Aprile 17, 2024

Italnews

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’ondata di fallimenti continua: il prossimo rivenditore di moda tedesco deve presentare istanza di fallimento

L’ondata di fallimenti continua: il prossimo rivenditore di moda tedesco deve presentare istanza di fallimento

La prossima catena di moda sta per crollare: il gruppo ha recentemente presentato istanza di fallimento. Il futuro del rivenditore è incerto.

C & A chiude le filiali, il rivenditore di scarpe Görtz fallisce. Il business della moda in Germania sta attraversando una profonda crisi. Con TK Fashion Group GmbH, un altro rivenditore ora deve fallire. Tuttavia, le operazioni commerciali della società fondata nel 2014 devono continuare senza restrizioni rapporti sull’industria tessile.

Il curatore fallimentare è l’Avv. Dott. Biner Bähr dello studio legale White & Case. In passato è stato anche responsabile del fallimento di Esprit, Gardeur e Hertie.

Fallimento nei negozi di moda: il futuro dei dipendenti è incerto

L’industria della moda è in crisi: TK Fashion Group è insolvente.

Foto: TK Fashion Group

Le ragioni del fallimento sotto l’Amministrazione Autonoma sono le conseguenze della crisi del coronavirus e della guerra in Ucraina. Di conseguenza, devi affrontare contemporaneamente una domanda notevolmente inferiore e costi più elevati.

Consiglio dell’onda: Ricchezza dei fondatori di C&A: la famiglia Brenninkmeijer è molto ricca

Nel frattempo, i clienti non devono preoccuparsene. Le filiali sono ancora aperte e “gli ordini online vengono effettuati su richiesta”, come conferma l’avvocato Frank Lesual. Gli stipendi di 135 dipendenti sono inizialmente garantiti con fondi di insolvenza. Ora però va stilato un piano di rilancio. Non è ancora chiaro se questo porterà anche a tagli di personale.

Altri lettori sono interessati anche a: