert Koch Institute (RKI), la funzione più nota della vitamina è il suo coinvolgimento nel metabolismo osseo. Ma la vitamina D è coinvolta anche in altri processi metabolici e nella sintesi proteica. “Negli ultimi anni ciò ha portato a supporre che esista un legame tra l’apporto di vitamina D e le malattie croniche e che allo stesso tempo si possano scoprire nuove opzioni preventive”, spiega l’RKI. Tuttavia, il rapporto aggiunge che finora gli studi non sono riusciti a rivelare alcuna relazione causale diretta. Ha anche un effetto protettivo sulle infezioni Non provato in modo affidabile. Tuttavia: in alcuni casi la carenza di vitamina D si manifesta con sintomi gravi. Qui trovate una panoramica di tutto ciò che dovete sapere.

La carenza di vitamina D può manifestarsi attraverso vari sintomi. (Avatar) © Westend61/Imago

Carenza di vitamina D: a quali segnali d’allarme prestare attenzione?

La mancanza di vitamina D nel corpo è dannosa per la salute. Com’è? Manuale MSD spiegareI seguenti sintomi generali sono possibili segnali di carenza di offerta:

  • Stanchezza e sensazione di debolezza
  • Dolore muscolare
  • Dolore osseo
  • Debolezza nelle ossa. Soprattutto nella colonna vertebrale, nel bacino e nelle gambe
  • La sensibilità al tocco è possibile

A seconda dell’età della persona colpita, altri sintomi possono indicare una carenza di vitamina D. I bambini possono sviluppare rachitismo e forti crampi. I bambini di età compresa tra uno e quattro anni possono soffrire di aderenze ossee, mentre i bambini più grandi e gli adolescenti di solito sviluppano dolore quando camminano. Manuale MSD. Nelle persone anziane, traumi minori possono causare fratture e fratture se vi è una grave carenza di vitamina D.

Riconoscere la carenza di vitamina D: come viene diagnosticata e di quanto ha bisogno il tuo corpo

Di quanta vitamina D ha effettivamente bisogno il corpo umano? Secondo l’RKI, l’apporto di vitamina D viene determinato misurando la 25-idrossivitamina D (25(OH)D) nel siero del sangue. Nel sangue si applica ad alta voce RKI seguenti valori limite:

Carenza di vitamina D <30
Cure non ottimali da 30 a <50
Cure adeguate in termini di salute delle ossa Da 50 a <75\R
Cure adeguate in termini di salute delle ossa senza ulteriori benefici per la salute da 75 a <125
La possibilità di un eccesso di offerta, che ha conseguenze negative sulla salute del corpo ≥125
Fonte: RKI

Come si può vedere dalla tabella, anche un eccesso di vitamina D può essere dannoso per la salute. Secondo l’istituto è possibile l’ipercalcemia. Ciò accade quando il livello di calcio nel sangue è troppo alto. Secondo l’RKI, ciò può portare a battito cardiaco irregolare o calcoli renali.

Troppa poca vitamina D: il rischio è particolarmente alto per queste persone

Chi è a rischio di carenza di vitamina D nel sangue? Secondo la Società Tedesca di Nutrizione (DGE) Sono particolarmente a rischio le persone che trascorrono poco o nessun tempo all’aria aperta quando splende il sole, o solo con il corpo completamente coperto, o le persone con la pelle scura. Per precisare, l’associazione scrive che le persone che non ricevono abbastanza luce solare sono soprattutto quelle con mobilità ridotta, quelle con malattie croniche e gli anziani che necessitano di cure. Con l’età diminuisce anche la capacità della pelle di produrre vitamina D in modo indipendente.

Carenza di vitamina D? Cosa si può fare al riguardo?

D.J.E Sul suo sito web sottolinea che si dovrebbero consumare al massimo 20 microgrammi di vitamina D al giorno solo se l’organismo non produce vitamina D da solo. Nei bambini sotto i dodici mesi il valore è di 10 microgrammi. “Il valore stimato si ottiene somministrando una compressa di vitamina D per la prevenzione del rachitismo dalla prima settimana di vita fino alla fine del primo anno di vita nei neonati allattati al seno o non allattati al seno”, afferma la Direzione generale dell’assistenza sanitaria.

Nota dell’editore

Le informazioni contenute in questo articolo non sostituiscono una visita dal medico. Solo gli specialisti possono fare la diagnosi corretta e iniziare il trattamento appropriato. L’uso di farmaci o integratori alimentari dovrebbe essere discusso in anticipo con un medico.

Se sospetti di avere una carenza, contatta il tuo medico. La DGE sottolinea: “Poiché non si prevede che la maggioranza della popolazione sana tedesca soffra di carenza di vitamina D, l’apporto di vitamina D dovrebbe essere limitato solo se vi è il ragionevole sospetto di una carenza o nelle persone a rischio”. (Sofia Lutero)

Related articles

Sono stati segnalati più casi di Oropouche: la clinica fornisce i dettagli

Pagina inizialeil mondostava in piedi: 20 luglio 2024, 6:20Da: Vittoria CrumbeckPremeredivisoIn Italia sono stati segnalati nuovi casi di...

La figlia di Valya è dovuta andare in ospedale!

Samira Yavuz è preoccupata: sua figlia Valya è dovuta andare in ospedale!bromflashSamira W Serkan Sono diventati genitori per...

Il campione olimpico Harting si lamenta di “un’ideologia orientata alle minoranze”

L’atletica tedesca è in crisi. Il campione olimpico Robert Harting ha una visione chiara delle ragioni e...