Maggio 16, 2022

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Scaricare il cervello: un modo efficace per fermare la ruminazione

psicologia
Scaricare il cervello: come questo semplice metodo aiuta a ridurre lo stress

Se i pensieri ti attraversano la testa e il rimuginare non si ferma, l’allagamento del cervello può aiutare.

© Layla Bird / Getty Images

Le idee saltano da un problema all’altro, la tua lista di cose da fare sembra inestricabilmente lunga e ti chiedi anche cosa mangiare. Se c’è un pasticcio nella testa, provoca stress. Un modo semplice per districare il disordine.

La testa è piena. Presto sembra esplodere in un pasticcio completo. Mostrare l’idea di un cesto della biancheria pieno, quindi e-mail che necessitano ancora di una risposta, riunioni importanti, scansioni scarabocchiate da riempire e quando si fa le valigie per un viaggio nel fine settimana, la soluzione per lenti a contatto non dovrebbe essere dimenticata in nessun caso.

È qualcosa del genere nella nostra testa ogni giorno. Con così tanti pensieri sciolti e compiti irrisolti, molte persone si sentono stressate o ansiose. Un metodo semplice può aiutare a organizzare il disordine nella tua testa: il lavaggio del cervello.

asciugati la testa

Braindumping (anche brain-dumping o brain-dumping) in tedesco significa qualcosa come: “svuotare il cervello”. Ed è proprio questa la base di questo metodo. La testa viene pulita in senso figurato, perché i pensieri trovano la loro strada su un pezzo di carta. Tutto ciò che hai in mente in questo momento è annotato, che si tratti di preoccupazioni, scadenze o solo l’idea di fare acquisti la prossima settimana. Il principio funziona in modo simile allo sgombero e al riordino dell’armadio.

Brain dumping aiuta a spezzare il caos irrisolto in pezzi gestibili. Questo rende più facile concentrarsi sulle cose importanti in questo momento. Questo metodo può aiutare a ridurre lo stress e prevenire l’ansia. Se vuoi ridurre i tuoi pensieri eccessivi o eccessivi, hai solo bisogno di un pezzo di carta, una penna e un po’ di tempo.

Esistono diversi modi per utilizzare questo metodo. Se ci sono molti pensieri che ti passano per la testa, organizzare la tua testa ogni giorno può aiutare. Ma non c’è niente di sbagliato nell’usare questo metodo di tanto in tanto. Dovresti usare la tecnica che funziona meglio per te. Tre tipi di discarica cerebrale:

Semplice discarica di cervelli

Per iniziare la giornata in modo fresco, può essere utile annotare tutti i pensieri che ti passano per la testa in un quaderno come prima cosa al mattino. Tutto ciò che ti viene in mente in quel momento è consentito sulla carta. Nessun pensiero è troppo irrilevante. Basta scriverlo aiuta il cervello a sbarazzarsi del disordine.

Compiti, paure e compiti ora sono in un posto diverso. Questa tecnica aiuta anche il cervello a riconoscere e classificare i problemi. È più facile rilassarsi. Se hai difficoltà ad addormentarti la sera, puoi provare questo metodo prima di andare a letto.

Quattro scatole di braindump

In questa discarica mentale, un pezzo di carta è diviso in quattro quadrati e nelle seguenti categorie: compiti, pensieri, gratitudine e le prime tre priorità:

Attraverso: In questa categoria trovi tutte le idee casuali che appaiono al loro posto. Non pensarci troppo!

fare: Tutti gli incarichi in sospeso sono annotati qui.

gratitudine: Come dice già il nome, tutte le cose per cui si è grati dovrebbero essere scritte qui.

Le 3 priorità principali: I tre punti più importanti vengono registrati dall’elenco delle attività.

Non solo le idee vengono organizzate, ma viene data la priorità ai compiti più importanti. Può essere elaborato giorno per giorno.

Fine settimana di cervelli

  1. Scrivi tutte le tue idee in un elenco. Questi possono essere progetti irrisolti, preoccupazioni, compiti e tutto ciò che ti preoccupa. Questa lista può diventare molto lunga. È meglio prepararlo la mattina di giovedì o venerdì.
  2. Lascia l’elenco per il resto della giornata o per qualche ora e aggiungilo man mano che emergono altre idee.
  3. Ordina e assegna la priorità all’elenco. Meglio farlo la sera stessa. È quindi possibile creare nuovi elenchi, ad esempio un elenco di piccoli compiti o attività e uno con progetti più grandi. Può anche essere suddiviso in parti più piccole.
  4. Stabilisci un giorno in cui vuoi affrontare piccoli compiti urgenti. Idealmente il giorno successivo in modo da non rimandare troppo a lungo. Oppure viene distribuita un’attività al giorno. Anche per progetti di grandi dimensioni, dovresti specificare quando vuoi affrontarli.
  5. Ripeti ogni settimana.

fonti:Psicocentrale,Psicologia oggi

READ  La prevalenza del cancro della pelle: nuovi fatti e cifre / La prevenzione attraverso il controllo...