Rinviato il ritorno sulla Terra del Boeing Starliner

Date:

Share post:

Giampaolo Lettiere
Giampaolo Lettiere
"Esperto di birra per tutta la vita. Appassionato di viaggi in generale. Appassionato di social media. Esperto di zombi. Comunicatore."

La NASA e la Boeing hanno rinviato il ritorno della capsula spaziale Starliner dalla Stazione Spaziale Internazionale alla Terra. Lo ha annunciato l’agenzia spaziale americana su X.

Contenuti editoriali consigliati

Qui troverai contenuti esterni selezionati dai nostri redattori per arricchire l’articolo con informazioni aggiuntive per te. Qui puoi visualizzare o nascondere i contenuti esterni con un clic.

Accetto che i contenuti esterni possano essere visualizzati per me. Ciò significa che i dati personali potrebbero essere trasferiti a piattaforme esterne. Puoi trovare ulteriori informazioni a riguardo nelle Impostazioni di protezione dei dati. Li trovi in ​​fondo alla nostra pagina nel footer, così potrai gestire le tue impostazioni o revocarle in ogni momento.

L’ultima data per il volo di ritorno era il 26 giugno. La NASA non ha fissato una nuova data, ma nella sua pubblicazione ha indicato che il ritorno dello “Starliner” con gli astronauti Barry Wilmore e Sonny Williams non dovrebbe avvenire prima di luglio. Inizialmente erano previste, tra le altre, due passeggiate spaziali.

Vari problemi

La navicella spaziale Starliner con equipaggio è attraccata alla Stazione Spaziale Internazionale due settimane fa. Ma durante il viaggio ha dovuto soffrire di molti problemi tecnici. Ad esempio, si è verificata una perdita di elio. Dopo problemi al motore, la navicella spaziale colpita dalla crisi non è riuscita ad attraccare alla Stazione Spaziale Internazionale se non al secondo tentativo. Poi gli astronauti della NASA sono usciti e hanno conosciuto gli altri astronauti di stanza a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. I due avrebbero dovuto restare nello spazio per circa una settimana.

“Starliner” è un veicolo spaziale parzialmente riutilizzabile composto da una capsula alta tre metri per l’equipaggio e un modulo di servizio e, a differenza di “Crew Dragon” della società SpaceX di Elon Musk, non atterra sull’acqua ma sulla terra. Dopo anni di ritardo, due settimane fa è decollato per la prima volta con un volo di prova con equipaggio. Lo “Starliner”, sviluppato e prodotto dal produttore di aerei americano Boeing, ha completato con successo per la prima volta nel 2022 un volo senza equipaggio verso la Stazione Spaziale Internazionale. In futuro porterà gli astronauti alla Stazione Spaziale Internazionale come alternativa al “Crew Capsula spaziale Dragon”.

La NASA ha affermato in un post sul blog che il rinvio, tra le altre cose, fornisce il tempo per “verificare i dati del sistema di comando”. Non c’è fretta di lasciare la Stazione Spaziale Internazionale, anche con rifornimenti sufficienti a bordo. In caso di emergenza sulla Stazione Spaziale Internazionale, lo Starliner è pronto a portare gli astronauti sulla Terra.

© dpa-infocom, dpa:240622-99-491718/2

Questo è un messaggio diretto dal canale di notizie dpa.

Related articles

Il bilancio delle vittime dell’ondata di caldo in Italia

Pagina inizialePanoramastava in piedi: 18 luglio 2024 alle 15:57Da: Paolo Luca SchneiderPremeredivisoL’ondata di caldo in Italia sta mettendo...

Enormi perdite di posti di lavoro nel settore automobilistico: “Bosch deve lottare”

Home pageun lavorostava in piedi: 18 luglio 2024, 15:18da: Katharina BewsInsisteDivideBosch ha dovuto tagliare migliaia di posti di...

Vita sulla Terra: i primi organismi unicellulari vissero 4,2 miliardi di anni fa

Scienze sviluppo I primi organismi unicellulari vissero 4,2 miliardi di anni fa...