L’Italia continua a tremare: gli esperti reagiscono increduli

Date:

Share post:

Benigna Baresi
Benigna Baresi
"Totale drogato di caffè. Ninja della TV. Risolutore di problemi impenitente. Esperto di birra."

L’Italia si è qualificata all’ultimo secondo per gli ottavi di finale dell’Europeo.Foto: Imago Images/Matthias Koch

2024 d.C

24 giugno 2024 alle 23:0424 giugno 2024 alle 23:11

Luca Gribowski

Nell’ultimo turno del Gruppo Due, l’Italia si è salvata dagli ottavi degli Europei pareggiando di misura 1-1 contro la Croazia. Con soli due punti, la Croazia ha solo una possibilità teorica di passare agli ottavi come una delle migliori terze del girone.

Obiettivi

1:0 Modric (minuto 54)
1:1 Zakagne (98° minuto)

Citazione dei 90 minuti

“Mi ha dato un po’ fastidio”, ha commentato il tattico Jan Henkel su MagentaTV, osservando l’italiano. un gruppo. Il tecnico della Nazionale Luciano Spalletti ha cambiato tre ruoli e anche il sistema di gioco. Prima scommetteva sempre sulla stessa squadra.

“Anche all’ora di pranzo la squadra non sa cosa fare la sera”, ha aggiunto Henkel, che vive in Italia. “Se vogliono davvero interpretare una serie di cinque uomini, penso che sia pazzesco.” – Ed è proprio così che ha giocato l’Italia.

L'allenatore italiano Luciano Spalletti gesticola durante la partita del Gruppo B tra Croazia e Italia agli UEFA Euro 2024 a Lipsia, Germania, lunedì 24 giugno 2024. (AP Photo/Peter David...

Ha sorpreso l’allenatore della Nazionale italiana Luciano Spalletti con la sua tattica.Foto: AP/Peter David Gosek

Shkodran Mustafi, ex professionista ed esperto di MagentaTV, non sapeva che in panchina sedeva inizialmente Federico Chiesa, il miglior attaccante della squadra. “Hai bisogno di lui perché fa molto rumore in attacco, è un buon rifinitore e può dribblare per liberare gli altri giocatori.”

Era chiaro in anticipo che all’Italia sarebbe bastato un pareggio per qualificarsi, mentre la Croazia aveva un disperato bisogno di una vittoria.

Numero di partite: 178

È stata la 178esima presenza in nazionale di Luka Modric con la Croazia, e forse l’ultima? Nel 2006, ha fatto il suo debutto con la nazionale ai Mondiali in Germania, e ora il suo tempo con la nazionale potrebbe volgere al termine. Non è ancora chiaro cosa accadrà dopo per il 38enne centrocampista. Il suo contratto con il Real Madrid scade in estate.

Lipsia: Lipsia, Germania 24.06.2024: Nicolo Barella d'Italia, Luka Modric di Croazia, i10 durante il Campionato europeo, Europa, Campionato europeo, Fusball 2024, giorno 3, partita del Gruppo B tra ...

Luka Modric potrebbe aver giocato la sua ultima partita internazionale con la Croazia. Foto: Imago Images/iPA

“È il più grande calciatore croato di tutti i tempi”, ha detto l’allenatore della nazionale croata Zlatko Dalic prima del torneo. Il suo compagno di squadra Mateo Kovacic ha confermato: “Non pensiamo se questo sarà l’ultimo grande torneo per Luka”.

Scena di gioco

La 178esima presenza in nazionale di Modric non avrebbe potuto essere più tragica. Prima ha fallito un calcio di rigore manuale contro l’italiano Donnarumma. Ma i croati lanciarono immediatamente il loro prossimo attacco. Il portiere italiano è riuscito anche a respingere un colpo di testa di Budimir da distanza ravvicinata. Ma 31 secondi dopo aver sbagliato il calcio di rigore, Modric ha segnato con un tiro da distanza ravvicinata.

A 38 anni e 289 giorni, è ora il marcatore più anziano nella storia del Campionato Europeo.

Il suo posto negli ottavi sembrava sicuro quando è stato sostituito a dieci minuti dalla fine. Poi è arrivato il 98esimo minuto.

Momento del giudizio

Dopo un tiro di Andrej Kramaric dell’Hoffenheim, l’italiano Davide Fratesi, entrato come sostituto appena cinque minuti prima, si è girato di lato con il braccio teso e ha ricevuto la palla da distanza ravvicinata.

L’arbitro Danny McKeele guardò di nuovo la scena sullo schermo e concesse un calcio di rigore. Per l’esperto arbitrale della ZDF Manuel Graf questa è stata assolutamente la decisione giusta. “Il braccio è già troppo lontano e quasi sopra l’altezza delle spalle”, spiega la decisione.

La stranezza del gioco

In effetti, era già chiaro prima della partita che la partita sarebbe finita in parità. Le ultime tre partite finivano sempre con un pareggio, con ciascuna squadra che segnava un gol. L’ultima volta che una squadra è uscita vincente dal campo è stata più di 20 anni fa. L’Italia vinse 2-1 nella fase a gironi dei Mondiali del 2002.

Ascolta ora: “Toni Kroos – The Underrated One”. Il primo episodio del podcast sulla stella della Bundesliga può essere trovato qui:

Qui Puoi iscriverti a “Toni Kroos – The Underrated One” su Spotify gratuitamente e facilmente.

Trova il gioco

Nell’ultimo pareggio tra le due squadre nel luglio 2015, l’attaccante Mario Mandžukić ha segnato contro il leggendario portiere italiano Gianluigi Buffon dopo soli undici minuti.

Lunedì sera al Lipsia sono stati in panchina anche nel riscaldamento, ma solo in ruolo ufficiale.

Buffon guida ora la delegazione italiana al torneo, mentre l’attaccante ricopre il ruolo di vice allenatore del tecnico croato. Lì allena, tra gli altri, Marco Pijaca, che era lì anche nel 2015 e si vede anche nella foto. Tuttavia attualmente ha 29 anni, ed è ancora un po’ lontano dalla fine della sua carriera. “Alcuni vecchi amici a Lipsia” Buffon ha scritto del selfie pre-partita.

I tre si conoscono ancora bene dai tempi insieme alla Juventus di Torino.

Cosa succederà dopo alle squadre?

Sabato alle 18 a Berlino la Croazia affronterà la Svizzera agli ottavi di finale. L’Italia dovrà attendere ulteriori risultati dagli altri gironi.

Related articles

Sono stati segnalati più casi di Oropouche: la clinica fornisce i dettagli

Pagina inizialeil mondostava in piedi: 20 luglio 2024, 6:20Da: Vittoria CrumbeckPremeredivisoIn Italia sono stati segnalati nuovi casi di...

La figlia di Valya è dovuta andare in ospedale!

Samira Yavuz è preoccupata: sua figlia Valya è dovuta andare in ospedale!bromflashSamira W Serkan Sono diventati genitori per...

Il campione olimpico Harting si lamenta di “un’ideologia orientata alle minoranze”

L’atletica tedesca è in crisi. Il campione olimpico Robert Harting ha una visione chiara delle ragioni e...