Rivian: Volkswagen prevede di investire fino a 5 miliardi di euro nei concorrenti di Tesla

Date:

Share post:

Saveria Marino
Saveria Marino
"Analista incredibilmente umile. Esperto di pancetta. Orgoglioso specialista in cibo. Lettore certificato. Scrittore appassionato. Difensore di zombi. Risolutore di problemi incurabile."
Mobilità Azienda produttrice di auto elettriche Rivian

La Volkswagen investe fino a 5 miliardi di euro nei concorrenti di Tesla

SUV elettrico Rivian R1S

SUV elettrico Rivian R1S

Fonte: Image Alliance/Abaca/TNS/Abaca

Puoi ascoltare i nostri podcast WELT qui

Per visualizzare i contenuti incorporati è necessario ottenere il consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché i fornitori di contenuti incorporati richiedono questo consenso in quanto fornitori di servizi terzi. [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore su “On”, accetti questo (revocabile in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati dati personali a paesi terzi, inclusi gli Stati Uniti, ai sensi dell’articolo 49, paragrafo 1, lettera a) del GDPR. Puoi trovare ulteriori informazioni a riguardo. Puoi revocare il tuo consenso in ogni momento utilizzando il tasto privacy a fondo pagina.

La Volkswagen sta pianificando una partnership da cinque miliardi di euro con il produttore statunitense di auto elettriche Rivian. Soprattutto, i problemi affrontati dalla società di software della Volkswagen, Cariad, hanno portato l’azienda di Wolfsburg a continuare a declinare. L’accordo dovrebbe cambiare la situazione.

QuintoOlkswagen sta ricevendo aiuto dal rivale Tesla Rivian sulle auto elettriche e sta spendendo miliardi per questo. La più grande casa automobilistica europea vuole spendere fino a 5 miliardi di dollari e sviluppare congiuntamente la tecnologia per i veicoli del futuro. Si tratta di un’iniezione di liquidità molto gradita per Rivian: l’azienda è ancora in rosso e sta attualmente lottando con il calo di interesse per i veicoli elettrici negli Stati Uniti. Le azioni di Rivian, che sono state deboli di recente, sono balzate di quasi il 50% nelle contrattazioni after-hours negli Stati Uniti.

La collaborazione è molto ristretta: software e computer per il controllo e l’ingegneria delle reti. Punto chiave: la Volkswagen si rivolgerà alla tecnologia e al software di Rivian per le nuove auto nella seconda metà del decennio. Ciò potrebbe far risparmiare al colosso automobilistico un sacco di soldi rispetto allo sviluppo della tecnologia da solo. Il presidente di Rivian RJ Scaringe ha confermato martedì in una teleconferenza che altri settori come le batterie o la tecnologia degli azionamenti non fanno parte della partnership.

Affinché i produttori possano offrire costantemente nuove funzioni, da anni le automobili assemblano sempre più centraline e cablaggi più lunghi. Con l’avanzare dei veicoli elettrici, inizia anche la competizione per la progettazione di nuovi veicoli. Tendenze: meno complessità e attenzione al software. Tesla è stato un pioniere: un computer su ruote.

L’architettura rurale dovrebbe risolverlo

Fin dall’inizio, Rivian ha sviluppato una propria architettura in cui l’elettronica dell’auto era divisa in diverse aree con i propri computer. Nella prima generazione della piattaforma Rivian erano necessari 17 controller di questo tipo, ha affermato Scarring. Ora, per la seconda generazione, il numero è stato ridotto a sette.

Leggi anche

La Volkswagen Golf 1 è stata prodotta dal 1974 al 1983

La Volkswagen ha avuto problemi per anni nello sviluppo di software interno per le auto elettriche, ritardando il lancio dei modelli. Martedì Scaringe ha infilato il dito nella ferita. Negli ultimi anni è stato riconosciuto che i produttori affermati hanno difficoltà con i propri software.

Il motivo lo vede nel modo in cui per decenni è stata condotta l’attività della casa automobilistica: molta tecnologia veniva acquistata da diversi fornitori “e di conseguenza c’erano tanti piccoli computer legati a funzioni molto specifiche”. Da questo mondo è difficile sviluppare un’architettura basata sul principio regionale, dove un unico controller gestisce compiti in più aree. Rivian ha disposto le ECU (unità di controllo elettroniche) in tutto il veicolo per abbreviare il percorso di trasmissione dei dati.

“Vero affare”

Rivian è uno dei pochi produttori che ha questa struttura regionale nella produzione in serie – ed è quindi prezioso per VW, come ha commentato l’accordo l’analista automobilistico della società di ricerche di mercato Garter, Pedro Pacheco. Se si guarda quanti soldi VW ha già investito nello sviluppo della propria piattaforma, i miliardi guadagnati da Rivian rappresentano un “vero affare” per il gruppo tedesco. L’accordo invia anche un segnale che le cose una volta sviluppate internamente potrebbero ora provenire da un altro produttore. Nel frattempo, Pacheco ha sollevato la questione di cosa fanno i produttori con i loro team di software automobilistico quando acquistano troppo.

Il piano di Rivian e VW prevede la creazione di una joint venture per sviluppare entrambe le fabbriche. Miliardi confluiranno gradualmente in Rivian. La prima azienda Volkswagen ad acquistare obbligazioni convertibili per un valore di 1 miliardo di dollari. Se emergesse il laboratorio di sviluppo congiunto, VW pagherà un altro miliardo, acquisterà azioni in due tranche da un miliardo ciascuna nel 2025 e nel 2026 e concederà un altro miliardo come prestito.

Leggi anche

Mondiale CR Ulf Boschardt il 30 settembre 2016 Fotografia: Claudius Pflug/Berlino

La Volkswagen ha recentemente incontrato sempre più difficoltà nel suo approccio aggressivo verso la mobilità elettrica. La domanda è debole in Europa e la concorrenza è agguerrita da parte dei produttori locali a basso costo in Cina. Negli Stati Uniti d’America il gruppo vuole conquistare un’ampia quota di mercato attraverso le auto elettriche e ha già annunciato importanti investimenti a questo scopo.

Leggi anche

Rivian ha consegnato quasi 13.600 veicoli elettrici lo scorso trimestre, generando vendite per 1,2 miliardi di dollari e una perdita di 1,45 miliardi di dollari. L’azienda opera in due categorie di veicoli popolari negli Stati Uniti: grandi SUV e camioncini. Rivian costruisce anche furgoni elettrici per le consegne per Amazon, che ora possono essere visti anche in Europa. Anche il più grande rivenditore online del mondo è un investitore.

L’umore tra i rivali di Tesla, che speravano in un ritmo più rapido nelle vendite di veicoli elettrici, è cauto. Soprattutto negli Stati Uniti molti acquirenti preferiscono attualmente i modelli ibridi e anche per Tesla la crescita ha improvvisamente rallentato. Fisker è stato costretto a dichiarare fallimento. Il SUV Ocean è stato ritardato e ha fatto arrabbiare alcuni acquirenti e tester a causa di problemi software.

Related articles

Adolescente (25) ucciso durante un rituale sciamanico in Italia – Gli investigatori rilasciano dettagli sulla causa della morte

tzil mondostava in piedi: 14 luglio 2024, 6:18Da: Robin DittrichPremeredivisoLa morte di un barista di 25 anni ha...

Il piano del semaforo non influisce solo sul tipo di motore del veicolo elettrico

Home pageun lavorostava in piedi: 14 luglio 2024, 4:52da: Patrick FreewahInsisteDivideIl governo federale non intende solo promuovere i...